documenta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

dOCUMENTA (con la "d" minuscola) è una delle più importanti manifestazioni internazionali d'arte contemporanea europee, che si tiene con cadenza quinquennale nella città tedesca di Kassel, nell'Assia settentrionale[1].

È stata inaugurata da Arnold Bode nel 1955 come parte della Bundesgartenschau, la mostra di giardinaggio della Repubblica Federale Tedesca che in quel periodo si stava appunto svolgendo a Kassel. Questa prima edizione di "documenta" fu, contrariamente alle aspettative, un successo considerevole poiché coinvolse molti degli artisti che al giorno d'oggi sono considerati maggiormente significativi nel panorama dell'arte moderna e contemporanea, come Picasso e Kandinsky.

Tuttora considerata tra le rassegne più prestigiose al mondo, continua ad offrire un'importante vetrina sull'arte contemporanea di tutti i continenti. Assieme alla Biennale di Venezia ed a Manifesta è tutt'oggi considerata una delle manifestazioni che meglio riesce a descrivere il panorama delle nuove tendenze artistiche nel mondo[1][2].

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Di seguito vengono elencate le varie edizioni tenutesi dal 1955 ad oggi, con specificati i rispettivi curatori:


ANNO DIRETTORE ARTISTI OPERE ESPOSTE VISITATORI
documenta 1955 Arnold Bode 148 670 130 000
documenta II 1959 Arnold Bode, Werner Haftmann 392 1770 134 000
documenta III 1964 Arnold Bode, Werner Haftmann 280 1450 200 000
4. documenta 1968 documenta-Rat 150 1000 220 000
documenta 5 1972 Harald Szeemann 218 820 228 621
documenta 6 1977 Manfred Schneckenburger 622 2700 343 410
documenta 7 1982 Rudi Fuchs 182 1000 378 691
documenta 8 1987 Manfred Schneckenburger 150 600 474 417
DOCUMENTA IX 1992 Jan Hoet 189 1000 603 456
documenta X 1997 Catherine David 120 700 628 776
Documenta11 2002 Okwui Enwezor 118 450 650 924
documenta 12 2007 Roger-Martin Buergel 114 oltre 500 754 301
documenta 13 2012 Carolyn Christov-Bakargiev 187[3] 860 000

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b "Insieme alla Biennale di Venezia, l’altra grande manifestazione espositiva periodica europea è Documenta di Kassel, in Germania.", in, Francesco Poli, Il sistema dell’arte contemporanea, Bari, Laterza, 1999. ISBN 8842057266
  2. ^ Sull'autorevolezza di documenta si sono espressi:
    • "Documenta, the most prestigious exhibition of contemporary art in Europe and perhaps the world": (EN) Adam Shatz, His Really Big Show, The New York Times, 2 giugno 2002. URL consultato il 31 dicembre 2009.
    • "... is one of four notable events on the European arts calendar this summer, along with the Venice Biennale, the Monumenta show in Paris and Art Basel in Switzerland": (EN) Stephan Valentin, An art show in Kassel, Germany, rivals Venice Biennale, The New York Times, 12 giugno 2007. URL consultato il 2 gennaio 2010.
    • "Documenta, the Olympics of modern art": (EN) Waldemar Januszczak, Cindy Sherman: I'm every woman, The Sunday Times, 12 aprile 2009. URL consultato il 3 gennaio 2010.
    • "Documenta 12, the hugely influential exhibition held every five years, opened in Kassel, Germany": (EN) Grayson Perry, 2007 — that was just so next year, The Times, 27 dicembre 2006. URL consultato il 2 gennaio 2010.
    • "una de las más prestigiosas e influyentes manifestaciones del arte contemporáneo": (ES) J. J. Navarro Arisa, La Documenta IX de Kassel recogerá el vértigo del arte de los años noventa, El País, 1º giugno 1992. URL consultato il 2 gennaio 2010.
    • "considerada como la manifestación internacional más importante de arte: contemporáneo" (ES) La Documenta de Kassel, centro de la vanguardia artística, El País, 31 gennaio 1982. URL consultato il 2 gennaio 2010.
    • "the giant Documenta festival, a prestigious digest of the field that takes place every five years in Kassel": (EN) Blake Gopnik, Welcome To Babel, The Washington Post, 8 luglio 2007. URL consultato il 2 gennaio 2010.
    • "the ultra-prestigious Documenta art festival in Kassel": (EN) Blake Gopnik, Palate vs. Palette, The Washington Post, 23 settembre 2009. URL consultato il 2 gennaio 2010.
    • "At the supremely prestigious Documenta exhibition in Germany in 2002": (EN) Blake Gopnik, Rounding Off The Cutting Edge, The Washington Post, 19 settembre 2004. URL consultato il 2 gennaio 2010.
    • "Documenta is one of the most prestigious contemporary art events in the world": (EN) Adrian Searle, 100 days of ineptitude, The Guardian, 19 giugno 2007. URL consultato il 2 gennaio 2010.
    • "la mostra più autorevole al mondo": Francesca Bonazzoli, Quattro conferenze con i super curatori odiati da Sgarbi, Corriere della Sera, 10 gennaio 2009. URL consultato il 2 gennaio 2010.
    • "la mostra più prestigiosa dell'arte contemporanea": Christov-Bakargiev e una visita gratuita, Corriere della Sera, 3 febbraio 2009. URL consultato il 2 gennaio 2010.
  3. ^ [1]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]