Jan Hoet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jan Hoet all'inaugurazione del MARTa a Herford

Jan Hoet (Lovanio, 23 giugno 1936Gand, 27 febbraio 2014) è stato uno storico dell'arte e curatore belga.

Jan Hoet studiò storia dell'arte e archeologia. Dal 1975 è stato direttore dello Stedelijk Museum voor Actuele Kunst (SMAK) a Gent in Belgio. Hoet è stato curatore di importanti mostre internazionali di arte contemporanea tra le quali: Chambres d'amis a Gent e Documenta IX (1992) a Kassel. Dal 2003 fino al 2008 è stato direttore del MARTa Herford, museo per l'arte contemporanea e design a Herford. Ha realizzato la mostra colossal a Osnabrücker Land.

Sofferente di ipercapnia, il 17 giugno 2012 ebbe un collasso mentre si trovava all'aeroporto di Amburgo: rimpatriato a Gand, venne successivamente trasferito all'ospedale di Soltau, dove entrò in coma. Tornato nella struttura clinica di Gand, nel gennaio del 2014 ebbe un secondo attacco di cuore che lo indebolì moltissimo; morì meno di due mesi dopo, all'età di 77 anni[1].

Premi e riconoscimenti (selezione)[modifica | modifica sorgente]

  • Dr. h.c. der Universität Gent
  • Mitglied der Akademie der Künste, Berlino
  • Ritter des Leopold-Ordens, Belgio
  • Ritter des Kronen-Ordens, Belgio
  • Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres de la République Française
  • Ritter im Adelsstand seiner Majestät des Königs und der Königin von Belgien
  • Künstlerischer Berater des Königs und der Königin von Belgien

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Jan Hoet overleden

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 25270976 LCCN: n86059945