Daniel Teklehaimanot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daniel Teklehaimanot
Daniel Teklehaimanot - Critérium du Dauphiné 2012 - Prologue.jpg
Daniel Teklehaimanot al Critérium du Dauphiné 2012
Dati biografici
Nome Daniel Teklehaimanot Girmazion
Nazionalità Eritrea Eritrea
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Squadra MTN MTN
Carriera
Squadre di club
2008 Amore & Vita Amore & Vita stagista
2010 Cervélo Cervélo stagista
2012 GreenEDGE GreenEDGE
2012-2013 Orica Orica-GreenEDGE
2014- MTN MTN
Nazionale
2010 Eritrea Eritrea
Palmarès
Transparent.png Africani
Oro 2008 Crono U23
Argento 2008 In linea U23
Oro Kigali 2010 In linea U23
Oro Kigali 2010 Crono U23
Oro Kigali 2010 Cronosquadre
Oro Kigali 2010 Cronometro
Oro Kigali 2010 In linea
Oro Asmara 2011 Cronosquadre
Oro Asmara 2011 Cronometro
Oro Ouagadougou 2012 Cronosquadre
Oro Ouagadougou 2012 Cronometro
Oro Sharm El Sheikh 2013 Cronosquadre
Oro Sharm El Sheikh 2013 Cronometro
Statistiche aggiornate al gennaio 2014

Daniel Teklehaimanot Girmazion (Debarwa, 10 novembre 1988) è un ciclista su strada eritreo che corre per il team MTN-Qhubeka. È professionista dal 2012.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Daniel Teklehaimanot conseguì la prima vittoria nel circuito UCI Africa Tour nel 2007, quando si impose nella sesta tappa del Tour de l'Érythrée. L'anno successivo diventò campione d'Eritrea su strada e, alla fine della stagione, anche campione africano nella cronometro under-23 (fu secondo nella prova in linea). Negli ultimi mesi del 2008, la squadra polacca Amore & Vita-McDonald's gli offrì un posto da stagista, ma dovette rifiutare a causa di problemi con la federazione eritrea[1].

Nel 2009 partecipò al Tour de l'Avenir con la squadra mista del Centre Mondial du cyclisme, terminando sesto. L'anno dopo vinse una tappa alla Coupe des Nations Ville de Saguenay, gara valida per la Coppa delle Nazioni U23; prese quindi parte nuovamente al Tour de l'Avenir, ma pur essendo tra i favoriti per il successo finale[2] dovette ritirarsi durante la sesta tappa. Nel finale di stagione gareggiò come stagista per il Cervélo TestTeam[3]. In novembre riuscì a vincere i cinque titoli dei campionati africani – in linea e a cronometro sia Under-23 che Elite e la cronosquadre[4] – e successivamente ad aggiudicarsi il Tour du Rwanda[5]. Nel 2011 ottiene altri due titoli continentali, a cronometro e nella cronometro a squadre, oltre al secondo posto (alle spalle del marocchino Adil Jelloul) nella classifica finale del circuito UCI Africa Tour.

Nel 2012 debutta ufficialmente da professionista tra le file della neonata formazione World Tour australiana Orica-GreenEDGE. In quella stagione partecipa alla prova in linea dei Giochi olimpici di Londra, classificandosi 73º; partecipa e porta a termine poi la Vuelta a España. Nel 2013, sempre tra le file dell'Orica-GreenEDGE, ottiene il primo successo da professionista in Europa, aggiudicandosi la Prueba Villafranca de Ordizia in Spagna.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

6ª tappa Tour de l'Érythrée
Campionati africani, Prova a cronometro Under-23
Campionati eritrei, Prova in linea
1ª tappa Tour de l'Érythrée
3ª tappa Tour de l'Érythrée
Campionati africani, Prova in linea Under-23
Campionati africani, Prova a cronometro Under-23
Campionati africani, Prova in linea
Campionati africani, Prova a cronometro
2ª tappa Coupe des Nations Ville de Saguenay
2ª tappa Tour du Rwanda
Classifica generale Tour du Rwanda
4ª tappa La Tropicale Amissa Bongo (Lambaréné)
1ª tappa Kwita Izina Cycling Tour
2ª tappa Kwita Izina Cycling Tour
3ª tappa Kwita Izina Cycling Tour
Classifica generale Kwita Izina Cycling Tour
Campionati eritrei, Prova a cronometro
5ª tappa Tour d'Algérie
Campionati africani, Prova a cronometro
Campionati eritrei, Prova in linea
Campionati eritrei, Prova a cronometro
Campionati africani, Prova a cronometro
Prueba Villafranca de Ordizia
Campionati africani, Prova a cronometro

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

Campionati africani, Cronometro a squadre
Campionati africani, Cronometro a squadre
Campionati africani, Cronometro a squadre
Campionati africani, Cronometro a squadre

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

2012: 146º

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

2014: ritirato

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (FR) Antoine Mattern, D.Teklehaimanot : "Participer au Pro Tour" in cyclismactu.net, 2 agosto 2010. URL consultato il 26 novembre 2010.
  2. ^ (FR) Un an après le succès de Romain Sicard, c'est un nouveau champion en devenir qui est invité à se présenter sur les routes montagneuses du 47ème Tour de l'Avenir. in velo101.com, 3 settembre 2010. URL consultato il 26 novembre 2010.
  3. ^ (FR) Teklehaimanot et Wetterhall stagiaires chez Cervélo in velochrono.fr, 29 luglio 2010. URL consultato il 26 novembre 2010.
  4. ^ (FR) Teklehaimanot et l'Erythrée triomphent à Kigali in velochrono.fr, 15 novembre 2010. URL consultato il 26 novembre 2010.
  5. ^ Tour du Rwanda, Teklehaimanot vince la classifica generale in spaziociclismo.it, 25 novembre 2010. URL consultato il 26 novembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]