Corona cecoslovacca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Corona cecoslovacca
Nome locale Koruna československá
Stokoruna.jpg
100 corone cecoslovacche
100 corone cecoslovacche del 1993 - retro.jpg
(retro)
Codice ISO 4217 CSK
Stati Cecoslovacchia
Simbolo Kčs
Frazioni 100 haléřů
Monete 5,10,20,50 h; 1,2,5,10 Kčs
Banconote 10,20,50,100,500,1000 Kčs
Entità emittente Státní Banka Československá
(Banca Statale Cecoslovacca)
Periodo di circolazione 10 aprile 1919 - 1º o 7 febbraio 1993
Sostituita da Corona ceca dal Corona slovacca - 1º o 8 febbraio 1993
Tasso di cambio ()
Lista valute ISO 4217 - Progetto Numismatica

La Corona cecoslovacca (rispettivamente in ceco e slovacco: Koruna československá e Koruna česko-slovenská) è stata la moneta della Cecoslovacchia dal 10 aprile 1919 (quando ha rimpiazzato la corona austro-ungarica, valuta ufficiale dell'Austria-Ungheria, di cui la Cecoslovacchia faceva parte), fino al 1939, e dal 1º novembre 1945 fino al 7 febbraio 1993. Per un breve periodo nel 1939 e nel 1993 è stata la valuta della Repubblica Ceca e della Slovacchia separate.

L'8 febbraio del 1993 è stata sostituita dalla Corona ceca e dalla Corona slovacca.

Il codice ISO 4217 per la Corona cecoslovacca era CSK. 1 Corona era divisa in 100 heller.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'11 settembre 1892 fu introdotta in Austria-Ungheria una valuta chiamata krone in lingua tedesca, come prima moneta moderna basata sull'oro. Dopo la creazione della Cecoslovacchia indipendente nel 1918, ci voleva un sistema per stabilire una nuova moneta, che si sarebbe dovuta distinguere dealle altre monete, soggette a iperinflazione create negli stati nati dalla dissoluzione dell'Impero Austro-Ungarico. L'anno seguente, il 10 aprile 1919, ebbe luogo una riforma della valuta, che definì la nuova koruna eguale in valore alla vecchia corona austro-ungarica. Le prime banconote entrarono in circolazione lo stesso anno, mentre le monete solo tre anni dopo, nel 1922.

La corona circolò fino al 1939, quando furono introdotte monete separate per Boemia-Moravia e Slovacchia, al pari della corona cecoslovacca. Erano la corona di Boemia e Moravia e la corona slovacca. La corona cecoslovacca fu ristabilita nel 1945, sostituendo le precedenti valute.

La corona passò attraverso una serie di ulteriori riforme. Una tra quelle particolarmente drastiche avvenne nel 1953. Al tempo della repubblica socialista cecoslovacca, il Partito Comunista dovette affrontare il problema del doppio mercato all'interno del Paese: un mercato fisso, che assicurava la presenza del cibo di base e un mercato libero, in cui le merci erano anche otto volte più care, ma sicuramente di migliore qualità. Il Partito decise di dichiarare una riforma della valuta valida dal 1º giugno 1952, e di distribuire nuove banconote stampate nell'Unione Sovietica. La riforma era stata preparata molto velocemente, e fu tenuta nascosta fino all'ultimo, anche se alcune informazioni trapelarono seminando il panico nella popolazione. La sera prima dell'emissione delle nuove banconote il presidente della Cecoslovacchia Antonín Zápotocký tenne un discorso alla radio, in cui negò ogni possibilità di riforma e calmò la popolazione, anche se sapeva di mentire alla nazione. Il giorno successivo la gente fu autorizzata a cambiare moneta fino a 300 nuove corone al cambio di 5 vecchie corone ogni 1 nuova, e il resto al cambio di 50:1. Tutte le azioni, le obbligazioni e altre forme di investimento vennero annullate. La condizione economica di molte persone peggiorò e scoppiarono molte manifestazioni popolari, la maggiore delle quali ebbe luogo a Plzeň, dove 472 persone furono arrestate.

Nel 1993, in accordo con la dissoluzione della federazione cecoslovacca, la corona cecoslovacca si divise in due monete indipendenti, la corona slovacca e la corona ceca. La prima valuta è stata sostituita dall'euro il 1º gennaio 2009, mentre la seconda verrà sostituita non appena la Repubblica Ceca raggiungerà i criteri economici validi per tutta l'Unione Europea.

Banconote[modifica | modifica sorgente]

Serie del 1958
Figura Valore Dimensioni Colore Lingua Fronte Retro Emissione
3 Kčs 113 × 55 mm Blu Slovacco e ceco Indicazione del valore Stemma 1961
5 Kčs 123 × 59 mm Verde Ceco e slovacco Indicazione del valore Stemma 1961
10 Kčs 134 × 65 mm Marrone Slovacco Ragazze con fiori Vista dell'Orava reservoir 1960
25 Kčs 140 × 69 mm Blu Ceco e slovacco Jan Žižka Piazza Jan Žižka a Tábor 1958
25 Kčs 140 × 69 mm Blu Ceco e slovacco Jan Žižka Piazza Jan Žižka a Tábor 1961
50 Kčs 150 × 75 mm Rosso Slovacco Un soldato russo e un partigiano Raffineria di Bratislava 1964
100 Kčs 165 × 81 mm Verde Ceco Coppia di contadini Vista di Praga con il Castello e il Ponte Carlo 1961
Serie del 1970
20 Kčs 134 × 59 mm Blu Ceco Jan Žižka Imitazione di un codice miniato 1970
500 Kčs 153 × 67 mm Marrone Slovacco Partigiani della Resistenza slovacca (1944) Castello di Devín 1973
Serie del 1985
10 Kčs 133 × 67 mm Marrone Slovacco Pavol Országh Hviezdoslav Orava 1986
20 Kčs 138 × 67 mm Blu Ceco Comenius Illustrazione di cultura ed istruzione 1988
50 Kčs 143 × 67 mm Rosso Slovacco Ľudovít Štúr Vista di Bratislava con il Castello 1987
100 Kčs 148 × 67 mm Verde Ceco Klement Gottwald Vista di Praga con il Castello e il Ponte Carlo 1989
1000 Kčs 158 × 67 mm Blu Ceco Bedřich Smetana Vista della Moldava a Vyšehrad 1985
Queste immagini devono essere scalate a 0,7 pixel per millimetro, uno standard per le banconoste del mondo.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]


Preceduta da:
Corona austro-ungarica
Motivo: Indipendenza
Valuta di Cecoslovacchia
19191939
Seguita da:
Corona di Boemia e Moravia
Corona slovacca

Motivo: Invasione e separazione dello stato
Preceduta da:
Corona di Boemia e Moravia
Corona slovacca

Motivo: Indipendenza
Valuta di Cecoslovacchia
19451993
Seguita da:
Corona ceca
Corona slovacca

Motivo: Separazione di Rep. Ceca e Slovacchia
Tasso: alla pari
numismatica Portale Numismatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di numismatica