Core (astronomia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Core
(Giove XLIX)
Satellite di Giove
Scoperta 8 febbraio 2003
Scopritore Scott Sheppard, David Jewitt, Jan Kleyna
Parametri orbitali
Semiasse maggiore 24 011 000 km
Periodo orbitale 779,18 giorni
Inclinazione rispetto
all'equat. di Giove
144,529°
Eccentricità 0,3351
Dati fisici
Diametro medio ~2 km
Massa
~1,5 × 1013 kg
Densità media ~2,6? × 103 kg/m³
Acceleraz. di gravità in superficie ~0,00081 m/s²
Albedo ~0,04

Core, o Giove XLIX, è un satellite naturale irregolare del pianeta Giove.

Scoperta[modifica | modifica sorgente]

È stato scoperto nel 2003 da una squadra di astronomi dell'Università delle Hawaii guidata da Scott Sheppard ed è stato battezzato nel 2007 con uno degli epiteti (Kore, dal greco Κόρη) utilizzato per indicare la figura di Persefone, nella mitologia greca.[1] Il satellite era in precedenza noto attraverso la designazione provvisoria S/2003 J 14.[2][3]

Parametri orbitali[modifica | modifica sorgente]

Core è caratterizzato da un movimento retrogrado ed appartiene al gruppo di Pasifae, composto da satelliti retrogradi ed irregolari che orbitano attorno a Giove a una distanza compresa fra 22,8 e 24,1 milioni di chilometri, con una inclinazione orbitale variabile fra 144,5° e 158,3° e una eccentricità compresa tra 0,25 e 0,43.[4]

Orbita intorno a Giove a una distanza media di 23,239 milioni di km. L'orbita ha un'inclinazione di 141° rispetto all'eclittica e 139° rispetto all'equatore gioviano, un'eccentricità di 0,2462 e viene percorsa in 723,72 giorni.

Parametri fisici[modifica | modifica sorgente]

Le notizie relative ai parametri fisici sono al momento ancora scarse. Ha una magnitudine di 16,7[5] e il suo diametro viene stimato in circa 1,7 km.[6]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ IAUC 8826: Satellites of Jupiter and Saturn 2007 April (denominazione)
  2. ^ IAUC 8116: Satellites of Jupiter and Saturn 2003 April (scoperta)
  3. ^ MPEC 2003-G10: S/2003 J 14 2003 April (scoperta e effemeridi)
  4. ^ Jewitt, David C.;, Sheppard, Scott; Porco, Carolyn, Jupiter's outer satellites and Trojans in Cambridge planetary science, vol. 1, Cambridge University Press, 2004, pp. 263-280, ISBN 0-521-81808-7.
  5. ^ Sheppard, S. S., Gladman, B.; Marsden, B. G., Satellites of Jupiter and Saturn, nº 8116, IAU, 11 aprile 2003, Bibcode:2003IAUC.8116....1S.
  6. ^ Guide for the satellites of Jupiter, Natural Satellites Data Center. URL consultato il 26 febbraio 2008.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Satelliti naturali di Giove Il sistema di anelli di Giove
Gruppo di Amaltea: MetisAdrasteaAmalteaTebe
Satelliti medicei: IoEuropaGanimedeCallisto
Gruppo di Imalia: LedaImaliaLisiteaElara
Gruppo di Ananke: AnankePrassidiceArpaliceGiocastaEuanteTioneEuporiaS/2003 J 3S/2003 J 18TelsinoeEliceOrtosiaS/2003 J 16ErmippeMnemeS/2003 J 15S/2010 J 2
Gruppo di Carme: ErseS/2003 J 10PasiteaCaldeneArcheIsonoeErinomeCaleEtnaTaigeteS/2003 J 9CarmeS/2003 J 5S/2003 J 19CaliceEuceladeCallicore
Gruppo di Pasifae: EuridomeS/2003 J 23EgemonePasifaeSpondeCilleneMegacliteS/2003 J 4CalliroeSinopeAutonoeAedeCoreS/2010 J 1S/2011 J 2
Altre: TemistoCarpoS/2003 J 12S/2003 J 2S/2000 J 11S/2011 J 1
Stub astronomia.png Questo box:     vedi · disc. · mod.
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare