Controller (informatica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il controller di periferica[1] (ellissi diffusa nel linguaggio comune: "controller")[2] o processore di input/output (abbreviazione diffusa nel linguaggio comune: "processore di I/O") è una tipologia di coprocessore che si contraddistingue per essere dedicata alla gestione di una o più periferiche (hard disk, floppy disk drive, lettore di compact disc, ecc.).

Esistono vari standard di comunicazione tra controller e periferica. Alcuni non sono più utilizzati perché tecnologicamente superati. Attualmente i più utilizzati sono l'EIDE, lo SCSI e il SATA.

La comunicazione tra il sistema operativo e la periferica è mediata da una componente software chiamata driver.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "Controller" è un prestito dell'inglese. La traduzione letterale di "controller" è "controllore".
  2. ^ Nella lingua italiana "controller" ha varie accezioni. In particolare in ambito informatico "controller" è diffuso non solo come ellissi di "controller di periferica" ma anche come ellissi di "game controller". Anche in ambito informatico è quindi necessario fare attenzione nell'uso del termine "controller" al fine di evitare equivoci tra controller di periferica e game controller: se dal contesto non è deducibile il riferimento al controller di periferica, è preferibile evitare l'ellissi "controller" in favore dell'espressione completa "controller di periferica" o del sinonimo "processore di input/output".

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]


informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica