Chuck Norris facts

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Impronta e autografo di Chuck Norris sul marciapiede del Palais des Festivals a Cannes. Secondo uno dei facts sarebbero stati impressi a cemento già asciutto.

I Chuck Norris facts (lett. "fatti su Chuck Norris") sono un fenomeno di Internet che coinvolge l'attore statunitense Chuck Norris. Attraverso Internet (e-mail, newsgroup, siti web) vengono diffuse, a scopo goliardico, notizie inventate e inverosimili su di lui. Molte di esse hanno a che vedere con la forza, la mascolinità e l'abilità nelle arti marziali di Norris, qualità esagerate con intenti umoristici[1].

Storia[modifica | modifica sorgente]

I Chuck Norris facts hanno iniziato a diffondersi dal 2005 attraverso canali IRC e forum come Something Awful (lo stesso sito responsabile della nascita del fenomeno All your base are belong to us).

Il fenomeno ha inizialmente attinto alle battute di Conan O'Brien (conduttore del programma Late Night with Conan O'Brien), che prendevano di mira spesso Chuck Norris o il suo personaggio in Walker Texas Ranger, per poi proliferare in modo indipendente. Il fenomeno dei facts su Chuck Norris ha qualche precedente (per esempio i fatti su Vin Diesel) e qualche successore (i fatti su Jack Bauer, della serie televisiva 24), ma rimane ineguagliato come diffusione[senza fonte].
I facts circolano in molte lingue; si tratta sia di traduzioni di fatti originali inglesi, sia di invenzioni originali (per esempio con riferimenti a episodi di cronaca o di politica locali). Il sito italiano sui fact di Chuck Norris "RoundHouse Kicks" conta più di 4500 facts su di lui.

Chuck Norris ha commentato il fenomeno nel suo sito ufficiale e si è anche servito di alcuni dei facts per affermare, commentandoli, la sua visione profondamente religiosa del reale.

Il fenomeno visto dai mass media[modifica | modifica sorgente]

  • Nel film I mercenari 2 - The Expendables lo stesso Chuck Norris racconta uno di questi facts autocitandosi.
  • Norris è apparso negli show The Tony Danza Show e The Best Damn Sports Show Period e gli è stato chiesto un giudizio in proposito. Ha anche letto i migliori 10 "facts" e ha dichiarato di preferire il seguente «si è tentato di scolpire il profilo di Chuck Norris sul Monte Rushmore, ma il granito non era abbastanza duro per rappresentare la sua barba».
  • Il periodico Rolling Stone ha pubblicato un breve articolo sui "facts"[senza fonte].
  • Il 20 marzo 2006 il Time ha intervistato Chuck Norris definendolo un "online cult hero".[2]
  • Saturday Night Live ha trasmesso un cortometraggio chiamato Young Chuck Norris, un finto video musicale sulle scappatelle del giovane Chuck Norris ispirate proprio ai "facts"".[3]
  • La trasmissione radiofonica Lo Zoo di 105 ha avuto all'interno della sua programmazione la rubrica "Walker Texas Ranger" dove vengono letti alcuni "facts".
  • Su Google, chi scrive "where is chuck norris" e clicca su "mi sento fortunato", viene dirottato sul sito-burla nochucknorris.com, che replica la veste grafica del noto motore di ricerca.[4]
  • In Rat-man Chuck Norris viene spesso citato, talvolta sotto lo pseudonimo di Chat Morris.
  • In una puntata de I Griffin, per due volte appare Chuck Norris che sferra un pugno con una terza mano che gli spunta dalla barba, citazione del fact "Non c'è mento dietro alla barba di Chuck Norris. C'è solo un altro pugno."
  • La figura "mitizzata" di Chuck Norris è stato eletto a fondatore e protettore di Nonciclopedia, versione umoristica di Wikipedia. Su questo sito non manca una vasta citazione di facts, oltre che riferimenti sparsi per gli articoli parodistici.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Chuck Norris, eroe di mille battute, Corriere della Sera.
  2. ^ (EN) Rebecca Winters Keegan, People, Time.com, 12 marzo 2006.
  3. ^ Video reperibile su YouTube o sul sito ufficiale del Saturday Night Live
  4. ^ Chuck Norris - Google Search

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Mist (Riccardo Bidoia), Dietnam (Massimo Fiorio), I fermenti lattici dello yogurt di Chuck Norris sono tutti morti, TEA, Milano, 2007, ISBN 9788850213658
  • Mist (Riccardo Bidoia), Dietnam (Massimo Fiorio), Quando Antonio Meucci ha inventato il telefono si è ritrovato tre avvisi di chiamate perse da parte di Chuck Norris, TEA, Milano, 2007, ISBN 9788850213658
  • Mist (Riccardo Bidoia), Dietnam (Massimo Fiorio), Chuck Norris ha aperto quella porta, TEA, Milano, 2008, ISBN 9788850214013
  • Mist (Riccardo Bidoia), Dietnam (Massimo Fiorio), Chuck Norris ha un armadio nello scheletro, TEA, Milano, 2009, ISBN 9788850218905
  • Mist (Riccardo Bidoia), Dietnam (Massimo Fiorio), Chuck Norris non ha l'altra guancia, TEA, Milano, 2010, ISBN 9788850219452
  • Mist (Riccardo Bidoia), Dietnam (Massimo Fiorio), L'albero di Natale di Chuck Norris ha le palle quadrate, TEA, Milano, 2011, ISBN 9788850221820

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

web Portale Web: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di web