Cesare Nay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cesare Nay
Cesare Nay.jpg
Nay alla Juventus a metà degli anni cinquanta
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Altezza 181 cm
Peso 83 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Carriera
Giovanili
Torino Torino
Squadre di club1
1946-1947 Carrarese Carrarese 35 (0)
1947-1948 Spezia Spezia[1] 24 (2)
1948-1949 Lucchese Lucchese 35 (0)
1949-1954 Torino Torino 137 (0)
1954-1955 Triestina Triestina 30 (0)
1955-1957 Juventus Juventus 59 (0)
Carriera da allenatore
1960-1961 Pordenone Pordenone [2]
1966-1967 Ternana Ternana
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Cesare Nay (Torino, 22 ottobre 1925Torino, 8 agosto 1994) è stato un dirigente sportivo, allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Centrocampista difensivo, più dotato di generosità che di classe, è stato a volte impiegato con efficacia anche da difensore centrale [3].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Nay (secondo da sinistra) nell'estate del 1957, assieme ad alcuni suoi compagni di squadra nella Juventus.

Cresciuto nelle giovanili del Torino[4], giocò per nove stagioni consecutive in Serie A con Lucchese, Torino (nelle 5 stagioni successive alla tragedia di Superga), Triestina e Juventus, per complessive 261 presenze in massiam serie.

Ha inoltre totalizzato 59 presenze e 2 reti in Serie B con le maglie di Carrarese e Spezia.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Una volta finita la carriera agonistica, Nay intraprende quelle di dirigente e di allenatore, difatti nella stagione 1966-67 ha guidato la compagine umbra della Ternana in Serie C[5].

Dirigente sportivo[modifica | modifica wikitesto]

Oltre ad aver intrapreso la carriera da tecnico, Nay percorre anche quella dirigenziale e nel 1964 è stato anche direttore sportivo della Lazio.

È scomparso nel 1994 all'età di 68 anni[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giocatori di Serie A e B autorizzati a cambiare società per la stagione 1947-48, Il Corriere dello Sport, 30 agosto 1947, pag.2
  2. ^ Almanacco illustrato del Calcio, Rizzoli edizioni, 1962, p. 193.
  3. ^ Cesare Nay Ilpalloneracconta.blogspot.com
  4. ^ Le liste di trasferimento dei calciatori del Nord, Il Corriere dello Sport, 28 settembre 1945, pag.2
  5. ^ Gli allenatori Databaserossoverde.it
  6. ^ L'addio a Cesare Nay, granata e bianconero Archiviolastampa.it

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vladimiro Caminiti, Juventus Juventus. Dizionario storico romantico dei bianconeri, Milano, Edizioni Elle, 1977, p. 170.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]