Carrier (biologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il trasporto di piccole molecole organiche attraverso le membrane cellulari richiede generalmente una proteina trasportatrice (carrier), poiché le molecole che devono permeare sono spesso troppo polari o troppo grandi per penetrare da sole nelle membrane. Vi sono molti esempi di tali trasportatori, tra i quali quelli responsabili del trasporto del glucosio e degli aminoacidi all'interno delle cellule, del trasporto di ioni sodio e calcio dall'interno all'esterno delle cellule, della captazione nelle terminazioni nervose di precursori dei neurotrasmettitori (quali la colina) o dei neurotrasmettitori stessi (come nel caso della noradrenalina, della 5-HT, del glutammato, e dei peptidi).

Le proteine trasportatrici contengono un sito di riconoscimento, che le definisce come specifiche per una determinata specie permeante, e non è sorprendente che questi siti di riconoscimento possano essere anche bersagli per farmaci, il cui effetto è quello di bloccare il sistema di trasporto.

Trasportatori come bersagli dei farmaci
Trasportatori Inibitori
Colina (terminazioni nervose) Emicolinio
Noradrenalina (ricaptazione 1) Antidepressivi triciclici, cocaina
Noradrenalina (ricaptazione vescicolare) Reserpina
Cotrasportatore Na^+/K^+/2Cl^- (ansa di Henle) Diuretici dell'ansa
Pompa Na^+/K^+ Glicosidi cardioattivi
Pompa protonica (mucosa gastrica) Omeprazolo
Biologia Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biologia