Boryslav

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Boryslav
comune
Борислав
Boryslav – Stemma
Localizzazione
Stato Ucraina Ucraina
Oblast Flag of Lviv Oblast.png Leopoli
Distretto Non presente
Territorio
Coordinate 49°17′N 23°25′E / 49.283333°N 23.416667°E49.283333; 23.416667 (Boryslav)Coordinate: 49°17′N 23°25′E / 49.283333°N 23.416667°E49.283333; 23.416667 (Boryslav)
Superficie 37 km²
Abitanti 38 442 (2001)
Densità 1 038,97 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 82300
Prefisso +380-3248
Fuso orario UTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Ucraina
Boryslav
Sito istituzionale

Boryslav (Boryslaw in polacco) è una città di 38.442 abitanti dell'Ucraina occidentale. È capoluogo dell'omonimo raion dell'Oblast di Leopoli.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I pozzi petroliferi di Boryslav.

Il nome di Boryslav compare per la prima volta nella storia in un documento del 1387, all'interno del quale viene definita come dominio personale del re (regina) Edvige di Polonia. Dopo la prima spartizione della Polonia, Boryslav divenne austriaca. Negli anni cinquanta del IXX secolo vennero aperti i primi pozzi petroliferi, gestiti in buona parte dall'attivissima comunità ebraica locale. Nel 1909 i pozzi di Boryslav producevano 1.920.000 tonnellate di greggio, il 5% della produzione mondiale. Tra il 1870 ed il 1873 i pozzi passarono da 4.000 a 12.000. La nascita del settore petrolifero segnò un notevole sviluppo per la cittadina, che vide l'arrivo di 10.000 nuovi lavoratori, l'apertura di una scuola per l'escavazione di pozzi petroliferi e l'arrivo di una linea ferroviaria per Drohobych. Dopo la fine della prima guerra mondiale e della guerra polacco-ucraina, Boryslav passò sotto l'amministrazione della neo-nata Polonia. In questo periodo la scuola petrolifera venne notevolmente ampliata, divenendo quasi una sorta di università del petrolio e mutando il nome in Stazione Geologica Carpatica. Data la sua importanza per l'economia polacca, Boryslav divenne capoluogo della Zagłębie Borysławskie (Zona Petrolifera di Boryslav), un distretto amministrativo autonomo. A seguito dell'invasione sovietica della Polonia, nel 1939 Boryslav entrò a far parte della Repubblica Socialista Sovietica Ucraina. A seguito dell'Operazione Barbarossa, Boryslav venne occupata dalle truppe tedesche ed inclusa nel Governatorato Generale. Si consumò quindi il tragico sterminio della numerosa comunità ebraica locale perpetrato dai nazisti, spesso coadiuvati dai membri dell'Esercito Insurrezionale Ucraino di Stepan Bandera. Dopo la fine del conflitto entrò definitivamente a far parte dell'Unione Sovietica.

Persone legate a Boryslav[modifica | modifica wikitesto]

  • Gad Lerner, la cui famiglia paterna proveniva da Boryslav

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Ucraina Portale Ucraina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ucraina