Blu di Persia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Blu di persia
Coordinate del colore
HEX #1C39BB
RGB1 (r, g, b) (28, 57, 187)
CMYK2 (c, m, y, k) (100, 100, 21, 11)
HSV (h, s, v) (249°, 85%, 49%)
1: normalizzato a [0-255] (byte)
2: normalizzato a [0-100] (%)

Blu di Persia è il colore mostrato a destra.

Il primo utilizzo che si ricordi del termine per indicare quel particolare colore risale al 1669.

Indaco di Persia[modifica | modifica wikitesto]

Indaco di persia
Coordinate del colore
HEX #32127A
RGB1 (r, g, b) (50, 18, 122)
CMYK2 (c, m, y, k) (96, 100, 16, 11)
HSV (h, s, v) (258°, 85%, 48%)
1: normalizzato a [0-255] (byte)
2: normalizzato a [0-100] (%)

Indaco di Persia è il colore mostrato a destra, anche chiamato Blu di Persia scuro.

Il primo utilizzo che si ricordi del termine per indicare quel particolare colore risale al 1912.

Blu di Persia medio[modifica | modifica wikitesto]

Blu di persia medio
Coordinate del colore
HEX #0067A5
RGB1 (r, g, b) (0, 103, 165)
CMYK2 (c, m, y, k) (100, 100, 21, 11)
HSV (h, s, v) (248°, 75%, 48%)
1: normalizzato a [0-255] (byte)
2: normalizzato a [0-100] (%)

Blu di Persia medio è il colore mostrato a destra.

Il primo utilizzo che si ricordi del termine per indicare quel particolare colore risale al 1955.


Confronto dei blu di Persia[modifica | modifica wikitesto]