Archaeospheniscus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Archaeospheniscus
Stato di conservazione: Fossile
Immagine di Archaeospheniscus mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Sphenisciformes
Famiglia Spheniscidae
Sottofamiglia Palaeeudyptinae
Genere Archaeospheniscus
Specie

Archaeospheniscus è un genere estinto di grandi pinguini. Attualmente comprende tre specie, conosciute grazie ad alcuni resti fossili frammentari. A. wimani, la specie più piccola (di una grandezza pari a circa quella di un pinguino papua), fu trovato nello strato del medio o tardo Eocene (34-50 milioni di anni fa) de La Meseta Formation a Seymour Island, in Antartide. Invece, le altre due specie, grandi circa quanto un moderno pinguino imperatore, sono conosciute dal ritrovamento di ossa nello strato della Kokoamu Greensand Formation appartenente al tardo Oligocene (27-28 milioni di anni fa) a Duntroon, in Nuova Zelanda.

Questo genere è uno tra i più recenti generi conosciuti di pinguini primitivi. Il suo omero è molto sottile, di una forma compresa tra quella delle ali degli uccelli comuni e il tratto ispessito dei moderni pinguini. D'altra parte, il tarsometatarso mostra un peculiare insieme di caratteristiche trovate nelle forme moderne e primitive. Se questo significa che il genere è un progenitore del taxon moderno o rappresenta un caso di evoluzione parallela non si sa ancora.

Specie e sottospecie[modifica | modifica wikitesto]

Status e conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Fossile.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jadwiszczak, Piotr (2006): Eocene penguins of Seymour Island, Antarctica: Taxonomy. Polish Polar Research 27(1): 3–62. PDf fulltext
  • Marples, Brian J. (1952): Early Tertiary penguins of New Zealand. New Zealand Geol. Surv., Paleont. Bull. 20: 1-66.
  • Simpson, George Gaylord (1971): A review of the pre-Pleistocene penguins of New Zealand. Bulletin of the American Museum of Natural History 144: 319–378. PDF fulltext