Antica diocesi di Ribe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Ribe
Dioecesis Ripensis
Chiesa latina
Ribe,Denmark,Dom.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Lund
Erezione 948
Soppressa 9 febbraio 1539
succede la diocesi evangelica di Ribe
Dati dall'Annuario Pontificio *
Chiesa cattolica in Danimarca

La diocesi di Ribe (in latino: Dioecesis Ripensis) è una sede soppressa della Chiesa cattolica.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprendeva le contee danesi di Ribe, Vejle e Ringkøbing, e parte dello Jutland meridionale.

Sede vescovile era la città di Ribe, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora.

La diocesi comprendeva 278 parrocchie, suddivise in 29 decanati.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi di Ribe fu fra le prime sedi episcopali danesi. Infatti nella prima metà del X secolo la Danimarca si aprì all'opera di evangelizzazione dei missionari tedeschi, dopo che Enrico I di Sassonia ebbe sconfitto il re danese Gnupa nel 934. Il primo vescovo missionario a giungere in quelle terre fu l'arcivescovo di Amburgo-Brema Unni.

Il suo successore Adaldago evangelizzò lo Jutland, erigendo attorno al 948 tre diocesi: Ribe, Haithabu (Schleswig) e Århus. Per la sede di Ribe Adaldago consacrò il vescovo san Liafdag. Con la rivolta dei Vendi, la Danimarca ebbe a soffrire per un tentativo di restaurazione del paganesimo, favorito dal re Sven Barba Forcuta (986-1014). Questo causò una interruzione nella lista dei vescovi di Ribe.

Nel 1060 cedette porzioni di territorio a vantaggio dell'erezione delle diocesi di Børglum e di Viborg.

Originariamente suffraganea dell'arcidiocesi di Amburgo-Brema, nel 1104 Ribe entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Lund.

Il vescovo Thore (1110-1134) dette inizio alla costruzione della cattedrale dedicata alla Madonna, che fu ultimata durante l'episcopato di Elias (1142-1152). Lo stesso Elias, oltre all'istituzione del capitolo della cattedrale (1145), introdusse l'uso delle campane nelle chiese della Danimarca.

L'ultimo vescovo in comunione con la Santa Sede fu Iver Munk, deceduto il 9 febbraio 1539.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • San Liafdag † (948 - 950 deceduto)
  • Folgbert † (951 - ?)
  • Odinkar † (giugno 992 - 1032 o 1033 deceduto)
  • Christiern † (? - 1045 deceduto)
  • Farald (Harald) †
  • Odder † (1065 consacrato - ?)
  • Thore † (1110 - 4 giugno 1134 deceduto)
  • Nothold † (1134 - 1140)
  • Asger † (1141 - 1142 deceduto)
  • Elias † (1142 - 1º marzo 1152 deceduto)
  • Radulf † (1156 consacrato - 14 febbraio 1170 o 1171 deceduto)
  • Stephan, O.Cist. † (1171 - 30 luglio 1177 deceduto)
  • Omer † (1178 - 22 luglio 1204 deceduto)
  • Oluf † (1204 - 29 aprile 1214 deceduto)
  • Tuve † (1215 - 26 febbraio ? 1230 deceduto)
  • Gunner † (1230 - 21 ottobre 1249 deceduto)
  • Esger † (1249 - 14 febbraio 1273 deceduto)
  • Tyge † (1274 - 4 marzo 1288 deceduto)
  • Christiern † (1288 - 1º giugno 1313 deceduto)
  • Jens Hee † (1313 - 13 gennaio 1327 deceduto)
  • Jakob Splitaf † (1327 - 2 febbraio 1345 deceduto)
  • Peder Thuresen † (maggio 1345 - 22 dicembre 1364 deceduto)
  • Mogens Jensen † (19 settembre 1365 - 1369 deceduto)
  • Jens Mikkelsen † (7 novembre 1369 - 6 dicembre 1388 deceduto)
  • Eskil † (10 giugno 1389 - 1409 deceduto)
  • Nicolai Jakob † (7 ottobre 1409 - ? deceduto)
  • Peder Lykke † (8 agosto 1410 - 7 ottobre 1418 nominato arcivescovo di Lund)
  • Christiern Hemmingsen † (7 ottobre 1418 - 1454 dimesso)
  • Henrik Stangeberg † (13 settembre 1454 - 1464 deceduto)
  • Peder Nielsen Lodehat † (27 luglio 1464 - 1483 deceduto)
  • Hartvig Juel † (6 giugno 1483 - 1497 dimesso)
  • Iver Munk † (17 aprile 1499 - 9 febbraio 1539 deceduto)

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Diocesi