Amalia Zefirina di Salm-Kyrburg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Amalia Zefirina di Salm-Kyrburg
Amalie Zephyrine von Salm-Kyrburg.jpg
Nascita Parigi, 6 marzo 1760
Morte Sigmaringen, 17 ottobre 1841
Dinastia Casato di Salm
Padre Filippo Giuseppe, Principe di Salm-Kyrburg
Madre Maria Theresia, Princesse de Hornes et Overisque
Consorte Antonio Luigi, Principe di Hohenzollern-Sigmaringen

Amalia Zefirina di Salm-Kyrburg (Parigi, 6 marzo 1760Sigmaringen, 17 ottobre 1841) era un figlia del principe Filippo Giuseppe di Salm-Kyrburg (primo principe di Salm-Kyrburg) e Maria Theresia di Hornes, figlia maggiore ed erede di Massimiliano, Principe di Hornes. Fu il loro ottavo figlio.

Vita[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1782, su richiesta dei genitori, sposò l'erbprinz Antonio Luigi di Hohenzollern-Sigmaringen. La sua nuova città non fu di suo gusto, tuttavia, e tre settimane dopo la nascita del figlio Carlo fece ritorno nel 1785 nella sua città natale di Parigi. Lì suo fratello, che sarebbe diventato il principe Federico III, era impegnato nella costruzione dell'Hôtel de Salm come residenza parigina della famiglia dei Salm-Kyrburg e un luogo di ritrovo per molti membri dell'alta nobiltà. Durante la rivoluzione francese, suo fratello Federico III ed il suo amante Alexandre de Beauharnais furono ghigliottinati, ma Amalia Zefirine seppe come sopravvivere alla rivoluzione. Nel 1797, comprò il cimitero in cui suo fratello ed il suo amante erano stati sepolti in una tomba di massa. Nonostante tutto, la principessa mantenne buoni rapporti con un certo numero di figure influenti della Rivoluzione, come Charles-Maurice de Talleyrand e Joséphine de Beauharnais, vedova del suo amante Alexandre ed in seguito moglie di Napoleone Bonaparte.

Qualche anno più tardi Amalia Zefirina utilizzò con successo i suoi contatti alla corte di Napoleone per mediare la mediatizzazione di Hohenzollern-Sigmaringen e Hohenzollern-Hechingen. Divenne anche il tutore di suo nipote Federico IV di Salm-Kyrburg (1789-1859) durante la sua minore età, che era diventato il principe di Salm-Kyrburg nel 1794 dopo la caduta di suo padre.

Amalienfels

Dopo venti anni trascorsi a Parigi la principessa tornò nel 1822 nel Hohenzollern-Sigmaringen, dove visse per prima in un allegato dell'ex convento di Inzigkofen e più tardi in un residence chiamato Prinzenbau, che suo marito aveva costruito per lei a Sigmaringen. Una parete rocciosa nel Donautal nel Hohenzollern-Sigmaringen è chiamata Amalienfelsen in suo onore.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Bumiller, Casimir: Von Napoleons Gnaden - Die Fürstinnen von Hohenzollern-Sigmaringen und von Fürstenberg wollten 1806 die Souveränität ihrer Herrschaften erhalten, in: Momente, Beiträge zur Landeskunde von Baden-Württemberg, 3/2006 ISSN 1619-1609
  • (DE) Gunter Haug: Die Schicksalsfürstin. Amalie Zephyrine, die Retterin von Hohenzollern, 2005 ISBN 3-87181-025-8


Controllo di autorità VIAF: 62657082