Aeroporto di Madera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto di Madera
Flughafen Madeira 1.jpg
IATA: FNC – ICAO: LPMA
Descrizione
Nome impianto Aeroporto Santa Catarina di Funchal e Madera
Tipo Civile
Esercente Aeroportos da Madeira
Stato Portogallo Portogallo
Regione Coat of arms of Madeira.gif Madera
Città FNC.png Funchal
Costruzione 1964
Altitudine AMSL 59 m
Coordinate 32°41′52″N 16°46′28″W / 32.697778°N 16.774444°W32.697778; -16.774444Coordinate: 32°41′52″N 16°46′28″W / 32.697778°N 16.774444°W32.697778; -16.774444
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
05/23 2.781 m Asfalto
Statistiche (2009)
Passeggeri in transito 2.346.649
Movimenti aeromobili 21.955

EAD Basic AIP - EUROCONTROL

L'Aeroporto di Madera (IATA: FNCICAO: LPMA) o Aeroporto di Funchal, è un aeroporto portoghese che fu aperto per la prima volta nel 1964.

Il canale televisivo History Channel l'ha classificato tra i primi dieci aeroporti più pericolosi al mondo[1].

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'aeroporto aprì ufficialmente il 18 luglio 1964. Il primo volo atterrato era dalla TAP Portugal con 80 passeggeri a bordo. Intorno agli anni settanta, la popolarità di Madera crebbe: nel 1972 fu allungata la pista, per dar la possibilità di atterrare anche ai più moderni aerei che avevano dimensioni maggiori; nel 1973, invece, fu inaugurato il Teminal passeggeri.

Tra il 1982 e il 1986, la pista fu nuovamente allungata, portandola a 1800 metri.

Nel 2000 la pista fu portata all'attuale lunghezza.

Terminal[modifica | modifica sorgente]

L'aeroporto dispone di un solo Terminal per i passeggeri che fu aperto nel 1973. Il Terminal dispone di 40 check-in desk e di 16 gate d'imbarco. Non sono presenti i finger, ma gli spostamenti terminal-aeromobile (o viceversa) sono effettuati a piedi o con appositi autobus.

Compagnie aeree e destinazioni[modifica | modifica sorgente]

Compagnia aerea Destinazioni
Francia Aigle Azur Paris-Orly
Germania Air Berlin Berlino-Tegel, Brema, Dresda, Düsseldorf, Monaco di Baviera, Norimberga, Zurigo
Stagionale: Amburgo, Lipsia/Halle
Paesi Bassi Arkefly Stagionale: Amsterdam
Austria Austrian Airlines Stagionale: Vienna
Spagna Binter Canarias Las Palmas de Gran Canaria
Stagionale: Tenerife-Sud
Danimarca Cimber Sterling Copenaghen
Germania Condor Amburgo, Düsseldorf, Francoforte sul Meno, Lipsia/Halle, Monaco di Baviera, Stoccarda
Regno Unito EasyJet Bristol, Lisbona, Londra-Gatwick, Londra-Stansted
Francia Europe Airpost Charter: Montpellier, Parigi-Charles de Gaulle
Finlandia Finnair Stagionale: Helsinki
Francia Gazpromavia Charter: Mosca-Vnukovo
Spagna Iberia Stagionale: Bilbao, Valencia
Regno Unito Jet2.com Manchester, Leeds/Bradford [inizia il 14 febbraio 2011]
Belgio Jetairfly Stagionale: Bruxelles-Zaventem
Lussemburgo Luxair Lussemburgo
Austria Niki Stagionale: Vienna
Italia Neos Air Milano-Malpensa
Portogallo SATA Air Açores Las Palmas de Gran Canaria, Porto Santo, Tenerife-Sud
Portogallo SATA International Copenaghen, Dublino, Lisbona, Oporto, Parigi-Orly, Ponta Delgada, Zurigo
Stagionale: Madrid, Stoccolma-Arlanda
Venezuela SBA Airlines Charter: Caracas
Portogallo TAP Portugal Caracas, Lisbona, Londra-Gatwick, Oporto
Regno Unito Thomas Cook Airlines Manchester
Stagionale: Glasgow-International, Londra-Gatwick
Belgio Thomas Cook Airlines Belgium Bruxelles
Danimarca Finlandia Norvegia Svezia Thomas Cook Airlines Scandinavia Stagionale: Billund, Copenaghen, Helsinki
Regno Unito Thomson Airways Birmingham, East Midlands/Nottingham, Exeter, Glasgow-International, Londra-Gatwick, Manchester
Stagionale: Bournemouth, Londra-Luton, Newcastle upon Tyne
Paesi Bassi Transavia Airlines Amsterdam
Francia Transavia France Airlines Nantes, Oporto, Paris-Orly
Rep. Ceca Travel Service Charter: Praga
Germania TUIfly Stagionale: Basilea/Mulhouse/Friburgo, Colonia/Bonn, Francoforte sul Meno, Hannover, Stoccarda

Incidenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Most Extreme Airports; The History Channel; August 26, 2010

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]