Aeroporto Internazionale Comodoro Arturo Merino Benítez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto Internazionale Comodoro Arturo Merino Benítez
Terminal Aeropuerto Pudahuel.jpg
IATA: SCL – ICAO: SCEL
Descrizione
Nome impianto Aeropuerto Internacional Comodoro Arturo Merino Benítez
Tipo civile e militare
Proprietario Stato Cileno
Esercente SCL Terminal Aéreo Santiago S.A.
Stato Cile Cile
Regione Metropolitana di Santiago Metropolitana di SantiagoRM
Città Santiago del Cile
Posizione Comune di Pudahuel
Hub LAN Airlines
Sky Airline
PAL Airlines
Costruzione 9 febbraio 1967
Altitudine AMSL 474 m
Coordinate 33°23′34″S 70°47′08″W / 33.392778°S 70.785556°W-33.392778; -70.785556Coordinate: 33°23′34″S 70°47′08″W / 33.392778°S 70.785556°W-33.392778; -70.785556
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Cile
SCEL
Sito web http://www.aeropuertosantiago.cl
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
17R/35L 3 800 m asfalto
17L/35R 3 748 m asfalto
Statistiche (2012)
Passeggeri in transito 15.233.980

Junta de Aeronática Civil de Chile

L'Aeroporto Internazionale Comodoro Arturo Merino Benítez (IATA: SCL, ICAO: SCEL), conosciuto anche come Aeroporto Internazionale di Santiago, o Aeroporto di Pudahuel, è un aeroporto situato nel comune di Pudahuel, 15 km (9,3 miglia) a Nord-Ovest del centro di Santiago del Cile. È il più grande aeroporto del Cile ed il principale punto d'entrata nel paese. SCL è il punto di partenza ed arrivo per voli diretti in Europa, Oceania e le Americhe. Ha servito 15.233.980 passeggeri nel 2012. Nel 2011 si è confermato il 9º aeroporto in America Latina ed il 6º in Sud America per traffico passeggeri. È il 7º aeroporto più trafficato in America Latina misurato in movimenti di aeromobili, servendo 124.799 operazioni.

L'aeroporto è di proprietà dello Stato cileno ed amministrato dal luglio 1998 dalla SCL Terminal Aéreo Santiago SA Sociedad Concesionaria, un consorzio di aziende formato da Agunsa (Cile), Grupo ACS (Spagna) e Vancouver Airport Services (Canada). Il controllo del traffico aereo è gestito dalla DGAC (Dirección General de Aeronáutica Civil-Cile). La sua categoria ICAO è 4E. Inoltre, è il hub principale ed il centro di manutenzione per LAN Airlines e Sky Airline. LAN Airlines e le sue sussidiarie realizzano circa l'80% delle operazioni dell'aeroporto.

L'aeroporto oltre ad essere aperto al traffico commerciale svolge anche funzioni in ambito militare. È sede del quartier generale della IIª Brigada Aérea della Fuerza Aérea de Chile, l'aeronautica militare cilena, dove sono basati il Grupo de Aviación Nº9 e Nº10, l'Escuadrilla de Alarma Temprana, il Servicio Aerofotogramétrico (SAF) e l'Escuadrilla Presidencial (Servizio di trasporto aereo del Presidente della Repubblica del Cile).[1][2]

Data la sua posizione geografica, è l'aeroporto con maggiore traffico tra l'America Latina e l'Oceania, ed è il più distante servito dalle compagnie aeree europee Air France e Iberia in voli non-stop dagli aeroporti di Parigi-Charles de Gaulle e Madrid-Barajas, rispettivamente.

Storia[modifica | modifica sorgente]

È stato inaugurato ufficialmente il 9 febbraio 1967, inizialmente col nome Aeropuerto Internacional de Pudahuel (Aeroporto Internazionale di Pudahuel), dal comune dove si localizza. Ha sostituito il precedente aeroporto di Los Cerrillos (Codice ICAO: SCTI; Codice IATA: ULC).

È stato ribattezzato il 19 marzo 1980 in onore del fondatore dell'Aeronautica Militare cilena e della LAN Airlines: Commodoro Aeronautico Arturo Merino Benítez.

L'impianto è stato ampliato nel 1994 con un nuovo terminal internazionale che copre 90.000 metri quadrati, ispirato nell'architettura dell'aeroporto di Marsiglia-Provence, Francia. L'edificio si trova tra le 2 piste d'atterraggio. Questa espansione ha aggiunto una nuova torre di controllo, jetways, una zona duty-free, hotel e parcheggi. L'antico terminal è stato utilizzato per i voli nazionali fino al 2001, quando tutte le operazioni di passeggeri sono state fuse nello stesso edificio. Negli anni successivi, espansioni minori hanno avuto luogo, come l'inclusione di jetways aggiuntivi.

Nel 2000 divenne il secondo hub dell'alleanza globale Oneworld nell'emisfero meridionale (dopo l'Aeroporto Internazionale di Sydney-Kingsford Smith), quando LAN Airlines ne diventò membro.

L'edificio che ospita i terminal per passeggeri ha riportato danni in seguito al terremoto della notte del 27 febbraio 2010, per questo è stata decisa la chiusura alle operazioni di voli commerciali per ben 72 ore. Le piste d'atterraggio e la torre di controllo non hanno riportato danni, potendo avviare immediatamente un massiccio ponte aereo verso le zone più colpite dal terremoto e conseguente tsunami.

Nel 2011, la IATA conferì all'aeroporto e alla DGAC (Direzione Generale di Aeronautica Civile del Cile) l' Exceptional Recognition Award per gli sforzi posteriori al terremoto di febbraio 2010 che ristabilirono in tempo eccezionale i servizi dell'aeroporto senza conseguenti oneri per i passeggeri e per le compagnie aeree. "Sia aeroporto e servizi di navigazione aerea sono stati ripristinati rapidamente senza alcun impatto sui tassi o degli oneri per i passeggeri e compagnie aeree. DGAC Cile e SCL sono ampiamente riconosciuti come leader in America Latina per efficienza, qualità e attenzione al cliente"[3]

Nel mese di giugno 2011, l'aeroporto internazionale di Santiago ha ricevuto il premio Air Cargo Excellence, come il miglior aeroporto per carico merce dell' America Latina[4].

Progetto di Espansione[modifica | modifica sorgente]

Nel 2008, il terminal dell'aeroporto ha raggiunto la capacità massima annua di 9,5 milioni di passeggeri, 2 anni in anticipo dal previsto. Questo stretto scenario significa un downgrade complessivo nei servizi aeroportuali, in particolare nella zona di polizia di frontiera, aree check-in e ritiro bagagli, dove le code sono frequenti in alcune ore all'inizio e fine della giornata.

Per questo motivo, e con le riparazioni necessarie dopo il terremoto di Febbraio 2010, il Ministero dei Lavori Pubblici Cileno informò che chiamerà in appalto nel 2012 l'espansione e la gestione dell'aeroporto, 2 anni prima della fine del contratto con l'attuale operatore.

Il ministero ha deciso di realizzare un intero nuovo master plan aeroportuale, invece di un ampliamento del singolo edificio terminal passeggeri, come inizialmente proposto dal gestore attuale. Gli studi di fattibilità di questo piano avranno un costo di 4,56 miliardi di pesos cileni (9,4 milioni di dollari) considerati nel bilancio fiscale del 2011. Per questo nuovo piano, il governo ha assunto i servizi di consulenza di Aéroports de Paris Ingenierie (ADP-I), il ramo tecnico, d'ingengneria ed architettura della società aeroportuale francese [4].

L'espansione tiene in conto una crescita della capacità a 34 milioni di passeggeri annui per il 2034 e 50 milioni di passeggeri entro il 2045. Tale piano prenderà in considerazione nuovi terminal passeggeri distaccati per voli internazionali e domestici, ulteriori aree commerciali e la costruzione di un treno leggero che collegherà l'aeroporto con la rete della Metropolitana di Santiago.

Servizi[modifica | modifica sorgente]

Hotel[modifica | modifica sorgente]

  • Holiday Inn Hotels ha terminato nel luglio 2007 la costruzione di un edificio a 5 piani, collegato internamente a entrambi i terminal (nazionale e internazionale), con posti auto privati e servizi speciali per i passeggeri e gli ospiti. L'hotel dispone di 112 camere, ristoranti, bar, servizio in camera, una sala conferenze per 170 persone, palestra, piscina coperta, idromassaggio e connessione internet wi-fi.
  • Hotel Diego de Almagro si trova a 2km di fuori della zona aeroportuale.

Shopping[modifica | modifica sorgente]

L'aeroporto internazionale di Santiago ha quattro aree duty-free che offrono una vasta gamma di prodotti. Esse sono amministrate dal gestore spagnolo Aldeasa duty-free. Uno di loro si trova subito dopo il controllo della polizia di frontiera alle partenze, mentre un altro si trova prima della zona ritiro bagagli.

Negozi di souvenir, gioielleria, artigianato cileno e Botteghe del Vino, musica e accessori, sono disponibili in oltre 70 negozi nazionali e internazionali ben noti.

Ristoranti[modifica | modifica sorgente]

L'Aeroporto Internazionale di Santiago dispone di 21 rinomati ristoranti, caffetterie e bar, situati nelle zone pubbliche e nei saloni VIP nazionali ed internazionali alle partenze. Franchising internazionali includono Starbucks Coffee, Ruby Tuesday (ristorante), Boost & Juice, Caffriccio e Dunkin' Donuts.

Servizi VIP e frequent-flyer[modifica | modifica sorgente]

Servizi VIP sono offerti in entrambi i terminal. Nel terminal internazionale, gli operatori sono: LAN Airlines con il Lounge Neruda e la Sala Mistral, American Airlines (Admirals Club), e l'alleanza SkyTeam (Delta Air Lines Sky Club), in aggiunta ai saloni non affiliati, come ad esempio i Pacific Club .

LAN Airlines amministra un'area check-in speciale nella parte occidentale della zona partenze (secondo piano) per i VIP, Business Class e Prima Classe, viaggiatori frequenti di livelli Sapphire ed Emerald dell'alleanza OneWorld.

Compagnie aeree e destinazioni[modifica | modifica sorgente]

Terminal passeggeri voli nazionali
Terminal Voli Nazionali

Il Terminal Internazionale (I), ha 10 porte d'imbarco (numerate 10-20; senza porta 13) e un Terminal per voli domestici (D) con 7 porte d'imbarco (numerate 21-27).

Compagnia Aerea Destinazioni Terminal
Argentina Aerolineas Argentinas Buenos Aires-Aeroparque, Mendoza I
Argentina Aerolineas Argentinas,
operato da
ArgentinaAustral Líneas Aéreas
Buenos Aires-Aeroparque
Messico Aeromexico Città del Messico I
Canada Air Canada Toronto, Buenos Aires-Ezeiza I
Spagna Air Europa Madrid, Salvador di Bahía (Inizia 30 marzo 2014) I
Francia Air France Parigi-Charles de Gaulle I
Stati Uniti American Airlines Miami, Dallas Fort-Worth I
Colombia Avianca Bogotá I
Costa Rica Avianca Costa Rica Lima, San Jose di Costa Rica I
Perù Avianca Peru Lima I
Uruguay BQB Líneas Aéreas Montevideo I
Panamá Copa Airlines Città di Panama I
Stati Uniti Delta Air Lines Atlanta I
Spagna Iberia Madrid I
Olanda KLM Amsterdam (Inizia il 2 febbraio 2014), Buenos Aires-Ezeiza (Inizia il 2 febbraio 2014) I
Cile LAN Airlines Auckland, Bogotá, Buenos Aires-Aeroparque, Buenos Aires-Ezeiza, Cancún, Caracas, Córdoba, Francoforte sul Meno, Guayaquil, Isola di Pasqua, La Paz, Lima, Los Angeles, Madrid, Mendoza, Città del Messico, Miami, Salta, Montevideo, Mount Pleasant, New York-JFK, Papeete, Punta Cana, Quito, Rio de Janeiro-Galeão, Río Gallegos, Santa Cruz de la Sierra-Viru Viru, San Paolo-Guarulhos, Sydney
Stagionale: Orlando, Salta
I
Cile LAN Airlines Antofagasta, Calama, Iquique, Puerto Montt, Punta Arenas. D
Cile LAN Airlines,
operato da
Cile LAN Express
Antofagasta, Arica, Balmaceda/Coyhaique, Calama, Castro, Concepción, Copiapó, Iquique, La Serena, Osorno, Puerto Montt, Punta Arenas, Temuco, Valdivia D
Argentina LAN Argentina Buenos Aires-Ezeiza I
Colombia LAN Colombia Bogotá I
Ecuador LAN Ecuador Guayaquil, Quito I
Perù LAN Perú Buenos Aires-Ezeiza, Lima I
Cile PAL Airlines Antofagasta, Arica, Calama, Copiapó, Iquique D
Australia Qantas Sydney I
Cile Sky Airline Arequipa, Buenos Aires-Ezeiza, La Paz, Lima, San Paolo-Guarulhos (Inizia il 30 marzo 2014)
Stagionale: Florianopolis
I
Cile Sky Airline Antofagasta, Arica, Balmaceda, Calama, Concepción, Copiapó, El Salvador, Iquique, La Serena, Puerto Montt, Punta Arenas, Temuco.
Stagionale: Pucón, Puerto Natales, Valdivia.
D
Brasile TAM Airlines Rio de Janeiro-Galeao, San Paolo-Guarulhos I
Paraguay TAM Paraguay Asuncion I

Destinazioni principali[modifica | modifica sorgente]

Rotte Internazionali più transitate [2011]
Classifica Città Passeggeri Trasportati Compagnie Aeree
1 Buenos Aires, Argentina - Aeroporti di Ezeiza/Ministro Pistarini e Aeroparque J. Newbery 1.142.986 Lan Airlines, Lan Argentina, Lan Ecuador, Aerolíneas Argentinas, Sky Airlines, Air Canada, GOL Airlines.
2 Sao Paulo-Guarulhos, Brasile 666.511 Lan Airlines, TAM, GOL Airlines.
3 Lima, Perú 626.860 Lan Airlines, Lan Perú, Sky Airlines, TACA Perú, TACA (operato da Lacsa).
4 Madrid, Spagna 338.859 Lan Airlines, Iberia.
5 Miami International, FL - USA 309.351 American Airlines, Lan Airlines.
6 Montevideo, Uruguay 283.884 Pluna, Lan Airlines.
7 Mendoza, Argentina 270.370 Aerolíneas Argentinas, LAN Airlines.
8 Città di Panama, Panama 237.484 COPA Airlines
9 Parigi-Charles de Gaulle, Francia 180.300 Air France
10 Bogotá, Colombia 175.320 Avianca, Lan Airlines.
11 Città del Messico, Messico 168.510 AeroMéxico, LAN Airlines.
12 Rio de Janeiro, Brasile 168.471 Lan Airlines, TAM, Gol Airlines.
13 Cordoba, Argentina 137.452 Lan Airlines
14 New York JFK, New York, Stati Uniti 120.726 Lan Airlines
15 Atlanta, Georgia, Stati Uniti 112.903 Delta Airlines
16 Dallas-Ft. Worth, Texas, Stati Uniti 107.314 American Airlines
17 Guayaquil, Ecuador 71,230 Lan Airlines
18 Toronto, Canada 77.134 Air Canada
19 Auckland, Nuova Zelanda 73.533 Lan Airlines
20 Los Angeles, California, Stati Uniti 62.662 Lan Airlines
Rotte Nazionali più transitate [2011]
Classifica Città Passeggeri trasportati
1 Antofagasta 1.034.177
2 Iquique 807.405
3 Concepción 724.546
4 Calama 696.328
5 Puerto Montt 575.587
6 Punta Arenas 410.589
7 La Serena 397.389
8 Copiapó 368.392
9 Temuco 353.498
10 Arica 341.912
11 Balmaceda 161.312
12 Valdivia 121.097
13 Isola di Pasqua 118.781
14 Osorno 105.144

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (ES) Organigrama Fuerza Aérea de Chile in Fuerza Aérea de Chile, http://www.fach.cl/. URL consultato il 15 novembre 2010.
  2. ^ (EN) Orbat - Air Force - Fuerza Aerea de Chile in Scramble, http://www.scramble.nl/index.html, 26 luglio 2010. URL consultato il 15 novembre 2010.
  3. ^ IATA - IATA Announces Eagle Awards
  4. ^ Air Cargo Excellence / Home - Air Cargo World

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]