Aardonyx celestae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aardonyx
Stato di conservazione: Fossile
Aardonyx NT.jpg

Fig 2 - Aardonyx life restoration by Matthew Bonnan.jpg

Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Superordine Dinosauria
Ordine Saurischia
Sottordine Sauropodomorpha
Genere Aardonyx
Specie A. celestae

L'aardonice (Aardonyx celestae) (afrikaans aard, "terra" + greco onux, "artiglio" + latino celestae, "del cielo") era un dinosauro sauropodomorfo erbivoro vissuto circa 197 milioni di anni fa, nel Giurassico inferiore.

Caratteristiche morfologiche[modifica | modifica wikitesto]

Era lungo circa 7 metri e il suo peso è stato stimato intorno ai 1700 kg.[1] Aveva una testa piccola, un lungo collo e una coda robusta. Il torace era di forma cilindrica e le zampe anteriori più corte e più esili di quelle posteriori.[2] I suoi artigli erano piuttosto lunghi, circa 5 centimetri, mentre la sua mascella era a forma di V, caratteristica non molto comune nei successivi sauropodi, che spesso hanno la mascella a forma di U.[3] Era in grado di camminare anche sulle zampe posteriori, anche se si ritiene potesse muoversi anche con tutte e quattro le zampe. Aveva un'andatura piuttosto lenta a causa del peso, come suggerisce la grandezza del metatarso.[4] È tuttavia difficile stabilire con precisione quali fossero le caratteristiche fisiche dell'Aardonyx dato che l'esemplare più completo era solo un cucciolo.

Il ritrovamento[modifica | modifica wikitesto]

Il primo esemplare è stato rinvenuto nel novembre 2009 da una squadra di ricercatori guidata dal paleontologo Adam Yates nei pressi di Senekal, in Sudafrica.[5] Si tratta di un individuo di sesso ancora incerto, di circa 10 anni, morto, probabilmente, a causa di una siccità.[6] È stato, tuttavia, scoperto un altro esemplare nelle immediate vicinanze subito dopo il ritrovamento. In tutto sono stati rinvenuti un cranio, delle vertebre, delle costole e le ossa degli arti anteriori e posteriori.[7] Questo ritrovamento è molto importante per la scienza: secondo varie teorie, i primi dinosauri sauropodomorfi erano in grado di camminare solo sulle zampe posteriori, per poi evolversi in quadrupedi. Aardonyx potrebbe quindi essere un "anello mancante", la prova che confermerebbe queste teorie, vista la sua capacità di camminare sia solo sulle zampe posteriori, sia su tutte e quattro le zampe.[2]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Riferimenti nella letteratura[modifica | modifica wikitesto]

  • Yates, A. M., Bonnan, M. F., Neveling, J., Chinsamy, A. and Blackbeard, M. G., 2009, "A new transitional sauropodomorph dinosaur from the Early Jurassic of South Africa and the evolution of sauropod feeding and quadrupedalism", Proc. R. Soc. B doi:10.1098/rspb.2009.1440

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aardonyx celestae: scoperto un nuovo dinosauro | Soverato News
  2. ^ a b » Archivio » Nuovi resti di un dinosauro raccontano l’evoluzione dei sauropodi
  3. ^ Prehistoric Data
  4. ^ Sudafrica, trovati i resti di una nuova specie di dinosauro - LASTAMPA.it
  5. ^ Nuova specie di dinosauro scoperta in Sudafrica - Photostory Curiositá - ANSA.it
  6. ^ http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.huffingtonpost.com/2009/11/11/aardonyx-celestae-new-din_n_353548.html&ei=04QBS93jLI-i_AbH3f2MCw&sa=X&oi=translate&ct=result&resnum=2&ved=0CBEQ7gEwAQ&prev=/search%3Fq%3DAardonyx%2Bcelestae%26hl%3Dit%26lr%3D%26safe%3Doff
  7. ^ http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=en&u=http://www.latimes.com/news/nation-and-world/la-fg-south-africa-dinosaur12-2009nov12,0,7392969.story&ei=04QBS93jLI-i_AbH3f2MCw&sa=X&oi=translate&ct=result&resnum=5&ved=0CBsQ7gEwBA&prev=/search%3Fq%3DAardonyx%2Bcelestae%26hl%3Dit%26lr%3D%26safe%3Doff

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]