A sud del Paradiso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
A sud del Paradiso
South of nowhere.jpg
Titolo originale South of Nowhere
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2005-2008
Formato serie TV
Genere Teen drama
Stagioni 3
Episodi 40
Durata 22 min
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio
Colore Colore
Audio Stereo
Crediti
Ideatore Thomas W. Lynch
Interpreti e personaggi
Produttore Thomas W. Lynch
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 4 novembre 2005
Al 12 dicembre 2008
Rete televisiva The N
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 6 febbraio 2008
Al 23 luglio 2008
Rete televisiva Fox

A sud del Paradiso (South of Nowhere) è una serie televisiva statunitense creata da Thomas W. Lynch. È diretta principalmente agli adolescenti e venne trasmessa per la prima volta il 4 novembre 2005. Sono state prodotte tre stagioni. Il 29 febbraio 2008, il canale The N ha annunciato che gli ultimi episodi della terza stagione, in onda dall'ottobre del medesimo anno, saranno anche i conclusivi del telefilm che è stato ufficialmente cancellato.

A sud del Paradiso ha incontrato i favori e le recensioni estremamente positive da parte di alcuni importanti quotidiani, come TV Guide, The Boston Tribute, New York Post, New York Daily News, Entertainment Weekly, e Variety.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

La serie racconta le vite dei membri della famiglia Carlin, che si trasferiscono dall'Ohio a Los Angeles, in California. Una delle storie principali riguarda la relazione tra Spencer Carlin e la sua nuova amica Ashley Davies, che esprime apertamente la sua preferenza per le ragazze. La profonda amicizia tra le due ragazze induce Spencer ad interrogarsi sul suo orientamento sessuale, tematica che ha creato alcune controversie prima della messa in onda del telefilm.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 10 2005-2006 2008
Seconda stagione 13 2006 2008
Terza stagione 17 2007-2008

Stagione 1 - “Non conta dove sei stato ma dove stai andando”[modifica | modifica sorgente]

Ci viene presentata la famiglia Carlin e in particolare Spencer, che è il personaggio principale. Spencer cerca di adattarsi alla vita di Los Angeles, diversa da quella nell'Ohio. Nella nuova scuola Spencer incontra nuovi amici e rapidamente si lega in modo particolare ad Aiden e Ashley. La relazione con Ashley nel corso degli episodi diventa così profonda da andare oltre l'amicizia, nella seconda serie.

Stagione 2 - “La temperatura sale...”[modifica | modifica sorgente]

Come già spiegato in precedenza, The N ha commissionato 12 episodi per questa stagione. In questi episodi si parla in particolare della relazione tra Ashley e la sua sorellastra, della quale ha appena scoperto l'esistenza, del coming out di Spencer, di Clay e della sua ragazza che aspetta un bambino e di Glen che ha una dipendenza da antidolorifici. Al termine della stagione 2 vediamo degli studenti feriti che vengono trasportati su alcune barelle coperte, ma questa scena non ha un seguito e, insieme a quella di un telefono che suona (probabilmente nel soggiorno dei Carlin), è usata per creare suspense: la stagione 3 inizia infatti da questo punto.

Stagione 3 - “Capito tutto? Pensaci ancora...”[modifica | modifica sorgente]

È la stagione conclusiva della serie, nella quale Brooke Vallone si unirà al cast, nel ruolo di Carmen, la nuova innamorata di Spencer. Questo fa capire che Spencer ed Ashley si sono lasciate.

Nonostante Mandy Musgrave (Ashley) sostiene che ai fan questo piacerà, molto probabilmente odieranno l'idea. Nonostante le difficoltà che Spencer ed Ashley attraverseranno, la loro relazione non terminerà.

Background[modifica | modifica sorgente]

Come gli altri programmi su The N (ad esempio Degrassi: The Next Generation), anche questo telefilm ha affrontato tematiche realistiche e scottanti, come l'omosessualità, il razzismo, l'aborto, l'adozione, l'omofobia, le droghe, l'alcolismo e gravidanza negli adolescenti, l'impotenza, la morte, i crimini violenti, l'arresto, l'infedeltà, l'uso di preservativi, il college, lo stress, le famiglie adottive, le cattive compagnie, la sessualità, il servizio militare e la religione.

Ogni episodio di South of Nowhere dura mezz'ora, compresa di pubblicità (la durata effettiva di ogni episodio è 23-25 minuti); l'episodio pilota ha la durata di un'ora (46 minuti effettivi).

The N ha inizialmente commissionato 11 episodi della serie. Molti pensano che The N abbia interrotto a metà la serie, ma in realtà c'è stata semplicemente un'interruzione di quattro settimane. Il telefilm è ritornato in onda nel gennaio 2006, con gli episodi mancanti. Durante questa interruzione sono andate in onda delle interviste con due dei protagonisti, Gabrielle Christian e Matt Cohen.

La seconda stagione avrebbe dovuto iniziare il 6 ottobre 2006, ma è stata anticipata al 29 settembre 2006. Il primo episodio della seconda stagione è andato in onda dopo il primo episodio della sesta stagione di Degrassi: The Next Generation. Lo share della seconda stagione è aumentato del 35% rispetto alla prima e il 17 novembre il telefilm ha raggiunto un picco del 2.16,[2] così il network ha ufficialmente annunciato la messa in onda di una terza stagione di e sono stati commissionati altri 16 episodi.[3]

La serie sarà trasmessa per la prima volta in Italia dal canale satellitare Fox a partire dal 6 febbraio 2008, con il titolo A sud del Paradiso.

Musica e media[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • South of Nowhere è la prima serie originale di The N che ha delle lesbiche come protagoniste
  • South of Nowhere è la prima serie che The N ha iniziato a trasmettere sul web.
  • Durante la prima stagione, tutti i personaggi usavano dei cellulari della serie Motorola i835. Durante la seconda stagione, tutti usavano cellulari Nokia, tranne Paula, che usava il Motorola i835 appartenuto in origine a Sean.
  • La casa di Ashley nel telefilm è stata recentemente utilizzata per una pubblicità di Burger King.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Brian Lowry, South of Nowhere review, Variety.com, 2 novembre 2005. URL consultato il 26 maggio 2007.
  2. ^ (EN) The N's South of Nowhere Reaches a New Zenith' in mediaweek.
  3. ^ (EN) THE N GREENLIGHTS THE THIRD SEASON OF THE CRITICALLY ACCLAIMED TEEN DRAMA SOUTH OF NOWHERE FROM THE TOM LYNCH COMPANY' in the futon critic.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]