6P/d'Arrest

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cometa
6P/d'Arrest
Scoperta 28 giugno 1851
Scopritore Heinrich Louis d'Arrest
Designazioni
alternative
1678 R1, 1851 M1,
1857 X1, 1923b,
1950a, 1963f,
1970d, 1976e,
1982e, 1987k
Parametri orbitali
(all'epoca 15 febbraio 2002)
Semiasse maggiore 3,496 UA
Perielio 1,353 UA
Afelio 5,639 UA
Periodo orbitale 6,51 anni
Inclinazione orbitale 19,5°
Eccentricità 0,613
Par. Tisserand (TJ) 2,710 (calcolato)
Ultimo perielio 14 agosto 2008
Dati fisici
Dimensioni 3,2 km (diametro)[1]
Dati osservativi
Magnitudine app.
4,5[2] (max)

6P/d'Arrest o Cometa d'Arrest è una cometa periodica del Sistema solare, appartenente alla famiglia cometaria di Giove[3]. È stata scoperta da Heinrich Louis d'Arrest il 28 giugno 1851 dall'osservatorio di Lipsia, in Germania.

È passata a poco più di una cinquantina di milioni di km (0,35 UA) dalla Terra il 9 agosto 2008. La cometa era già passata in prossimità del nostro pianeta il 13 agosto 1976, quandò transitò a 0,15 UA dalla Terra nel giorno del suo perielio. In quell'occasione raggiunse la massima magnitudine osservata, pari a 4,5a[2].

Nel 1991, Andrea Carusi e Giovanni B. Valsecchi dell'Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica cosmica di Roma, e indipendentemente, Lubor Kresák e Margita Kresáková dell'Istituto Astronomico Slovacco di Bratislava, avanzarono l'ipotesi che la cometa fosse la stessa osservata da Philippe de La Hire nel 1678, fatto accertato in seguito[4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La cometa 6P/d'Arrest sul: JPL Small-Body Database Browser
  2. ^ a b La cometa 6P/d'Arrest sul: Kronk's Cometography
  3. ^ (EN) List of Jupiter-Family and Halley-Family Comets. URL consultato il 07-09-2008.
  4. ^ (EN) IAUC 5283: 1678; 1991 JR - circolare dell'Unione Astronomica Internazionale del 6 giugno 1990
sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare