ʿUmar Sulaymān

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
ʿUmar Sulaymān
عمر سليمان
ʿUmar Sulaymān nel 2007

ʿUmar Sulaymān nel 2007


Vice Presidente dell'Egitto
Durata mandato 29 gennaio 2011 –
11 febbraio 2011
Presidente Hosni Mubarak
Predecessore Hosni Mubarak (carica vacante dal 1981)
Successore Mahmud Makki

Direttore dell'Apparato d'Informazioni Generali
Durata mandato 22 gennaio 1993 –
31 gennaio 2011
Presidente Hosni Mubarak
Predecessore Nur al-Din 'Afifi
Successore Murad Muwafi

Direttore della Direzione dei Servizi Militari e d'Indagine
Durata mandato 1991 –
22 gennaio 1993
Presidente Hosni Mubarak
Predecessore Muhammad 'Abd al-Halim Abu Ghazala
Successore Kamal 'Amer

Dati generali
Partito politico Indipendente
Alma mater Accademia Militare Egiziana
Università di 'Ayn Shams
Università del Cairo
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

ʿUmar Sulaymān (in arabo: عمر سليمان; Qena, 2 giugno 1936Cleveland, 19 luglio 2012) è stato un militare e politico egiziano.

È stato il responsabile dell'Apparato d'Informazioni Generali (Jihāz al-Mukhābarāt al-ʿĀmma), il più potente dei servizi segreti dell'Egitto, dal 1993 al gennaio 2011.

Nel 1954, a 19 anni, ha cominciato i suoi studi superiori presso la Accademia Militare Egiziana del Cairo. Ha conseguito un diploma e una laurea in Scienze Militari (al-ʿUlūm al-ʿAskariyya).

Presto divenne capo della sezione di Pianificazione Generale (in arabo: التخطيط العام ) della Struttura Operativa delle Forze Armate (in arabo: هيئة عمليات القوات المسلحة, Hayʾat ʿAmaliyyāt al-Quwwāt al-Musallaḥa ) per assumere in un secondo momento la funzione di Direttore (in arabo: مدير, Mudīr ) delle Informazioni Militari (in arabo: المخابرات العسكرية (al-Mukhābarāt al-ʿAskariyya).

Il 22 gennaio 1993 è stato nominato capo dell'Apparato d'Informazioni Generali.

Il 29 gennaio 2011, rispondendo alle pressioni delle sommosse popolari in Egitto del 2011, il presidente egiziano Hosni Mubarak lo ha nominato vicepresidente, facendo occupare una carica rimasta deserta fin dal 14 ottobre 1981, data nella quale proprio l'allora vicepresidente Mubārak, succedette ad Anwar al-Sadat come Presidente della Repubblica egiziana. L'11 febbraio 2011 Mubārak si dimette, insieme all'intero governo, passando il potere al Consiglio Supremo delle forze armate.

Poco dopo la proclamazione dell'esito delle elezioni presidenziali che attribuirono la vittoria al candidato dei Fratelli Musulmani, Muhammad Mursi (che si presentava col Partito Libertà e Giustizia), Sulayman lasciò l'Egitto, recandosi negli Stati Uniti, dove tentò inutilmente di guarire dalla malattia che lo aveva colpito. Morì infatti nel luglio del 2012 a Cleveland (Ohio).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie