Åsne Seierstad

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Åsne Seierstad

Åsne Seierstad (Oslo, 10 febbraio 1970) è una giornalista e scrittrice norvegese.

Ha studiato presso l'Università di Oslo, dove ha completato con successo i suoi studi di russo, spagnolo e Storia della filosofia. Ha lavorato come corrispondente per Arbeiderbladet dalla Russia (1993-1996) e dalla Cina (1997).

Dal 1998 al 2000, ha lavorato per la televisione pubblica norvegese NRK come corrispondente dalla Serbia, raccontando delle evoluzioni della situazione in Kosovo. I suoi reportage vennero poi pubblicati in un libro, With Their Backs To The World: Portraits from Serbia (poi ampliato e ripubblicato come Portraits of Serbia nel 2004).

Nel 2001, è stata inviata negli Stati Uniti dopo gli attentati dell'11 settembre 2001 ed ha seguito sul campo la conquista di Kabul da parte dell'Alleanza del Nord dopo la caduta del Governo talebano. Successivamente, ha pubblicato il suo secondo libro, The Bookseller of Kabul, il racconto della sua esperienza presso una famiglia di Kabul nell'Afghanistan post-talebano.

È stata anche inviata dall'Iraq e dalla Cecenia, da cui ha tratto altri due libri: One Hundred and One Days: A Baghdad Journal, un resoconto dei tre mesi di corrispondenza durante la ricostruzione dell'Iraq; Angel of Grozny: Inside Chechnya, un resoconto della propria esperienza in Cecenia, ai margini della Seconda guerra cecena.

Attualmente, vive e lavora ad Oslo.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 118833314 LCCN: n2003037181

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie