Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Yemenia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Yemenia
Yemenia Airbus A310 F-OHPR.jpg
StatoYemen Yemen
Fondazione1961
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Sito web
Compagnia aerea di bandiera
Codice IATAIY
Codice ICAOIYE
Indicativo di chiamataYEMENI
Primo volo1962
HubSana'a
Frequent flyerYemenia Sama Club
Flotta4 (nel 2018)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Yemenia (in arabo: الخطوط الجوية اليمنية ‎, Yamaniyya) è la compagnia aerea di bandiera dello Yemen ed opera principalmente dall' Aeroporto internazionale di Sana'a.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata nel 1961 con il nome di Yemen Airlines, iniziò ad operare l'anno seguente.
Il nome venne poi cambiato in Yemen Airways nel 1972 a seguito di una ristrutturazione che portò alla nazionalizzazione della compagnia.
Il nome Yemenia venne infine adottato nel 1978 dopo che la allora Repubblica Araba dello Yemen decise di fondare una nuova compagnia aerea in collaborazione con l'Arabia Saudita.
Successivamente alla riunificazione dello Yemen, nel 1997 Yamenia ha incorporato anche Alyemda, compagnia di bandiera della ex Repubblica Democratica Popolare dello Yemen.

Nel 2001 un disastroso incendio ha distrutto la sede amministrativa della compagnia a Sana'a.

È membro della Arab Air Carriers Organization (Organizzazione Araba dei Trasporti Aerei).

Composizione societaria[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente è controllata dal governo yemenita (51%) e dal governo saudita (49%).[senza fonte]

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

A febbraio 2018 la flotta di Yemenia risulta composta come segue:[1][2]

Flotta di Yemenia
Aereo In flotta Ordini Passeggeri Note
J Y Total
Airbus A310-300 2 12 187 199
18 195 213
Airbus A320-200 2 12 138 150
Airbus A320neo 8[3] TBA
Airbus A350-900 10 TBA
Totale 4 18

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

Accordi commerciali[modifica | modifica wikitesto]

La Yemenia è un membro della Organizzazione Araba dei Trasporti Aerei (in inglese: Arab Air Carriers Organization).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Yemenia fleet and seating configuration list, Planespotters.net. URL consultato il 18 febbraio 2018.
  2. ^ Yemenia past and present fleet information, Airfleets.net. URL consultato il 29 gennaio 2013.
  3. ^ ORDERS & DELIVERIES, airbus.com. URL consultato il 9 settembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]