Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

World Cosplay Summit

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
2008 World Cosplay Summit

Il World Cosplay Summit (世界コスプレサミット Sekai Kosupure Samitto?), anche conosciuto come WCS, è un evento annuale internazionale di cosplay che promuove gli scambi internazionali sulla cultura pop giapponese.[1][2] L'evento è ospitato dalla TV Aichi e si svolge a Nagoya, Giappone. Dal 2005, durante l'evento si svolge una gara internazionale di cosplay, il World Cosplay Championship, di cui le fasi preliminari avvengono nei paesi di origine dei partecipanti.

A causa del forte interesse per la manifestazione generato all'estero, come nel 2008, tre ministeri giapponesi patrocinano e sostengono l'evento; il Ministero giapponese degli affari esteri (MOFA), il Ministero giapponese del territorio, infrastrutture e trasporti (MLIT), ed il Ministero giapponese dell'economia, degli scambi commerciali e dell'industria (METI).

Dal 2005, l'evento ha una durata di due giorni; la Parata Cosplay è il primo giorno ed il Cosplay Championship (campionato Cosplay) si svolge il secondo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Expo Dome, il luogo dove si è svolto il Cosplay Championship 2005.
Oasis 21, che ospita attualmente il Cosplay Championship.

Il primo WCS si tenne nel 2003, per celebrare la crescente popolarità internazionale di anime e manga giapponesi tramite i cosplayers,[3] e per promuovere la Expo 2005 di Nagoya.[4]

2003[modifica | modifica wikitesto]

Il primo evento si svolse il 12 ottobre al Rose Court Hotel di Nagoya. Furono invitati 5 cosplayer provenienti da Germania, Francia ed Italia, si svolsero diverse iniziative a tema e venne realizzato un servizio fotografico.

TV Aichi, promotore del WCS, partecipò ad eventi anime e manga a Francoforte (Germania), Parigi (Francia) and Roma (Italia), e produsse un documentario dell'evento, "MANGA is a lingua franca of the world" (MANGAは世界の共通語?). Che venne trasmesso il 24 novembre.

2004[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º agosto nell'area commerciale di Ōsu a Naka-ku, Nagoya. Vennero invitati 8 cosplayer provenienti da Germania, Francia ed Italia e Stati Uniti.

La prima Cosplayer Parade avvenne in quest'anno. Parteciparono 100 cosplayer giapponesi insieme agli ospiti esteri.

2005[modifica | modifica wikitesto]

L'evento si svolse in due luoghi: la Cosplayer Parade si svolse ad Osu il 31 luglio e la Cosplay Championship si svolse presso la Expo Dome il 7 agosto durante l'evento Expo 2005. 40 persone di 7 paesi parteciparono alla prima Cosplay Championship, e la gara fu vinta dall'Italia[5]

2006[modifica | modifica wikitesto]

L'evento si svolse al complesso Oasis 21 a Higashi-ku, Nagoya.

Dall'anno 2006, il Ministero giapponese degli affari esteri (MOFA), il Ministero giapponese del territorio, infrastrutture e trasporti (MLIT) sostengono l'evento

2007[modifica | modifica wikitesto]

L'evento si svolse al complesso Oasis 21 a Higashi-ku, Nagoya. Il WCS divenne parte della campagna 2007 "Visit Japan" promossa dal MLIT.

2008[modifica | modifica wikitesto]

Dall'anno 2008 il Ministero giapponese dell'economia, degli scambi commerciali e dell'industria (METI) aggiunse il suo patrocinio all'evento.

2009

Nell'aprile 2009 è stato creato il "Comitato Esecutivo Mondiale Cosplay Summit" per sostenere lo sviluppo e l'espansione del WCS. La Osu Parade è cresciuta a 500 persone e 30 rappresentanti di 15 paesi hanno partecipato al Campionato Cosplay di fronte a 12.000 visitatori, mentre l'Australia e la Finlandia sono le due nazioni più nuove.

Il primo simposio internazionale si è tenuto all'università di Nagoya dal titolo "Outward Minded: impatto mondiale di Cosplay e interpretazioni in Giappone".

2010

Il simposio internazionale viene spostato nelle Mode Gakuen Spiral Towers.

2011

Paesi Bassi e la Malesia uniscono alle nazioni partecipanti per portare il totale a 17.

Questo è stato il primo anno in cui si è svolto il 'Tour Speciale'. Dopo l'ultimo giorno di attività, tutti i rappresentanti e gli organizzatori cosplay hanno visitato la regione del Giappone centrale, soggiornando quella sera in un tradizionale albergo a sorgenti termali nella penisola di Chita.

2012

Si aggiungono Regno Unito, l'Indonesia e la Russia all'evento. Essendo il decimo anniversario del WCS, l'evento è stato esteso a 12 giorni. Le visite ufficiali sono state pagate dagli uffici Gifu, Mie, Tottori e della prefettura di Aichi e ci sono stati 2 sfilate, uno a Ichinomiya durante il Festival Tanabata e la parata annuale a Osu, Nagoya. L'ordine della parata e del campionato è stato invertito con il campionato tenutosi il Sabato e la sfilata di Domenica. Questo è stato anche il primo anno in cui i paesi e le regioni possono partecipare allo status di Osservatore, e con Hong Kong e Taiwan partecipano in tal modo, il numero totale di paesi e regioni partecipanti è arrivato a 22.

2013

Vietnam e Filippine partecipano come Nazioni Osservatrici, portando il numero dei paesi partecipanti a 24. L'evento viene tenuto con l'aiuto di volontari locali e internazionali dal 2009; Tuttavia, quest'anno ha visto l'inizio del gruppo volontario degli studenti Omotenashi. Questo è stato il primo anno del Summit World Cosplay come azienda indipendente dopo dieci anni dove è stato organizzato attraverso il Dipartimento Eventi di TV Aichi.

2014

Questo è stato il primo anno in cui il Campionato si è tenuto presso il Centro Arti di Aichi, accanto a Oasis 21. Il Portogallo è stato selezionato per unirsi. Inoltre, il Kuwait si è unito al WCS come la prima nazione del Medio Oriente, che ha portato il numero totale di nazioni / regioni partecipanti a 26.

2015

Il Campionato si è trasferito nella sede più grande all'interno del Centro Arti di Aichi chiamato 'The Theatre'. Con l'inclusione del Canada e della Svezia come Nazioni Osservatrici, il numero di nazioni / regioni partecipanti è salito a 28.

2016

L'India (la prima nazione dell'Asia meridionale) e la Svizzera aderiscono al WCS, portando il numero di nazioni / regioni partecipanti a 30. Il Campionato Mondiale Cosplay è ormai diventato un evento a due fasi. Primo stadio, tenutosi sabato, suddivide i partecipanti in due gruppi di 15 squadre, giudicati da due giurie diverse e sono selezionate 8 squadre da ciascun gruppo e alla fine di questa fase vengono assegnati premi speciali (Brother, Niconico ecc.). La secondo stadio, tenutasi domenica (la Parata di Osu si svolge ancora regolarmente lo stesso giorno), le 16 squadre selezionate portano di nuovo i loro costumi e scenette davanti a una terza giuria. Solo il 3°, 2° e il 1° posto vengono assegnati durante queste finali.

Pochi minuti dopo la fine della primo stadio, viene scoperto un errore nel conteggio dei voti che ha causato la non partecipazione della Germania e della Corea del Sud alla secondo stadio. L'organizzazione ha deciso di ammetterli senza escludere altre squadre che erano passate a causa dell'errore, portando il numero totale di partecipanti al secondo stadio a 18 team. Questo è stato il primo anno del World Cosplay Summit dove viene data la disponibilità di utilizzare uno schermo in secondo piano per migliorare le capacità rappresentative delle scenette.

World Cosplay Championship[modifica | modifica wikitesto]

2008, esibizione del team brasiliano, vincitore dell'edizione

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Il primo anno il WCS individuava il solo primo premio per singoli e gruppi, di numero variabile; fra i singoli, poi, premiava il miglior cosplay in assoluto col titolo di "campione individuale". Negli anni successivi si è limitato il numero dei partecipanti a due, obbligatoriamente in coppia, e si è decretato anche il secondo e il terzo premio oltre al sempre presente premio Brother.

Anno Vincitore Secondo classificato Terzo Classificato Premio speciale "brother"
2005 Italia (singoli)
Giorgia Vecchini (campione individuale)
Francesca Dani
Emilia FATA LIVIA
Elena FATA LIVIA
Giappone Nakamura-han
Francia (gruppi)
Pauline Mesa
Laurence Guermond
Wendy Roeltgen
2006 Brasile Maurício Somenzari L. Olivas (Mah Psylocke)
Mônica Somenzari L. Olivas (Kawaii Aeris)
Giappone Mariko
Cyoko
Giappone Goldi
Aoisakuya
2007 Francia Damien Ratte
Isabelle Jeudy
Giappone Kikiwan
Naoki Shigure
Messico Linaloe Rodriguez Rivera
Alejandra Rodriguez Rivera
2008 Brasile Jéssica Moreira Rocha Campos (Pandy)
Gabriel Niemietz Braz (hyoga de toalha)
Cina Zhao Chin
Zhang Li
Giappone Yui
Mino
2009 Giappone YuRi
RiE
Spagna Bereniç Serrano Vidal (Piruletosa)
Laura Fernández Ramos (Madoka)
Stati Uniti Elizabeth Licata (fatwetdog)
India Davis (Dia)
2010 Italia Luca Buzzi
Giancarlo Di Pierro
Thailandia Patawikron Uttisen
Orawan Aggavinate
Thailandia Patawikron Uttisen
Orawan Aggavinate
2011 Brasile Maurício Somenzari Leite Olivas
Mônica Somenzari Leite Olivas
Italia Marika Roncon
Daniela Maiorana (Selaine)
Cina Deng Ya QianZheng Jia Hong Australia Tessa Beattie
Jessica L. Allie
2012 Giappone Yukari Shimotsuki
Kaito
Singapore Frank Koh (Raistlin03)
Valerie Seng (ayatenshi)
Indonesia Konnichi (Yesaya)

Zhuge (Rizki)

Singapore Frank Koh (Raistlin03)
Valerie Seng (ayatenshi)
2013 Italia Andrea Vesnaver
Massimo Barbera
Stati Uniti Cassandra May (breathlessaire)
Tiffany Tezna (Starlighthoney)
Thailandia
Pongwat Honghiranrattana (Hisa Minuet)Chittaworn Veeraroj (Scarleta Win)
Stati Uniti Cassandra May (breathlessaire)
Tiffany Tezna (Starlighthoney)
2014 Russia Nek (Neko-tin)

Nichi

Italia NadiaSK

MOGU

Indonesia Dharma (Guriinko)

Ryan (Ryan no Ryu)

Danimarca Shinji Costumes and TailoringTinYasuo Cosplay
2015 Messico Juan Carlos

Jose Maria [Shema] Arroyo

Italia Akiba (Manuel Capitani)

Luca Buzzi

Stati Uniti d'America Alpacosplay (Ashley Rochelle)

Yummy Gamorah (Sarah R.)

Stati Uniti d'America Alpacosplay (Ashley Rochelle)

Yummy Gamorah (Sarah R.)

2016 Indonesia Rian CYD

Frea Mai

Danimarca Shinji

TinYasuo

Francia LucioleS

Lyel (Fenié Sophie)

Finlandia Jesmo

Yumi Koyuki

Giudici[modifica | modifica wikitesto]

Anni Giudici
2005 Leiji Matsumoto
Hironobu Kageyama
Ippongi Bang
Akifumi Takayanagi (TV Aichi)
Shin Nagai (Tokyo Mode Gakuin)
2006 Go Nagai
Hiroshi Kitadani
Essai Ushijima (Cosplay critic)
Yuji Tokita (MOFA)
2007 Monkey Punch
Ichirou Mizuki
Essai Ushijima (Cosplay critic)
Yuji Tokita (MOFA)
Ken Nagata (MLIT)
2008 Yumiko Igarashi
Rica Matsumoto
10 giudici generali
2009 Tōru Furuya
Go Nagai
Ichirou Mizuki
Hamada Britney
2010 Tōru Furuya
Hironobu Kageyama
Himeka
Hiroyuki Kobayashi (Sengoku Basara)
Nobuyuki Takahashi (Inventor of the word cosplay)
2011 Tōru Furuya
JAM Project (Hironobu Kageyama, Masaaki Endo, Hiroshi Kitadani, Masami Okui and Yoshiki Fukuyama)
Takaaki Kitani (President, Bushiroad)
Inui Tatsumi (Site administrator of Cure)
Masaaki Nagase (Editor-in-chief, Tokai Walker)
2012 Tōru Furuya
Go Nagai
Inui Tatsumi (Site administrator of Cure)
May'n
Rica Matsumoto
2013 Tōru Furuya
Tomokazu Sugita
Inui Tatsumi (Site administrator of Cure)
Mel Kishida (illustrator)
Ikenotani Ken (ACOS Producer)
2014 Tōru Furuya

Mika Kanai

Mel Kishida (illustrator)

Inui Tatsumi (Site administrator of Cure)

Andrea Vesnaver (WCS 2013 Champion Italy Representative)

Dr.Oh (Bushiroad Producer)

Azuma Fukashi (TV Tokyo Producer)

2015 Tōru FuruyaInui Tatsumi (Site administrator of Cure)

Nek (WCS 2014 Champion Russia Representative) Nichi (WCS 2014 Champion Russia Representative) Nakazato Ikuko (Kodansha Nakayoshi Aria Editorial Department) Nao Hirasawa (Animation Producer of Ultra Super Pictures Ltd.) Ryutaro Ichimura (Dragon Quest Producer of Square Enix) Tomokazu Tashiro (Composer) Åsa Ekström (Swedish Cartoonist)

2016 Tōru Furuya

Inui Tatsumi (Site administrator of Cure)

Juan Carlos (WCS 2015 Champion Mexico Representative)

Shema Arroyo (Jose Maria) (WCS 2015 Champion Mexico Representative)

Keishu Ando (Japanese Cartoonist Creation of Hentai Kamen)

Kahoru Yasuda (Representative of Comiket)

Altri (1st Stage Semi-finals Only)

Paesi partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Quando il nome di una nazione è scritto in grassetto, si indica il suo debutto alla gara.

Anno # Nazioni partecipanti Conduttori Date Luogo
2003 4 Germania, Francia, Italia, Giappone 12 ottobre Rose Court Hotel
2004 5 Germania, Francia, Italia, Giappone, Stati Uniti 1º agosto Ōsu shopping area
2005 7 Cina (PRC), Francia, Germania, Italia, Giappone, Spagna, Stati Uniti Tōru Furuya
Tomoe Shinohara
31 luglio Ōsu shopping area
7 agosto Expo Dome
2006 9 Brasile, Cina (PRC), Francia, Germania, Italia, Giappone, Singapore, Spagna, Thailandia Tōru Furuya 5 agosto Ōsu shopping area
6 agosto Oasis 21
2007 12 Brasile, Cina (PRC), Danimarca, Francia, Germania, Italia, Giappone, Corea del Sud, Messico,
Singapore, Spagna, Thailandia
Tōru Furuya
Shoko Nakagawa
4 agosto Ōsu shopping area
5 agosto Oasis 21
2008 13 Brasile, Cina (PRC), Danimarca, Francia, Germania, Italia, Giappone, Corea del Sud, Messico,
Singapore, Spagna, Thailandia, Stati Uniti[2]
Tōru Furuya
Natsuki Katō
2 agosto Ōsu shopping area
3 agosto Oasis 21
2009 15 Australia, Brasile, Cina (PRC), Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Giappone,
Corea del Sud, Messico, Singapore, Spagna, Thailandia, Stati Uniti[2]
1º agosto Ōsu shopping area
2 agosto Oasis 21
2010 15 Australia, Brasile, Cina (PRC), Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Giappone,
Corea del Sud, Messico, Singapore, Spagna, Thailandia, Stati Uniti
31 luglio Ōsu shopping area
1º agosto Oasis 21
2011 17 Australia, Brasile, Cina (PRC), Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Giappone,
Corea del Sud, Malesia, Messico, Paesi Bassi, Singapore, Spagna, Thailandia, Stati Uniti
6 agosto Ōsu shopping area
7 agosto Oasis 21
2012 22 Australia, Brasile, Cina (PRC), Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong (Observer), Indonesia, Italia,
Giappone, Corea del Sud, Malesia, Messico, Paesi Bassi, Russia, Singapore, Spagna, Taiwan (Observer), Thailandia,
Regno Unito, Stati Uniti
4 agosto Oasis 21
5 agosto Ōsu shopping area
2013 24 Australia, Brasile, Cina (PRC), Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong (Observer), Indonesia,
Italia, Giappone, Corea del Sud, Malesia, Messico, Paesi Bassi, Filippine (Observer), Russia, Singapore,
Spagna, Taiwan (Observer), Thailandia, Regno Unito, Stati Uniti, Vietnam (Observer)
3 agosto Oasis 21
4 agosto Ōsu shopping area
2014 26 Australia, Brazil, China, Denmark, Finland, France,
Germany, Hong Kong, Indonesia, Italy, Japan,  Kuwait (Observer),
Malaysia, Mexico, Netherlands, Philippines (Observer),  Portugal (Observer),
Russia, Singapore, South Korea, Spain, Taiwan, Thailand,
United Kingdom, United States, Vietnam (Observer)
2 agosto Aichi Arts Center
3 agosto Ōsu shopping area
2015 28 Australia, Brazil, Canada (Observer), China, Denmark, Finland,
France, Germany, Hong Kong, Indonesia, Italy, Japan, 

Kuwait, Malaysia, Mexico, Netherlands, Philippines, Portugal,

Russia, Singapore, South Korea, Spain,  Sweden (Observer), Taiwan, 

Thailand, United Kingdom, United States, Vietnam

1 agosto Aichi Arts Center
2 agosto Ōsu shopping area
2016 30 Australia, Brazil, Canada, China, Denmark, Finland,
France, Germany, Hong Kong,  India, Indonesia, Italy, 

Japan, Kuwait, Malaysia, Mexico, Netherlands, Philippines,

Portugal, Russia, Singapore, South Korea, Spain, Sweden,

Switzerland, Taiwan, Thailand, United Kingdom, United States, Vietnam

6 agosto Aichi Arts Center
7 agosto Ōsu shopping area

Eventi ed organizzazioni partner[modifica | modifica wikitesto]

Le seguenti organizzazioni ospitano le fasi preliminari di selezione per i rappresentanti delle corrispettive nazioni al Cosplay championship dal 2005.

Sono stati partner[modifica | modifica wikitesto]

  • Cina Hangzou True Design Company Ltd. (2005–2007)
  • Francia Epitanime (2005)
  • Stati Uniti Anime Expo (2005)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ World Cosplay Championship, regolamento: Articolo 8., World Cosplay Summit 2008 official website, 2008.
  2. ^ a b c Associated Press, Japan hosts government-sponsored costume contest as diplomatic tool to promote culture, Mainichi Daily News, 7 luglio 2008. URL consultato il 31 luglio 2008.
  3. ^ What's WCS?, World Cosplay Summit 2008 official website, 2008.
  4. ^ (JA) World Cosplay Summit 2003 official website, World Cosplay Summit 2003 official website, 2003.
  5. ^ World Cosply Summit Ends in Aichi, Anime News Network, 30 agosto 2008. URL consultato il 5 agosto 2008.
  6. ^ FanimeCon, forums.fanime.com. URL consultato il 2 maggio 2010.
  7. ^ World Cosplay Summit 2009: First new participating country selected & applications now being accepted to take part, World Cosplay Summit 2008 official website, 2 luglio 2008. URL consultato il 4 agosto 2008.
  8. ^ World Cosplay Summit 2009: WCS2009 Second New Participating Country, World Cosplay Summit 2008 official website, 9 settembre 2008. URL consultato il 9 settembre 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sito ufficiale[modifica | modifica wikitesto]

Siti delle organizzazioni partner[modifica | modifica wikitesto]

Cosplay summit Tour[modifica | modifica wikitesto]

Altri siti di riferimento[modifica | modifica wikitesto]

Giappone Portale Giappone: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Giappone