Virgilio Pante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Virgilio Pante, I.M.C.
vescovo della Chiesa cattolica
Template-Bishop.svg
The ministry of reconciliation
Titolo Maralal
Incarichi attuali Vescovo di Maralal
Nato 16 marzo 1946 (70 anni) a Lamon
Ordinato presbitero 26 dicembre 1970 dal vescovo Gioacchino Muccin
Nominato vescovo 15 giugno 2001 da papa Giovanni Paolo II (poi santo)
Consacrato vescovo 6 ottobre 2001 dal cardinale Jozef Tomko

Virgilio Pante (Lamon, 16 marzo 1946) è un vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce il 16 marzo 1946 a Lamon, in diocesi di Feltre.

Compiuti gli studi medi e superiori presso i seminari vescovili di Feltre e di Belluno, nel 1965 entra nell'Istituto Missioni Consolata; emessa nel 1969 la professione perpetua, il 26 dicembre 1970 riceve l'ordinazione sacerdotale a Lamon per l'imposizione delle mani del vescovo di Feltre e Belluno Gioacchino Muccin.

Nel 1972 viene nominato vice-parroco di Mwena, nell'arcidiocesi di Nyeri; dal 1979 al 1987 ricopre l'ufficio di rettore del nuovo seminario minore di Maralal.

Nel 1996 viene nominato vice-superiore dei Missionari della Consolata in Kenya e Uganda.

Il 15 giugno 2001 viene eletto primo vescovo di Maralal; riceve la consacrazione episcopale il 6 ottobre dello stesso anno per l'imposizione della mani del cardinale Jozef Tomko.

A Maralal apre un laboratorio di falegnameria per insegnare un lavoro a ragazzi in difficoltà.

Nell'aprile 2015, in occasione della visita ad limina, dona a papa Francesco una mitra in pelle di capra, mitra che lo stesso pontefice indosserà durante il suo viaggio apostolico in Kenya[1].

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kenya: Mons. Virgilio Pante, il vescovo con l'odore delle pecore

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Maralal Successore BishopCoA PioM.svg
- dal 15 giugno 2001 in carica