Vermillion (Dakota del Sud)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vermillion
city
(EN) City of Vermillion
Vermillion – Veduta
Localizzazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
Stato federatoFlag of South Dakota.svg Dakota del Sud
ConteaClay
Amministrazione
SindacoJack Powell
Territorio
Coordinate42°46′52″N 96°55′37″W / 42.781111°N 96.926944°W42.781111; -96.926944 (Vermillion)Coordinate: 42°46′52″N 96°55′37″W / 42.781111°N 96.926944°W42.781111; -96.926944 (Vermillion)
Altitudine373 m s.l.m.
Superficie10,44 km²
Abitanti10 571 (2010)
Densità1 012,55 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale57069
Prefisso605
Fuso orarioUTC-6
Cartografia
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Vermillion
Vermillion
Vermillion – Mappa
Sito istituzionale

Vermillion (lakota: Waséoyuze;[1] "il luogo in cui si ottiene il vermiglione") è una città e capoluogo della contea di Clay,[2] nell'angolo sud-orientale dello Stato del Dakota del Sud, che risulta essere l'undicesima città più grande dello stato. Secondo il censimento del 2010, la popolazione era di 10.571 abitanti. La città si trova in cima a un promontorio vicino al fiume Missouri.

L'area è stata casa di varie tribù native americane per secoli. I commercianti di pellicce francesi visitarono per la prima volta nel tardo XVIII secolo. Vermillion fu fondata nel 1859 e incorporata nel 1873. Il nome si riferisce a una parola lakota: wa sa wak pa'la (che significa "flusso rosso"). Sede dell'Università del Dakota del Sud, Vermillion ha un carattere accademico e rurale: l'università è una grande istituzione accademica per lo stato, ed è sede di scuole specializzate in medicina e legge, nonché sede dell'unica scuola commerciale dello stato accreditata dall'AACSB. I principali prodotti agricoli sono mais, soia ed erba medica.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo lo United States Census Bureau, ha un'area totale di 4,03 mi² (10,44 km²).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lewis e Clark si accamparono sulla foce del fiume Vermillion vicino all'attuale città il 24 agosto 1804. Il giorno prima avevano ucciso il loro primo bisonte; e il giorno seguente, salirono sul Spirit Mound, secondo il diario di Clark. Nel maggio 1843, John James Audubon visitò la gola del Vermillion per vedere la vita degli uccelli. La città fu considerata per la posizione della prima istituzione mentale del Dakota del Sud (ora Human Services Center) nel 1873, anche se l'ospedale fu infine assegnato alla vicina Yankton. La città originaria era interamente al di sotto delle scogliere sulle rive del fiume Missouri, e tre quarti della città furono spazzati via nella grande alluvione del 1881.

William Jennings Bryan e William Howard Taft, candidati per le elezioni presidenziali statunitensi del 1908, presero le elezioni a Vermillion il 28 e il 29 settembre 1908, rispettivamente. Insieme a Eugene Chafin, hanno girato il Dakota del Sud in treno e si fermarono a Mitchell, Tripp, Yankton e Elk Point.[3]

John Philip Sousa condusse la Sousa Band il 26 ottobre 1926, nella struttura che divenne nota come Slagle Auditorium nel 1929[4]

Il 24 marzo 1967, Thomas James White Hawk e William Stands uccisero il gioielliere James Yeado e violentarono sua moglie.[5]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento[6] del 2010, la popolazione era di 10.571 abitanti.

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento del 2010, la composizione etnica della città era formata dall'89,6% di bianchi, l'1,7% di afroamericani, il 3,6% di nativi americani, il 2,1% di asiatici, lo 0,0% di oceanici, lo 0,5% di altre razze, e il 2,6% di due o più etnie. Ispanici o latinos di qualunque razza erano il 2,4% della popolazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jan F. Ullrich, New Lakota Dictionary, 2nd, Bloomington, IN, Lakota Language Consortium, 2014, ISBN 978-0-9761082-9-0.
  2. ^ Find a County, National Association of Counties. URL consultato il 1º agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2011).
  3. ^ Ralph Tingley, Brass Bands and Huzzahs: Politics at the Corn Palace, 1908, in Journal of the South Dakota State Historical Society, vol. 12, nº 1, 23 marzo 1982.
  4. ^ Paul Edmund Bierley, The Incredible Band of John Philip Sousa (Urbana: University of Illinois Press, 2006), p. 190.
  5. ^ Gerald Vizenor, "Thomas James White Hawk: Murder on Good Friday," and "Commutation of Death", in Tribal Scenes and Ceremonies, Minneapolis: Nodin Press, c. 1976.
  6. ^ American FactFinder, United States Census Bureau. URL consultato il 1º agosto 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN129021883 · GND (DE4442892-3
Dakota del Sud Portale Dakota del Sud: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Dakota del Sud