Vauxhall A-Type

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vauxhall A-Type
Vauxhall A-Type A12 3.4-litre 1912.jpg
Una Vauxhall A-Type A12 del 1912
Descrizione generale
Costruttore Regno Unito  Vauxhall Motors
Produzione dal 1908 al 1915
Esemplari prodotti 961[1]
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Passo 2921-3124,2[1] mm
Altro
Assemblaggio Luton, Inghilterra
Progetto Laurence Pomeroy

La A-Type è un'autovettura prodotta dalla Vauxhall dal 1908 al 1915. Un esemplare singolo è stato costruito nel 1920. La A-Type è stata la prima vettura Vauxhall progettata da Laurence Pomeroy.

Il nome ufficiale del modello era 20 h.p.. È stata commercializzata i quattro versioni: A09, A11, A12 e 16-20. Il 26 ottobre 1910 un esemplare del modello stabilì a Brooklands un record: fu la prima vettura da 20 cavalli fiscali a superare i 160 km/h

Le origini[modifica | modifica wikitesto]

Il motore di una Vauxhall 16-20

Laurence Pomeroy iniziò a lavorare alla Vauxhall nel 1907 come assistente disegnatore. Il suo primo prototipo, che derivava dalla Vauxhall 12-16 e che era denominato "Y1", aveva un ottimo comportamento nelle salite e sui circuiti. Questo prototipo gettò le basi alla progettazione ed allo sviluppo della 20 h.p.[1].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Motori[modifica | modifica wikitesto]

Per tutte le versioni era installato un solo tipo di motore, vale a dire un quattro cilindri in linea da 3.054 cm³ di cilindrata (ci fu un'eccezione: una versione della A12 aveva invece montato un propulsore da 3.402 cm³). Esso era a valvole laterali, e la lubrificazione era forzata. L'albero a camme ed il magnete erano mossi, originariamente, da un ingranaggio. Dalla 16-20 in poi, quest'ultimo fu sostituito da una catena[1].

Nel 1912 l'acciaio delle bielle fu notevolmente migliorato, mentre i pistoni vennero ridotti di peso. Ciò fu fatto per rendere più morbido il comportamento su strada[2].

La potenza erogata dal motore fu di 38 bhp nel 1909, 60 bhp dal 1910 e 80 bhp dal 1913.

Il cambio[modifica | modifica wikitesto]

La A09 e la A11 erano dotate di un cambio a quattro rapporti, anche se alcuni esemplari prodotti all'inizio possedevano una trasmissione a tre marce. Quest'ultimo, fu invece il tipo di cambio installato sulla 16-20.

Il telaio[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni in cui i modelli furono in produzione, il telaio andò incontro ad un'importante revisione. Per quanto riguarda la 16-20, questa sorte toccò anche al motore[1].

Le versioni[modifica | modifica wikitesto]

Le caratteristiche delle versioni prodotte furono[1]:

20 hp

A09

20 hp

A11

20 hp

A12

22 hp

A12

16-20 hp

A12

Esemplari prodotti:
253
359
57
21
271
Produzione:
ottobre 1908 - ottobre 1910
ottobre 1910 - giugno 1912
giugno 1912 - novembre 1912
novembre 1912 - 1915

ottobre 1920 (un esemplare)

Motore:
-

3 Litre

90 mm x 120 mm

-
3 Litre

90 mm x 120 mm

-
3 Litre

90 mm x 120 mm

-
3½ Litre

95 mm x 120 mm

-
3 Litre

90 mm x 120 mm

Carburatore:
White & Poppe
Zenith
Claudel Hobson
-
30 mm

-

-

-
30 mm

-

-

-
30 mm
36 mm

-

-
30 mm
36 mm
26 mm
Alimentazione carburante:
gravità
gravità
gravità

forzata per qualche esemplare

forzata
Movimentazione albero a came:
ingranaggio
ingranaggio
Magnete:
Bosch D
Bosch D
Bosch D
Bosch D o Eisman EK4
Frizione:
a cono
a cono o multidisco
multidisco
multidisco
Tamburi dei freni:
300 mm
300 mm
300 mm
230 mm
Rapporto al ponte:
da 1:2,95 a 1:4,13
1:3,65 o

1:3,875

1:3,65 o

1:3,875

1:3,875
Perno di sterzaggio:
verticale
verticale
inclinato
inclinato
Ruote:
875 mm x 105 mm
875 mm x 105 mm
880 mm x 120 mm
815 mm x105 mm
Lunghezza telaio:
2.920 mm o 3.120 mm
2.920 mm o 3.120 mm
2.970 mm
Larghezza telaio:
Anteriore:
Posteriore:
-
760 mm

910 mm

-
760 mm

910 mm

-
760 mm

910 mm

-
710 mm

860 mm

La A-Type, con la sua velocità massima di oltre 160 km/h, fu in grado di stabilire parecchi record di velocità nella propria categoria. Il modello fu poi l'ispirazione delle successive Prince Henry e 30-98[1].

Fino al 2004, sono sopravvissute meno di due dozzine di A-Type[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h (EN) The A Type Vauxhall Register, vccansw.org. URL consultato il 07-05-2013 (archiviato dall'url originale il 19 febbraio 2013).
  2. ^ (EN) Some Exhibits: Vauxhall, in The Manchester Guardian, 20 febbraio 1912, pp. pag. 5.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili