Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Vāmana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Vamana)
Vāmana e il re asura Bali (data sconosciuta)

Vāmana (devanāgarī: वामन; s.m. "minuscolo" inteso come "nano") è un avatāra della divinità hindū Viṣṇu.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Le caratteristiche e le vicende inerenti all'avatāra Vāmana sono narrate in particolar modo nei Vāmana Purāṇa (23-21; 89-94), Viṣṇu-dharmottara Purāṇa (I, 121, 6-7), Matsya Purāṇa, (161-167; 244-248), Agni Purāṇa (V), Brahmā Purāṇa (73 e 213), Padma Purāṇa (266-267), Bhāgavata Purāṇa (VIII, 17-22), nel Mahābhārata (II, 47; III, 273) e nel Rāmāyaṇa, (I, 29 e II, 21).

Mito[modifica | modifica wikitesto]

Bali, re degli asura, grazie all'ardore ascetico acquisisce il dominio sui Tre mondi (Cielo, Terra, Inferi) spotestando gli dèi (deva), questi si recano quindi da Viṣṇu chiedendogli di ristabilire l'ordine cosmico.

Viṣṇu nasce allora come Vāmana, un nano appartenente alla casta dei brahmani, e, recatosi da Bali, gli chiede l'esaudimento di un desiderio, ovvero di concedergli quella parte del suo regno che fosse riuscito a coprire con tre passi.

Bali acconsente, Vāmana cresce di dimensione infinite, e con il primo passo copre tutta la Terra poi, con il secondo, copre l'intero Cielo, mentre con il terzo passo pone il suo piede sulla testa di Bali, spingendolo dolcemente negli Inferi.

Bali ammette la sconfitta da parte del dio, ma Viṣṇu riconoscendone le virtù religiose gli concede gli Inferi come regno.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Si crede che Bali torni ogni anno sulla Terra della sua gente, per assicurarsi che vivano felici; questo avvenimento si celebra nella festa Onam a Kerala, dove è chiamato anche Maveli.

Uno dei templi dedicati a Vāmana si trova nel Kanchipuram vicino al tempio di Kamakshi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN284535267 · GND: (DE119054426 · BNF: (FRcb144940696 (data) · CERL: cnp00546068
induismo Portale Induismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di induismo