Valentino (film 1977)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Valentino
Titolo originaleValentino
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUK, USA
Anno1977
Durata127 min
Generebiografico, drammatico
RegiaKen Russell
SoggettoBrad Steiger e Chaw Mank (dal libro Valentino, an Intimate Exposé of the Sheik)
SceneggiaturaKen Russell e Mardik Martin
ProduttoreIrwin Winkler Harry Benn (associato)
Produttore esecutivoRobert Chartoff
Casa di produzioneUnited Artists e Chartoff-Winkler Productions (con il nome A Robert Chartoff-Irwin Winker Production)
FotografiaPeter Suschitzky
MontaggioStuart Baird
Effetti specialiCharles Staffell
MusicheStanley Black (musiche originali)
ScenografiaPhilip Harrison
CostumiShirley Russell
TruccoPeter Robb-King Colin Jamison (chief hair stylist)
Interpreti e personaggi

Valentino è un film anglo-statunitense del 1977 diretto da Ken Russell, interpretato da Rudolf Nureyev, Michelle Phillips e Leslie Caron.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Basandosi sul libro Valentino, an Intimate Exposé of the Sheik di Brad Steiger e Chaw Mank, il visionario Ken Russell racconta la vita del famoso attore del muto Rodolfo Valentino, dal suo fortunato esordio al burrascoso matrimonio, fino alla sua drammatica e improvvisa fine, avvenuta a causa di una peritonite nel 1926.

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il film è costruito in maniera simile a Quarto potere di Orson Welles: parte dal funerale del divo e, attraverso la testimonianza di varie donne che lo hanno conosciuto e che vanno a rendere omaggio alla salma, ricostruisce la vita dell'attore, dimostrando – esattamente come in Quarto potere – che tutti coloro che lo hanno avvicinato ne hanno ricavato una impressione diversa, ma nessuno è riuscito a cogliere i suoi intimi desideri. Dal finto cinegiornale iniziale alla scena finale della morte (che svela il sogno non realizzato di Rodolfo Valentino, similmente alla slitta di Citizen Kane), vari sono i riferimenti diretti al capolavoro di Orson Welles.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema