Vadim Viktorovič Repin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vadim Repin, 2008

Vadim Viktorovič Repin (in russo: Репин, Вадим Викторович?; Novosibirsk, 31 agosto 1971) è un violinista russo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Da giovane ha studiato con Zachar Bron ed era ammirato in tutta la Russia come un bambino prodigio. All'età di 17 anni vinse il Concorso Regina Elisabetta di Bruxelles, considerato il più importante premio del mondo nel suo genere.

Vadim Repin ha suonato con direttori quali Sir Yehudi Menuhin, Pierre Boulez, Riccardo Chailly, Charles Dutoit, Michael Tilson Thomas, Valerij Gergiev, James Levine, Kurt Masur, Edo de Waart, Sir Simon Rattle, Esa-Pekka Salonen, Mstislav Rostropovič, e Riccardo Muti.

Repin è specializzato in musica russa e francese, e specialmente nei grandi concerti per violino, come pure nella musica del XX secolo.

A Salisburgo nel 1990 esegue il Concerto per violino e orchestra in Re minore, Op. 47 di Sibelius, nel 2008 un concerto con Nikolai Lugansky, nel 2011 in Trio con Lang Lang e Mischa Maisky e nel 2013 l'Offertorio per violino e orchestra di Gubaidulina diretto da Valery Gergiev.

Al Teatro alla Scala nel 1995 esegue il Concerto per violino e orchestra n. 2 (Paganini) trasmesso da Retequattro e tiene un recital con il pianista Vladimir Mischuk, nel 2000 un concerto in Trio con Boris Berezovsky e Dmitry Yablonsky al violoncello ed il primo concerto per violino e orchestra in la minore op. 77 di Shostakovitch trasmesso da Retequattro, nel 2001 il Concerto per violino n. 1 (Prokof'ev) trasmesso da Retequattro, nel 2005 il Concerto per violino e orchestra in Re minore, Op. 47 di Sibelius diretto da James Conlon trasmesso da Retequattro, nel 2008 il Concerto per violino e orchestra (Beethoven) diretto da Myung-Whun Chung ed un concerto con Maisky ed il pianista Itamar Golan, nel 2011 il Concerto per violino e orchestra di Bruch diretto da Christoph Eschenbach e nel 2012 il Concerto per violino n. 2 in Sol minore, Op. 63 di Prokof'ev diretto da Gergiev.

Nel 1998 esegue il Concerto per violino e orchestra (Čajkovskij) diretto da James Levine per il Metropolitan Opera House a Houston, San Diego, Los Angeles e San Francisco.

Nel 1999 ha tenuto un concerto con il pianista Mikhail Mouratch nella Scuola Grande di San Giovanni Evangelista per il Teatro La Fenice di Venezia.

Nel 2009 esegue il Concerto per violino e orchestra (Brahms) con la Los Angeles Philharmonic Orchestra diretta da Leonard Slatkin nel Walt Disney Concert Hall e nel John F. Kennedy Center for the Performing Arts di Washington.

Al Southbank Centre nel 2010 esegue il Concerto per violino e orchestra (Čajkovskij) con la Royal Philharmonic Orchestra diretto da Charles Dutoit ed il Concerto per violino e orchestra in Re minore, Op. 47 di Sibelius con la Philharmonia Orchestra diretta da Vladimir Ashkenazy, nel 2011 in Trio con Lang Lang e Maisky, nel 2012 il Concerto per violino n. 2 in Sol minore, Op. 63 di Prokof'ev diretto da Lorin Maazel e nel 2013 il Concerto per violino e orchestra di Bruch.

Nel 2013 esegue il Concerto per violino e orchestra n. 3 (Mozart) ed il Concerto per violino e orchestra n. 5 (Mozart) all'Auditorium Gianni Agnelli ed il Concerto n. 2 in sol minore per violino e orchestra, op. 63 di Prokof'ev al Teatro San Carlo.

Ha inciso concerti per violino di Mozart, Sibelius, Čajkovskij, Prokof'ev, Šostakovič e Nikolaj Mjaskovskij. Repin ha anche inciso due CDs di musica per violino e pianoforte con Boris Berezovskij e ha inciso musica da camera con i pianisti Martha Argerich e Michail Pletnëv, il violista Jurij Bašmet, e il violoncellista Miša Maiskis.

La maggior parte delle sue incisioni fino al 2005 sono state pubblicate da Erato ma nel 2006 Repin ha firmato un accordo in esclusiva con la Deutsche Grammophon. Nel 2007 è uscita una sua interpretazione del concerto di Beethoven (op.61), molto apprezzata per la sua originalità ma molto discussa negli ambienti della critica.

Vadim Repin ha suonato fino al 2005 il violino ‘Ruby’ di Stradivari del 1708, precedentemente suonato da Pablo de Sarasate. Attualmente suona il Guarneri del Gesù del 1736 detto "von Szerdahely" . I suoi archi preferiti sono di Nicolaus Kittel e Nicolas Maline.

Nel 2001 Vadim Repin si sposa con Caroline Diemunsch e nel 2006 hanno un bambino, Leonardo. Il 17 febbraio 2011 Vadim Repin ha avuto una bambina, Anja, con la famosa ballerina russa Svetlana Zakharova.

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

  • Beethoven, Conc. vl./Son. vl. e pf. "Kreutzer" - Repin/Argerich/Muti/WPO, 2007 Deutsche Grammophon
  • Brahms, Conc. vl./Conc. vl. e vlc. - Repin/Mork/Chailly/GOL, 2008 Deutsche Grammophon
  • Ciaikovsky Myaskovsky, Conc. vl. - Repin/Gergiev/Kirov, 2002 Philips
  • Franck, Grieg, Janáček: Violin Sonatas - Nikolai Lugansky/Vadim Repin, 2010 Deutsche Grammophon
  • Rachmaninov Ciaikovsky, Trio pf. n. 1/Trio pf. op. 50 - Lang Lang/Repin/Maisky, 2009 Deutsche Grammophon
  • Taneyev, Piano Quintet & Piano Trio - Ilya Gringolts/Lynn Harrell/Mikhail Pletnev/Nobuko Imai/Vadim Repin, 2005 Deutsche Grammophon

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 115651189 · LCCN: n89630146 · GND: 134964802 · BNF: cb13946341t (data)
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie