Tupolev Tu-110

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tupolev Tu-110
1958 CPA 2193.jpg
Tupolev Tu-110 su di un francobollo del 1958
Descrizione
Tipo aereo di linea
Equipaggio 5
Progettista URSS OKB 156 Tupolev
Costruttore URSS Stab. 22 Kazan'[1]
Data primo volo 11 marzo 1957[1]
Esemplari 4
Sviluppato dal Tupolev Tu-104
Dimensioni e pesi
Lunghezza 40,06 m
Apertura alare 36,98 m
Altezza 11,53 m[1]
Superficie alare 186,115 [1]
Peso max al decollo 82 700 kg
Passeggeri 100
Propulsione
Motore 4 turbogetto Lyulka AL-7P
Spinta 53,9 kN (5 500 kgf) ciascuno
Prestazioni
Velocità max 878 km/h[1]
Velocità di crociera 800 km/h
Autonomia 4 500 km
Tangenza 12 000 m

i dati sono estratti da:
1000 Aerei apparecchi di ogni epoca e genere[2]
integrati dove indicato

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Tupolev Tu-110 (in cirillico: Туполев Ту-110) fu un quadrireattore di linea ad ala bassa progettato dall'OKB 156 diretto da Andrej Nikolaevič Tupolev e sviluppato in Unione Sovietica negli anni cinquanta.

Nonostante le buone prestazioni di volo e l'economicità del modello, oltre al prototipo furono costruiti solo altri tre velivoli.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Comprendendo che il potenziale di esportazione commerciale del Tu-104 era troppo limitato, il Consiglio dei Ministri russo emanò la direttiva N. 1511-846 del 12 agosto 1956, che richiedeva all'OKB 156 di Tupolev di progettare una versione quadrimotore del Tu-104 che consentisse al velivolo un'autonomia di volo tale da permettergli di poter compiere con sicurezza voli al di sopra dell'oceano, con una motorizzazione che garantisse la sicurezza in caso di cedimento di uno dei motori.

Il Tu-110 risultò una sostanziale riprogettazione del Tu-104, motorizzato con quattro motori turbogetto Lyulka AL-7P, uno sviluppo degli AL-7 di serie in grado di fornire 6 500-6 700 kgf, pari a circa 65 kN, di spinta ciascuno.[1]

Il prototipo venne completato nel primi mesi del 1957 e portato in volo per la prima volta l'11 marzo successivo senza riportare alcun problema.[1]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La produzione del Tu-110 fu autorizzata nello stabilimento statale numero 22 situato a Kazan', con un ordine iniziale di dieci aerei, ma solo tre velivoli furono completati prima che il programma fosse chiuso. Tutti e quattro gli aeromobili (il prototipo e i tre velivoli di serie) sono stati convertiti in Tu-110B, dotati di motori turboventola Solov'ëv D-20, nel tentativo di migliorare le prestazioni del velivolo, ma senza alcun risultato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g Туполев Ту-110 in Уголок неба.
  2. ^ Berger 2008, pag. 165.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Berger, Rolf. 1000 Aerei apparecchi di ogni epoca e genere. Milan: Giunti Demetra, 2008.
  • Gunston, Bill. “The Osprey Encyclopaedia of Russian Aircraft 1875 – 1995”. London, Osprey. 1995. ISBN 1-85532-405-9
  • Gordon,Yefim & Rigmant, Vladimir. Tupolev Tu-104”. Midland. Hinkley. 2007. ISBN 978-1-85780-265-8

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]