Tulsa (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tulsa
Titolo originale Tulsa
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1949
Durata 90 min
Dati tecnici B/N
rapporto: 1.37 : 1
Genere drammatico, western
Regia Stuart Heisler
Soggetto Richard Wormser
Sceneggiatura Frank S. Nugent, Curtis Kenyon
Produttore Walter Wanger
Casa di produzione Walter Wanger Productions
Fotografia Winton C. Hoch
Montaggio Terry O. Morse
Effetti speciali John P. Fulton (special photographic effects)
Musiche Frank Skinner
Scenografia Nathan Juran (art director)
Armor Marlowe, Al Orenbach (set decorator)
Costumi Herschel McCoy
Trucco Del Armstrong, Joan St. Oegger, Helen Turpin, Ern Westmore
Interpreti e personaggi

Tulsa è un film del 1949 diretto da Stuart Heisler.

È un film drammatico a sfondo western statunitense con Susan Hayward, Robert Preston e Pedro Armendáriz ambientato negli anni 1920. Ottenne una nomination per gli Oscar ai migliori effetti speciali.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, diretto da Stuart Heisler su una sceneggiatura di Frank S. Nugent e Curtis Kenyon e un soggetto di Richard Wormser, fu prodotto da Walter Wanger[2] per la Walter Wanger Productions[3] e girato a Tulsa, Oklahoma (alcune scene furono girate nel ranch di proprietà del governatore dell'Oklahoma, Roy J. Turner, a Sulpher),[4] da fine giugno al 17 agosto 1948. Il brano della colonna sonora Tulsa fu composto da Mort Greene (parole) e Allie Wrubel (musica).[1]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito negli Stati Uniti dal 26 maggio 1949 [5] (première a Tulsa il 13 aprile 1949[1]) al cinema dalla Eagle-Lion Films.[3]

Altre distribuzioni:[5]

  • in Finlandia il 16 settembre 1949 (Tulsa - seikkailujen kaupunki)
  • in Svezia il 17 ottobre 1949 (Tulsa - den brinnande staden)
  • in Australia il 15 dicembre 1949
  • in Portogallo il 12 gennaio 1950 (Tulsa - Ouro Negro)
  • in Austria il 12 maggio 1950
  • in Francia il 23 giugno 1950 (Tulsa)
  • in Germania Ovest il 14 luglio 1950 (Erde in Flammen)
  • in Giappone l'11 luglio 1951
  • in Danimarca il 24 marzo 1952 (Olie - flydende guld)
  • in Spagna il 30 novembre 1953 (Tulsa, ciudad de lucha)
  • in Brasile (Ouro Negro) (Tulsa)
  • in Grecia (Mia adesmefti gynaika)
  • in Grecia (Tulsa)

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Morandini il film è un "ben oliato dramma con buona dose di passionalità" e un'ottima regia.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) American Film Institute, afi.com. URL consultato il 30 gennaio 2014.
  2. ^ (EN) IMDb - Cast e crediti completi, imdb.com. URL consultato il 30 gennaio 2014.
  3. ^ a b (EN) IMDb - Crediti per le compagnie, imdb.com. URL consultato il 30 gennaio 2014.
  4. ^ (EN) IMDb - Luoghi delle riprese, imdb.com. URL consultato il 30 gennaio 2014.
  5. ^ a b (EN) IMDb - Distribuzioni, imdb.com. URL consultato il 30 gennaio 2014.
  6. ^ MYmovies, mymovies.it. URL consultato il 30 gennaio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema