Tsageri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Tsageri
città
(KA) ცაგერი
Tsageri – Veduta
Dati amministrativi
Stato Georgia Georgia
Regione Racha-Lechkhumi e Kvemo Svaneti
Municipalità Tsageri
Territorio
Coordinate 42°38′59″N 42°45′35″E / 42.649722°N 42.759722°E42.649722; 42.759722 (Tsageri)Coordinate: 42°38′59″N 42°45′35″E / 42.649722°N 42.759722°E42.649722; 42.759722 (Tsageri)
Altitudine 475 m s.l.m.
Abitanti 1 800 (2009)
Altre informazioni
Cod. postale 5100
Prefisso +955 472
Fuso orario UTC+4
ISO 3166-2 GE-RL
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Georgia
Tsageri

Tsageri (in georgiano: ცაგერი[?]) è una città della Georgia, centro amministrativo dell'omonima municipalità, facente parte della regione di Racha-Lechkhumi e Kvemo Svaneti. Sorge a 475 m s.l.m., sulla riva destra del fiume Tskhenistsqali. Dista circa 200 km dalla capitale Tbilisi. Nel censimento del 2009 la sua popolazione contava circa 1.800 abitanti.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nella Georgia medievale Tsageri divenne sede episcopale. Nel XVIII secolo la sua cattedrale fu descritta da Vakhushti Bagrationi come "superbamente costruita". La fisionomia di questa basilica a tre navate fu però significativamente alterata dai restauratori del tardo XIX secolo. Gli affreschi originari, raffiguranti anche i sovrani Tamara e Giorgio IV, furono cancellati durante i lavori. Dal 1455 Tsageri divenne parte del Regno di Imerezia. Successivamente, mediante legami di parentela della nobiltà locale con i Dadiani, entrò a far parte della Mingrelia. Nel 1857 venne assorbita all'interno dell'Impero russo e iniziò a fungere da centro amministrativo dell'uezd di Lechkhumi. Nel 1968 acquisì ufficialmente lo status di città.

Cultura[modifica | modifica sorgente]

La città ospita tuttora la sede di un'eparchia ortodossa avente giurisdizione su Tsageri e Lentekhi. In un museo locale sono conservate diverse migliaia di reperti archeologici rinvenuti nella bassa Svanezia e nella regione storica di Lechkhumi. Nei dintorni della città si trovano le rovine della fortezza medievale di Muris-Tsikhe, che potrebbe essere stata il luogo dell'esilio del santo e teologo Massimo il Confessore (580–662). Nel 2010 degli antropologi francesi hanno confermato tale ipotesi.[1] Non a caso nel sito sorge un monastero dedicato proprio al santo. Le vicine grotte del massiccio di Khvamli, secondo i documenti medievali, custodiscono il tesoro dei re di Georgia.

Persone legate a Tsageri[modifica | modifica sorgente]

Economia[modifica | modifica sorgente]

Tsageri ospita aziende del settore alimentare.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Tomba di San Massimo il Confessore scoperta a Tsageri, Georgia

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Georgia Portale Georgia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Georgia