Akhaltsikhe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Akhaltsikhe
città
ახალციხე
Akhaltsikhe – Stemma Akhaltsikhe – Bandiera
Akhaltsikhe – Veduta
Localizzazione
StatoGeorgia Georgia
RegioneSamtskhe-Javakheti
MunicipalitàAkhaltsikhe
Territorio
Coordinate41°38′20″N 42°59′10″E / 41.638889°N 42.986111°E41.638889; 42.986111 (Akhaltsikhe)Coordinate: 41°38′20″N 42°59′10″E / 41.638889°N 42.986111°E41.638889; 42.986111 (Akhaltsikhe)
Altitudine1 840 e 1 029 m s.l.m.
Abitanti17 903 (2014)
Altre informazioni
Cod. postale0800
Prefisso(+995) 261
Fuso orarioUTC+4
Cartografia
Mappa di localizzazione: Georgia
Akhaltsikhe
Akhaltsikhe
Sito istituzionale

Akhaltsikhe è una città della Georgia di 17 903 abitanti nella regione di Samtskhe-Javakheti.

Ex-capitale dell'antica regione georgiana di Samtskhe, la città è attraversata dal fiume Potskhovi, ed è un importante nodo stradale verso il remoto valico di confine montano di Posof tra Georgia e Turchia. Akhaltsikhe è anche una base strategica per visitare la città turistica di Vardzia e quella termale di Borjomi, oltre che il Monastero di Sapara. La città presenta anche un importante centro storico, chiamato "Rabati", caratterizzato da case colorate in stile georgiano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime menzioni nei confronti della città sono datate nel XII secolo. Tra il XII e il XIII secolo fu sede degli Akhaltsikheli, duchi di Samtskhe i cui due rappresentanti più illustri furono Shalva e Ivane Akhaltsikheli. A partire dal XIII secolo fino al XVII secolo, Samtskhe, e con essa l'intera città, fu posta sotto il governo della dinastia Jaqeli.

Nel 1576, gli ottomani presero possesso della città, e a partire dal 1628 essa divenne centro dell'Eyalet di Childir, dell'impero ottomano, noto come "Ahıska".

Nel 1828, durante la guerra russo-turca del 1828-1829, l'esercito russo capitanato dal generale Ivan Paskevič prese la città, e, a seguito del trattato di Edirne del 1829, fu ceduta all'impero russo come parte prima del governatorato di Kutais, e poi a quello di Tiflis.

Nei tardi anni '80 del 1900, la città fu posta sotto guarnigione della 10ª Divisione delle Guardie Fuciliere a Motore dell'Unione Sovietica; tale divisione divenne una brigata delle forze terrestri georgiane dopo la caduta della stessa Unione Sovietica.

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Popolazione e composizione etnica di Akhaltsikhe a partire dal tardo XIX secolo
[1]
Anno Georgiani Armeni Russi Ebraici Altri Totale
1886 2 733 17% 10 417 64,6% 146 0,9% 2 545 15,8% 275 1,7% 16 116
1897[2][3] 3 578 23,3% 9 035 58,8% 1 172 7,3% 438 2,9% 1 134 3,4% 15 357
1926[4] 1 817 14,8% 6 516 52,9% 1 425 11,6% 94 0,8% % 12 310
1959[5] 6801 25,7% 14 341 54,1% 3 509 13,2% 368 1,4% % 26 497
1989 24 570
2014[6] 12 838 71,7% 4 781 26,7% 75 0,4% 208 1,1% 17 903

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (RU) население грузии, su ethno-kavkaz.narod.ru. URL consultato l'8 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 25 ottobre 2016).
  2. ^ (RU) Демоскоп Weekly - Приложение. Справочник статистических показателей., su demoscope.ru. URL consultato l'8 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 agosto 2016).
  3. ^ (RU) АХАЛЦИХСКИЙ УЕЗД (1897 г.), su ethno-kavkaz.narod.ru. URL consultato l'8 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 24 marzo 2016).
  4. ^ http://www.ethno-kavkaz.narod.ru/axalcixe26.html
  5. ^ http://www.ethno-kavkaz.narod.ru/axalcixe59.html
  6. ^ [1] [2]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN152594682 · LCCN (ENn93100797 · BNF (FRcb155676338 (data)
Georgia Portale Georgia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Georgia