Trattato di Parigi (1898)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Trattato di Parigi del 1898 fu l'accordo che pose fine alla guerra ispano-americana. Il trattato fu firmato a Parigi il 10 dicembre 1898, nonostante le ostilità fossero già cessate il 12 agosto. Esso fu ratificato dal Senato degli Stati Uniti il 6 febbraio 1899, ed entrò in vigore l'11 aprile dello stesso anno. Alle trattative i cubani parteciparono solo come osservatori.

Gli effetti del trattato furono principalmente due:

  1. L'indipendenza di Cuba.
  2. La cessione, da parte della Spagna, delle Filippine, Guam e Porto Rico agli Stati Uniti d'America per la somma di 20 milioni di dollari.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]