Tom Zenk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tom Zenk
NomeThomas Erwin Zenk
Ring nameTom Zenk
The Z-Man
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
NascitaRobbinsdale
30 novembre 1958 (59 anni)
Residenza dichiarataRobbinsdale
MorteRobbindale
9 dicembre 2017
Altezza dichiarata185 cm
Peso dichiarato110 kg
AllenatoreEddie Sharkey
Brad Rheingans
Debutto1984
Ritiro1996
Progetto Wrestling

Thomas Erwin "Tom" Zenk (Robbinsdale, 30 novembre 1958Robbinsdale, 9 dicembre 2017) è stato un wrestler e culturista statunitense.

È noto per aver militato nelle promozioni World Wrestling Federation e World Championship Wrestling a cavallo tra gli anni ottanta e novanta.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

I primi anni (1984-1986)[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò a praticare il wrestling nel 1984 presso la AWA, prima di passare al territorio Pacific Northwest di proprietà della NWA. Qui ebbe una breve serie di match con Bobby Jaggers. Su richiesta di Rick Martel si trasferì a Montreal per lavorare con l'International Wrestling Association (IWA), per formare con lui la Can-Am Connection.

World Wrestling Federation (1986-1987)[modifica | modifica wikitesto]

Zenk e Martel, sempre come Can-Am Connection, passarono alla World Wrestling Federation (WWF) nell'ultima parte del 1986.[1] La coppia prese quindi parte alla terza edizione di WrestleMania il 29 marzo 1987, quando sconfisse Don Muraco e Bob Orton Jr. nel match di apertura.[1] Entrambi conobbero poi un importante push che li vide divenire i possibili successori della Hart Foundation come campioni del mondo di coppia, ma il momento d'oro ebbe fine quando Zenk lasciò improvvisamente la federazione.

All Japan Pro Wrestling (1986-1989)[modifica | modifica wikitesto]

Tra il 1987 e il 1989 Zenk svolse numerose tournée in Giappone per la All Japan Pro Wrestling.

American Wrestling Association (1989)[modifica | modifica wikitesto]

Riapparve quindi agli inizi del 1989 all'American Wrestling Association e fu l'ultimo eliminato (dal vincitore Larry Zbyszko) in una battle royal per il vacante titolo AWA dei pesi massimi.[2]

World Championship Wrestling (1989-1994)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver ricevuto numerose opportunità per il titolo AWA, nel 1989 Zenk si trasferì alla World Championship Wrestling.[3] Con il nuovo ring name di "The Z-Man", fece il proprio debutto il 12 settembre di quell'anno a Clash of the Champions VIII.[3] Formò ben presto un tag team con Brian Pillman, conquistando nel frattempo i titoli di coppia degli Stati Uniti e intraprendendo una faida con i Midnight Express (Bobby Eaton e Stan Lane) ed i Fabulous Freebirds (Jimmy Garvin e Michael Hayes).[3]

Tuttavia, in questo periodo, subì uno strappo durante una prova di culturismo e passò diversi mesi in riabilitazione. Al suo ritorno si presentò quindi con una muscolatura più snella rispetto al passato. Una volta riacquistate le forze entrò in contesa con Arn Anderson per il titolo mondiale Television, avendone infine la meglio.[3] Quando la federazione cambiò il proprio nome in World Championship Wrestling nel 1991, Z-Man fu proclamato ufficialmente come ultimo detentore del titolo Television NWA e come primo campione Television WCW.[3] Perse la cintura il 7 gennaio 1991 a favore del vecchio sfidante Anderson.[3] Più tardi, assieme a Dustin Rhodes e Big Josh, intraprese una faida con la York Foundation e i The Fabulous Freebirds per i titoli di coppia a sei uomini.[3] I tre riuscirono a conquistare le cinture nel mese di agosto avendo la meglio sui Freebirds, prima di perderle contro la York Foundation ad ottobre.[3]

All Japan Pro Wrestling (1994) e American Wrestling Federation (1996)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stato rilasciato dalla WCW nel maggio 1994, partecipò ad una tournée estiva della All Japan Pro Wrestling. Nell'agosto del 1996 firmò per l'American Wrestling Federation, dove concluse la sua carriera solamente due mesi dopo.[4]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Zenk frequentò le scuole superiori a Robbinsdale, Minnesota, insieme ad altri futuri wrestler come Nikita Koloff, Brady Boone, Curt Hennig, Rick Rude, John Nord, e Barry Darsow. Al termine della sua carriera nel wrestling, Zenk scomparve dalla scena pubblica e non si ebbero più notizie di lui. Nel 2005, fu arrestato tre volte in tre mesi per guida in stato di ebrezza, atti vandalici, e stalking.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Zenk è deceduto il 9 dicembre 2017 a Robbinsdale, Minnesota, all'età di 59 anni.[5] Le cause della morte non sono state rese pubbliche.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Graham Cawthon, the History of Professional Wrestling Vol 1: WWF 1963 - 1989, CreateSpace Independent Publishing Platform, 2013, ISBN 1-4928-2597-2.
  2. ^ Gary Will e Royal Duncan, United States: 19th century & widely defended titles - NWA, WWF, AWA, IWA, ECW: AWA World Heavyweight Title, in Wrestling Title Histories, 3ª ed., Archeus Communications, 1994, p. 23, ISBN 0-9698161-1-1.
  3. ^ a b c d e f g h i j k Graham Cawthon, the History of Professional Wrestling Vol 4: World Championship Wrestling 1989-1994, CreateSpace Independent Publishing Platform, 2014, ISBN 1-4996-5634-3.
  4. ^ Tom Zenk's matches, from WrestlingData.com
  5. ^ Dave Meltzer, Tom Zenk passes away at 59 years old, in Wrestling Observer Newsletter, 17 dicembre 2017. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  6. ^ Gary Will e Royal Duncan, United States: 19th century & widely defended titles - NWA, WWF, AWA, IWA, ECW: NWA United States Tag Team Title, in Wrestling Title Histories, 3ª ed., Archeus Communications, 1994, p. 23, ISBN 0-9698161-1-1.
  7. ^ Gary Will e Royal Duncan, United States: 19th century & widely defended titles - NWA, WWF, AWA, IWA, ECW: NWA Television Title, in Wrestling Title Histories, 3ª ed., Archeus Communications, 1994, p. 23, ISBN 0-9698161-1-1.
  8. ^ Gary Will e Royal Duncan, United States: 19th century & widely defended titles - NWA, WWF, AWA, IWA, ECW: WCCW Six-Man Tag Team Title, in Wrestling Title Histories, 3ª ed., Archeus Communications, 1994, p. 23, ISBN 0-9698161-1-1.
  9. ^ Canadian International Tag Team title history, wrestling-titles.com. URL consultato il 20 giugno 2015.
  10. ^ Royal Duncan e Gary Will, (Oregon & Washington) Portland: NWA Pacific Northwest Heavyweight Title, in Wrestling Title Histories, Archeus Communications, 2006, pp. 315–317, ISBN 0-9698161-5-4.
  11. ^ Royal Duncan e Gary Will, (Oregon & Washington) Portland: NWA Pacific Northwest Tag Team Title, in Wrestling Title Histories, Archeus Communications, 2006, pp. 317–320, ISBN 0-9698161-5-4.
  12. ^ http://www.cagematch.net/?id=2&nr=2450&page=12
  13. ^ https://web.archive.org/web/20080616064424/http://www.100megsfree4.com/wiawrestling/pages/pwi/pwi500yr.htm