La tintoria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Tintoria (programma televisivo))
La tintoria
La tintoria.jpg
PaeseItalia
Anno2006 - 2008
Generevarietà, commedia
Durata60 minuti
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreTaiyo Yamanouchi (2006-2008) affiancato nella conduzione da:
* (2006) Carolina Marconi
* (2007) Belén Rodríguez
* (2008) Ainett Stephens
IdeatoreGregorio Paolini e Simonetta Marton
RegiaMarisa Vesuviano e Celeste Laudisio
Casa di produzioneMagnolia
Rete televisivaRai Tre

La tintoria (conosciuto anche come Tintoria Show)[1] è stato un programma televisivo italiano di genere comico e satirico, andato in onda su Rai Tre per tre stagioni, dal 2006 al 2008, in seconda serata.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima puntata del programma è andata in onda[1] il 18 gennaio 2006.

Il programma era condotto da Taiyo Yamanouchi, affiancato da Carolina Marconi nel 2006, Belén Rodríguez nel 2007 ed Ainett Stephens nel 2008. I conduttori intervenivano fra un numero comico e l'altro con piccole recite perché così si collegavano i vari segmenti dello show creando, in un certo senso, il format televisivo alla base di altri programmi comici andati in onda negli anni successivi sulle reti RAI (in particolare su Rai Due, ma anche su Rai Tre) in seconda serata con alterne fortune nel gradimento.

Tra i comici che si sono esibiti[1] sul palco de La tintoria c'erano i seguenti artisti: Stefano Disegni (parodia del Dr. House[2]), Lisa Fusco, Max Tortora, Sergio Friscia, Maurizio Battista, Marco Marzocca, Laura De Marchi, Benedetto Sicca, Max Paiella, Luciano Manzalini, Stefano Bicocchi, Fulvio Fuina, Massaro e Barletta, Gigi e Ross, Bruno Nataloni, il trio Ardone, Peluso e Massa.

Questo programma, conosciuto anche solamente come Tintoria,[1] era realizzato presso il Centro di produzione Rai di Napoli.[1]

Taiyo Yamanouchi,[2] durante lo svolgimento della seconda edizione nel 2007,[2] propose a Belén Rodríguez una collaborazione musicale[2] perché Belen, secondo lui,[2] avrebbe «una bella voce, tipo [quella di] Shakira»,[2] ma in seguito non se ne fece nulla perché la Rodriguez preferì proseguire nella la carriera televisiva (e poi in quella cinematografica).

Note[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione