Thomas-Marie-Joseph Gousset

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thomas-Marie-Joseph Gousset
cardinale di Santa Romana Chiesa
Thomas Gousset.jpg
Blason Gosset eveque reims 07538.JPG
Quae seminaverit homo haec et metet
Incarichi ricoperti
Nato 1º maggio 1792, Montigny-lès-Cherlieu
Ordinato presbitero 22 luglio 1817
Nominato vescovo 1º febbraio 1836 da papa Gregorio XVI
Consacrato vescovo 6 marzo 1836 dall'arcivescovo Hyacinthe-Louis de Quélen
Elevato arcivescovo 13 luglio 1840 da papa Gregorio XVI
Creato cardinale 30 settembre 1850 da papa Pio IX (poi beato)
Deceduto 22 dicembre 1866, Reims

Thomas-Marie-Joseph Gousset (Montigny-lès-Cherlieu, 1º maggio 1792Reims, 22 dicembre 1866) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Thomas-Marie-Joseph Gousset nacque a Montigny-lès-Cherlieu il 1º maggio 1792.

Dopo aver studiato al Collége de Besançon di Besançon ove ottenne il diploma in lettere il 22 novembre 1811, ottenne la laurea in filosofia presso l'Università cittadina nel 1812, frequentando poi il Gran Seminario di dal 1813 al 1817 ottenendo il dottorato in teologia.

Ordinato sacerdote il 22 luglio 1817, divenne vicario della parrocchia di Bouhans les Lure per nove mesi e poi venne richiamato al seminario ove divenne professore di teologia dogmatica e morale ove rimase per dodici anni 1818-1830: qui egli seguì il pensiero di Alfonso Maria de Liguori nelle sue opere teologiche. Divenuto vicario generale dell'arcidiocesi di Besançon dal 22 agosto 1830 rimase in carica sino al 1835. Fu membro dell'Académie de Besançon dal 28 gennaio 1831.

Eletto vescovo di Périgueux dal 1º febbraio 1836, venne consacrato il 6 marzo successivo nella chiesa di Des Carmes di Parigi per mano di Hyacinthe-Louis de Quélen, arcivescovo di Parigi, assistito da Charles de Forbin-Janson, vescovo di Nancy, e da Eugène de Mazenod, vescovo titolare di Icosio e visitatore apostolico per la missione di Tunisi. Promosso alla sede metropolitana di Reims dal 13 luglio 1840, fondò l'Académie des Sciences, Arts et Belles Lettres di Reims il 15 dicembre 1841; egli stabilì inoltre la fondazione della biblioteca arcivescovile. Assistente al Trono Pontificio dal 2 dicembre 1845 e conte romano, divenne membro del Consiglio Superiore per la Pubblica Istruzione.

Creato cardinale presbitero nel concistorio del 30 settembre 1850, il 10 aprile del 1851 ricevette la berretta cardinalizia ed il titolo di San Callisto. Senatore dell'Impero nel 1852, fu presente a Roma in occasione della cerimonia per la proclamazione del dogma dell'Immacolata Concezione l'8 dicembre 1854. Commendatore dell'Ordine della Legion d'Onore dal 1858, fu in quegli anni prolifico scrittore.

Morì il 22 dicembre 1866 a Reims. La sua salma venne esposta nella cattedrale metropolitana di Reims e sepolta poi nella chiesa di Saint-Thomas della medesima città. Il suo cuore, racchiuso in un'urna d'oro con il suo stemma, venne piazzato in una delle due colonne bronzee della cappella abbaziale della cattedrale.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine della Legion d'onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Legion d'onore (Francia)

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Périgueux Successore BishopCoA PioM.svg
Alexandre-Charles-Louis-Rose de Lostanges-Saint-Alvère 1º febbraio 1836 - 13 luglio 1840 Jean-Baptiste-Amédée Georges-Massonnais
Predecessore Arcivescovo metropolita di Reims Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Jean-Baptist-Marie-Anne-Antoine de Latil 13 luglio 1840 - 22 dicembre 1866 Jean-Baptiste-François-Anne-Thomas Landriot
Predecessore Cardinale presbitero di San Callisto Successore CardinalCoA PioM.svg
Luigi Vannicelli Casoni 10 aprile 1851 - 22 dicembre 1866 Jean-Baptiste-François Pitra, O.S.B.
Controllo di autorità VIAF: (EN71543968 · ISNI: (EN0000 0001 0914 333X