Gabriel Cortois de Pressigny

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gabriel Cortois de Pressigny
arcivescovo della Chiesa cattolica
Monsignor gabriel cortois de pressigny.jpg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Saint-Malo
Arcivescovo di Besançon
 
Nato11 dicembre 1745
Deceduto2 maggio 1823
 

Gabriel Cortois de Pressigny (Digione, 11 dicembre 1745Parigi, 2 maggio 1823) è stato un arcivescovo cattolico francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vescovo di Saint-Malo dal 1785, dopo la soppressione della sua diocesi (decretata dall'Assemblea Nazionale Costituente nel 1790) si rifugiò all'estero: tornò in patria dopo il concordato del 1801 tra Napoleone Bonaparte e papa Pio VII. Ambasciatore di Francia presso la Santa Sede (1814-1816), venne nominato pari di Francia e conte di Pressigny da Luigi XVIII e nel 1817 venne eletto arcivescovo metropolita di Besançon.

Fu probabilmente uno dei cinque cardinali creati da papa Pio VII nel concistoro dell'8 marzo 1816 e riservati in pectore, ma non ottenne mai la porpora.

La sua salma riposa nella cappella della Vergine della chiesa di Saint Roch a Parigi.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN304922052 · ISNI (EN0000 0004 1640 1247