Thirteen - 13 anni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Thirteen - 13 anni
Thirteen 13annifilm.jpg
Holly Hunter e Evan Rachel Wood in una scena del film
Titolo originaleThirteen
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2003
Durata96 minuti
Generedrammatico
RegiaCatherine Hardwicke
SoggettoNikki Reed, Catherine Hardwicke
SceneggiaturaNikki Reed, Catherine Hardwicke
FotografiaElliot Davis
MontaggioNancy Richardson
MusicheMark Mothersbaugh
ScenografiaCarol Strober, John B. Josselyn e Dorit Oberman
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Thirteen - 13 anni (Thirteen) è un film teen drama americano del 2003 diretto da Catherine Hardwicke, scritto dalla Hardwicke e Nikki Reed, e interpretato da Evan Rachel Wood, Holly Hunter e la Reed stessa. Liberamente ispirato proprio alla vita della Reed dai 12 ai 13 anni, la trama del film segue Tracy, una studentessa delle scuole medie di Los Angeles che inizia a dilettarsi in abuso di sostanze, sesso e crimine dopo essere diventata amica di una compagna di classe problematica. Nel film sono anche presenti Brady Corbet, Deborah Kara Unger, Kip Pardue e Vanessa Hudgens in dei ruoli secondari.

La sceneggiatura di Thirteen - 13 anni è stata scritta in un periodo di sei giorni dalla Hardwicke e dall'allora quattordicenne Reed; La Hardwicke, ex scenografa, ha raccolto autonomamente fondi per la produzione. Le riprese si sono svolte a Los Angeles nel 2002, in gran parte girate con riprese a mano.

Al debutto del film al Sundance Film Festival nel gennaio del 2003, la Hardwicke ha vinto un Sundance per la Regia. La Fox Searchlight Pictures ha successivamente acquisito Thirteen - 13 anni per la distribuzione, dando al film un'uscita limitata negli Stati Uniti d'America a partire dal 20 agosto, 2003; l'uscita si espanse fino al settembre, del 2003, e il film fece un totale di 4,6 milioni di dollari al botteghino negli Stati Uniti.

Sebbene il film abbia ricevuto numerose recensioni favorevoli dalla critica, Thirteen - 13 anni ha generato alcune controversie per la sua descrizione del consumo di droghe da parte dei giovani (inclusi inalanti, marijuana, LSD ed alcol), comportamento sessuale minorile e autolesionismo. Il film è valso a Holly Hunter una nomination agli Oscar come Migliore Attrice Non Protagonista e nomination come migliore attrice non protagonista e migliore attrice in un dramma ai Golden Globe rispettivamente alla Hunter e alla Wood.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tracy Freeland, 13 anni, inizia il suo anno scolastico da studentessa modello ed intelligente, in una scuola media di Los Angeles. Sua madre, Melanie (Mel) è una alcolizzata in via di guarigione, che fatica a sostenere Tracy e suo fratello maggiore Mason lavorando come parrucchiera, dopo aver divorziato. Tracy si sente ignorata da sua madre, che è troppo impegnata con il suo collega ex tossicodipendente Brady per affrontare la crescente depressione di Tracy. Dopo essere stata presa in giro per i suoi vestiti "Cabbage Patch", Tracy decide di abbandonare la sua immagine di "ragazzina" e convince sua madre ad acquistare vestiti più trendy, soprattutto per conquistare l'amicizia di Evie, la ragazza più popolare della scuola. Tracy dunque comincia a vestirsi e ad atteggiarsi come Evie, arrivando perfino a piccoli furti per poter essere accolta e integrata. Quando Tracy “finalmente” diventa amica di Evie, le due ragazze cominciano a passare molto tempo insieme, scoprendo a poco a poco la vera vita di Evie. Questa è una ragazza problematica, che commette frequentemente furti, spacciando e andando a letto con chiunque le capiti. Questo non fa allontanare Tracy, anzi, la ragazza vuole a tutti i costi essere come Evie, cominciando ad avere una quasi ossessione per quest’ultima, arrivando ad un'amicizia morbosa.

Tracy lentamente comincia ad essere come Evie, facendosi i piercing uguali a lei, fumando spinelli, bevendo, rubando, smettendo di studiare e addirittura perdendo la verginità con un amico di Evie. Quest’ultima per poter rimanere da Tracy dice a Melanie che Brooke, sua cugina e tutrice, è fuori città per due settimane, e Melanie accetta di accoglierla a casa sua con Tracy. Durante il soggiorno, Evie scopre che Tracy commette atti di autolesionismo regolarmente per far fronte allo stress. Sebbene Melanie sia preoccupata per il cambiamento del comportamento di Tracy e per l'influenza negativa di Evie, non riesce a trovare un modo per intervenire. Melanie tenta di mandare Evie a casa, ma con riluttanza la lascia rimanere dopo che Evie afferma che il fidanzato del suo tutore è fisicamente violento e racconta a Mel le sue storie passate (probabilmente inventate), fatte di violenza e abusi. Tracy oltre che a comportarsi come Evie, comincia a peggiorare caratterialmente, non studiando più e trattando molto male sua madre e suo fratello, quest’ultimo accortosi del cambiamento drastico e preoccupante della sorella. Mel sospetta della figlia cominciando a preoccuparsi seriamente e rivolgendosi al suo ex marito, che da sempre è stato distaccato e disinteressato ai suoi figli. La situazione peggiora sempre di più quando Evie convince quasi la madre di Tracy di essere adottata. Quando Mel si rende conto che il cambiamento di sua figlia è causato dalla presenza costante di Evie, decide di andare dalla cugina, nonché tutrice di Evie, Brooke, per poter finalmente allontanare le due ragazze. Scoprono che Brooke si stava nascondendo a causa di un intervento di chirurgia plastica fallito. Evie chiede in modo compassionevole a Melanie di adottarla formalmente, ma Melanie rifiuta, con Tracy che sostiene docilmente sua madre. Evie non la prende bene, e con un pianto voluto e inscenato per far sentire incolpa Tracy, il giorno dopo non le rivolge più la parola, disinteressata dell'accaduto e mettendo volutamente i suoi amici contro Tracy. Quest’ultima seppur staccata da Evie, non è più la ragazzina timida di prima, diventando popolare a scuola, ma continuando ad essere scontrosa e depressa più di prima, soprattutto perché non è più amica di Evie, rischiando anche di essere bocciata a scuola.

Qualche giorno dopo Tracy si ritrova a casa sua Evie e Brooke, con Mel in lacrime. Evie, pur di non assumersi la responsabilità di tutto quello che è successo, accusa Tracy di averla condotta sulla cattiva strada, nascondendo la droga in camera e rubando dei soldi. Tracy capisce che Evie sta mentendo per farla franca, e si accanisce verbalmente contro sua madre, incolpandola per non essere stata mai presente e che non sia riuscita a darle la vita che avrebbe voluto. Brooke scettica incolpa ulteriormente Tracy, per aver picchiato Eve, quando in realtà si erano picchiate a vicenda sotto l'effetto del gas per aerosol, inalato da entrambe. Dopo una lite furiosa, Mel caccia via Evie e Brooke, dopo che quest’ultima mostra a Mel il braccio di Tracy contro la sua volontà, vedendo le cicatrici sul braccio.

Tracy disperata si accascia a terra con sua madre che l'abbraccia colma di dolore, dicendole che col tempo tutto passerà. Il giorno seguente la ragazza si risveglia in camera sua con sua madre accanto, pronta a ricominciare una nuova vita.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema