The Long Run

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Long Run
ArtistaEagles
Tipo albumStudio
Pubblicazione24 settembre 1979
Durata42:50
Dischi1
Tracce10
GenereAlbum-oriented rock
Hard rock
EtichettaAsylum Records
ProduttoreBill Szymczyk
Registrazione1979
Certificazioni
Dischi d'oroFrancia Francia (2)[1]
(vendite: 200 000+)
Hong Kong Hong Kong[2]
(vendite: 7 500+)
Regno Unito Regno Unito[3]
(vendite: 100 000+)
Svizzera Svizzera[4]
(vendite: 25 000+)
Dischi di platinoGiappone Giappone[5]
(vendite: 250 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (7)[6]
(vendite: 7 000 000+)
Eagles - cronologia
Album precedente
(1976)
Album successivo
(1980)

The Long Run è il sesto album della rock band statunitense Eagles, pubblicato nel 1979.

Il Disco[modifica | modifica wikitesto]

È l'album che segnerà lo scioglimento della band, che si riunirà soltanto nel 1994 con l'album live Hell Freezes Over. Il disco ha raggiunto la prima posizione nella Billboard 200 per nove settimane, in Australia per tre settimane, in Canada e Svezia, la seconda in Nuova Zelanda, la terza in Olanda e la quinta in Norvegia ed ha venduto oltre 7 milioni di copie.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A[modifica | modifica wikitesto]

  1. The Long Run – 3:42 (Don Henley, Glenn Frey)
  2. I Can't Tell You Why – 4:56 (Henley, Frey, Timothy B. Schmit)
  3. In the City – 3:46 (Barry De Vorzon, Joe Walsh)
  4. The Disco Strangler – 2:46 (Don Felder, Henley, Frey)
  5. King of Hollywood – 6:28 (Henley, Frey)

Lato B[modifica | modifica wikitesto]

  1. Heartache Tonight – 4:26 (Bob Seger, Henley, Frey, J.D. Souther)
  2. Those Shoes – 4:56 (Felder, Henley, Frey)
  3. Teenage Jail – 3:44 (Henley, Frey, Souther)
  4. The Greeks Don't Want No Freaks – 2:20 (Henley, Frey)
  5. The Sad Café – 5:35 (Henley, Frey, Souther, Walsh)

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Ospiti[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  1. Heartache Tonight (18 settembre 1979): Fu l'ultimo dei cinque brani del gruppo ad arrivare #1 in classifica.
  2. The Long Run (27 novembre 1979): Title track dell'album, arrivò #8 nella classifica di Billboard Hot 100.
  3. I Can't Tell You Why (4 febbraio 1980): Il brano arrivò #8 in classifica.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il brano I Can't Tell You Why è stato campionato dal cantante italiano Neffa per la sua canzone Non Tradire Mai contenuta nell'album 107 elementi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Les Certifications depuis 1973, Infodisc.fr. URL consultato il 21 novembre 2015. Selezionare "The EAGLES" e premere "OK".
  2. ^ (EN) IFPIHK Gold Disc Award − 1981, IFPI Hong Kong. URL consultato il 21 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 16 marzo 2012).
  3. ^ (EN) BPI Awards, British Phonographic Industry. URL consultato il 21 novembre 2015.
  4. ^ (DE) Edelmetall, Schweizer Hitparade. URL consultato il 21 novembre 2015.
  5. ^ (JA) 各国の条約加入状況, Recording Industry Association of Japan. URL consultato il 21 novembre 2015.
  6. ^ (EN) The Long Run – Gold & Platinum, RIAA. URL consultato il 21 novembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock