Targhe automobilistiche cipriote

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Modello di targa greco-cipriota con formato introdotto nell'estate del 2013

Le targhe automobilistiche di Cipro erano di un unico formato per l'intera isola fino al 1974, quando, quasi dieci anni prima di autoproclamarsi indipendente, la Repubblica Turca di Cipro del Nord deliberò di adottare targhe proprie.

Targhe della Repubblica di Cipro[modifica | modifica wikitesto]

Le targhe automobilistiche della Repubblica di Cipro sono attualmente composte da tre lettere e tre numeri (ad esempio: ADC 132). A sinistra si trova una fascia azzurra con la bandiera dell'UE e la sigla automobilistica internazionale dello Stato, ossia CY, di colore bianco. Le dimensioni esatte delle targhe cipriote fino a giugno del 2013 erano simili a quelle britanniche, con caratteri grigio argento su fondo nero dal 1956 al 1973, neri su fondo bianco per la targa anteriore e giallo per quella posteriore dal 1973. Da giugno 2013 le targhe emesse sono più conformi agli standard europei (520 × 110 mm), ossia anche le piastre posteriori hanno cifre e lettere nere in campo bianco che, come nei sistemi precedenti, non forniscono indicazioni sulla provenienza. Tra le lettere e il blocco numerico sono indicati mese ed anno di immatricolazione del veicolo mediante due piccoli numeri di due cifre posizionati uno sopra l'altro. Soltanto alcune categorie di automezzi, cioè camion, furgoni, taxi e i veicoli con targhe su doppia linea, dovettero sostituire le piastre del vecchio formato con quelle del nuovo entro il 3 dicembre 2013.

Formati precedenti al 2004[modifica | modifica wikitesto]

Targa posteriore greco-cipriota con formato emesso dal 2004 a giugno 2013
Targa posteriore greco-cipriota con formato in uso dal 1990 al 2004
Targa posteriore cipriota con formato emesso dal 1973 al 1990
Targa cipriota con formato utilizzato dal 1956 al 1973

Gli standard adottati erano quelli del Regno Unito, tuttavia era possibile richiedere targhe con formato americano. Dal 1956 al 1990 dalla combinazione delle due lettere alla sinistra (che precedevano tre cifre, vedi foto in alto) era possibile risalire all'anno di immatricolazione del veicolo. Nel 1990 venne aggiunta una terza lettera, la prima delle quali identificava l'anno di immatricolazione (es.: A = 1990/91, B = 1992, C = 1993, D = 1994). Dal 1995, a partire dalla combinazione "EAA", le targhe assegnate non davano più indicazione sulla provenienza e le lettere utilizzate furono quelle comuni all'alfabeto latino e a quello greco: A, B, E, H, K, M, N, P, T, X, Y e Z. Dal 1973 al 2004 le targhe erano di plastica e dal 2004, anno dell'adesione della Repubblica di Cipro all'UE e dell'introduzione della fascia azzurra a sinistra, di metallo.

Targhe speciali[modifica | modifica wikitesto]

Targa-prova per veicoli da collaudare su strada
Piastra per immatricolazioni provvisorie
Targa diplomatica con formato emesso da giugno 2013 (49 = Paesi Bassi)
Targa di una vettura ufficiale del Presidente della Repubblica
  • Targhe-prova per titolari di autofficine o commercianti di veicoli — fino a giugno del 2001 erano composte da due lettere e due cifre, avevano sfondo bianco e caratteri rossi ed erano un po' più piccole delle targhe americane. A partire dal mese ed anno sopra riportati è stata introdotta la scritta "ΔΟΚIΜΗ" (era "ΔΟΚIΜΗ - TEST" fino al 2004), che in greco significa "prova", preceduta da un sigillo in rilievo e seguita da due gruppi di cifre separati da un trattino. Il colore dei caratteri è rimasto invariato.
  • Veicoli adibiti a trasporto pubblico (taxi e autobus) — fino a giugno 2013 erano composte da quattro lettere e tre numeri; la prima lettera era sempre una T (es.: TABC 123). Da giugno 2013 si distinguono solo per lo sfondo giallo sia nelle targhe anteriori che in quelle posteriori.
  • Vetture a noleggio — hanno caratteri neri su sfondo rosso; il blocco alfanumerico consta di quattro lettere e tre numeri. La prima lettera è sempre una Z.
  • Autocarri — sono attualmente composte da quattro cifre e due lettere.
  • Rimorchi e semirimorchi — la sequenza alfanumerica consiste in un numero di cifre variabile da una a cinque seguito dal codice CT (che sta per Cyprus Trailer) o (fino a giugno 2013) TR.
  • Targhe temporanee — si distinguono per una fascia verticale rossa nel margine destro, sulla quale sono riportati o due numeri indicanti il mese (sopra) e l'anno (sotto) di validità massima, o un solo numero indicante l'anno di scadenza (es.: 07 = 2007).
  • Veicoli intestati a proprietari stranieri — queste targhe erano composte da un numero variabile di cifre (non più di quattro) seguito dalla lettera V (= Visitor) e altre due cifre indicanti l'anno di validità (ad esempio 99 = 1999). Dal 2000 a tutto il 2003 si poteva trovare scritto l'anno di scadenza per intero. Dal 2004 questo tipo di piastre non può più essere emesso.
  • Targhe diplomatiche — dal 1977 al 1990 avevano caratteri neri su sfondo verde e in alto a sinistra era posizionato il codice CD a caratteri ridotti. Nel 1990 il colore delle targhe posteriori diventò giallo e la scritta CD delle stesse dimensioni delle cifre. Da giugno 2013 sono emesse targhe sia anteriori sia posteriori nere su sfondo bianco che consistono in un numero di una o due cifre seguito dal codice CD o AT (che sta per Attaché, cioè "addetto diplomatico") e da un'ulteriore cifra.
  • Veicoli delle Nazioni Unite — hanno i caratteri bianchi in campo celeste e le lettere iniziali UN.
  • Guardia Nazionale Cipriota — una bandiera greca stilizzata precede le lettere (che stanno per Εθνική Φρουρά / Ethnikí Frourá, cioè Guardia Nazionale) ed un numero progressivo che varia da una a quattro cifre.
  • Veicoli dell'Arcivescovo di Cipro — nei veicoli riservati all'Arcivescovo di Cipro si trovano solamente le lettere greche A.K. = Aρχιεπίσκοπος Κύπρος.
  • Veicoli del Presidente della Repubblica — sono targhe costituite solamente dello stemma della Repubblica di Cipro, che campeggia anche nella bandiera nazionale.

Territori di sovranità britannica[modifica | modifica wikitesto]

Targa anteriore di un veicolo dei territori di sovranità britannica di Akrotiri e Dhekelia

I veicoli delle autorità amministrative e della Polizia civile nei territori di Akrotiri e Dhekelia, occupati da basi militari della Gran Bretagna, sono immatricolati con targhe che si contraddistinguono per la mancanza della banda blu e sono composte dalle lettere SBAA (Sovereign Base Areas Administration) seguite da un numero progressivo, generalmente di due cifre. I caratteri possono essere su un'unica o doppia linea; le piastre anteriori sono bianche, quelle posteriori gialle.
Gli stessi colori sono utilizzati nelle targhe dell'automobile del Comandante in Capo delle basi suddette, alla quale è riservata la sigla CBF (che sta per Commander-in-Chief of the Base Area Forces) che precede la sola cifra "1", con gli stessi colori sopra specificati. Fino al 1980 le vetture di quest'autorità avevano la combinazione alfanumerica RAF 1 (le lettere sono le iniziali di Royal Air Force) con caratteri argento su fondo nero.
Gli altri veicoli militari hanno in dotazione targhe uguali a quelle britanniche dello stesso tipo, mentre i veicoli privati hanno targhe cipriote.

Targhe della Repubblica Turca di Cipro del Nord[modifica | modifica wikitesto]

Targa turco-cipriota per auto a noleggio
Targa diplomatica turco-cipriota

Le targhe automobilistiche attuali della Repubblica Turca di Cipro del Nord hanno identico formato di quelle emesse nella Repubblica di Cipro fino al 1990, con 1-3 lettere seguite da un numero generalmente di tre cifre; le targhe anteriori hanno lo sfondo bianco, quelle posteriori giallo, come quelle del Regno Unito. Solo occasionalmente si vedono targhe con la bandiera della repubblica turco-cipriota o la banda blu a sinistra, in quanto questo Paese di fatto non fa parte dell'Unione Europea.

Alcune targhe speciali hanno identico formato di quelle emesse nella Repubblica di Cipro:

  • le piastre delle automobili prese a noleggio hanno caratteri rossi in campo nero e la lettera iniziale Z;
  • le targhe dei veicoli adibiti al trasporto pubblico antepongono una T al blocco alfanumerico ed hanno uno sfondo giallo;
  • le targhe diplomatiche si distinguono per un contorno rosso, i caratteri neri in campo verde e il codice CC (Corpo consolare) o CD (Corpo diplomatico) in alto a sinistra, di dimensioni ridotte.

Si differenziano invece dalle targhe della zona meridionale dell'isola:

  • le targhe in dotazione ai veicoli delle autorità, della polizia e dei vigili del fuoco, le quali iniziano la sequenza alfanumerica con il codice RHA (caratteri neri su bianco per le vetture delle autorità e bianchi su nero per i veicoli della polizia e dei vigili del fuoco);
  • le piastre dei veicoli intestati a proprietari stranieri per brevi periodi, che si riconoscono per i caratteri blu o (raramente) neri e il codice ZZ seguito da quattro cifre;
  • le targhe dei veicoli intestati a proprietari stranieri per periodi lunghi, che si riconoscono per il contorno rosso, il blocco alfanumerico L000L (L = lettera, 0 = cifra) e i caratteri gialli su sfondo marrone;
  • le piastre per immatricolazioni provvisorie, a caratteri blu o (raramente) neri in campo bianco e composte dal codice ZT, un numero di cifre variabile da una a quattro ed un'ulteriore lettera;
  • le targhe dei veicoli riservati alle più alte cariche dello Stato, composte solo da un numero di tre cifre di colore rosso (di solito la prima è uno zero);
  • le targhe dei rimorchi, il cui colori sono uguali a quelle standard ma sono contraddistinte dalla lettera R, inoltre le piastre posteriori sono disposte su due righe: in alto si trovano tre o quattro cifre e in basso il codice "R".

Fonti consultate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]