Step Up 2 - La strada per il successo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Step Up 2 - La strada per il successo
Step Up 2.jpg
Logo del film
Titolo originale Step Up 2 the Streets
Paese di produzione USA
Anno 2008
Durata 98 min
Colore Colore
Audio Sonoro
Genere drammatico, musicale
Regia Jon M. Chu
Soggetto Duane Adler
Sceneggiatura Toni Ann Johnson, Karen Barna
Produttore Adam Shankman
Anne Fletcher
Offspring Entertainment
Distribuzione (Italia) Moviemax
Fotografia Max Malkin
Montaggio Andrew Marcus
Musiche Aaron Zigman
Scenografia Devorah Herbert
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Step Up 2 - La strada per il successo è un film statunitense del 2008, con protagonisti Briana Evigan e Robert Hoffman, sequel di Step Up del 2006. È uscito nelle sale cinematografiche italiane il 18 aprile 2008.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A Baltimora, Andrea "Andie" West è una ragazza orfana che vive con Sarah, la migliore amica di sua madre. È una ballerina che fa parte di una crew chiamata "410" con la quale sta preparando l'evento di street dance più importante della città, la sfida tra crew The Streets. Il ballo tuttavia la distoglie dalla scuola. Dopo che Andie è stata protagonista di un video di ballo in una stazione in cui i suoi compagni commettono crimini e finisce su Internet, Sarah vorrebbe che la ragazza vada a vivere in Texas con la zia ma Andie cerca di farle cambiare idea perché ciò significa andarsene dalla sua realtà e dalla sua crew.

Per convincere la zia a farle cambiare idea, Andie decide di iscriversi alla Maryland School of Arts, aiutata dal suo amico d'infanzia Tyler Gage, provocando la rabbia dei componenti della crew che la cacciano. Superata la prova d'ingresso, la ragazza si trova a dover affrontare un mondo del tutto nuovo, che con la realtà delle crew non ha nulla in comune. Incontra diversi amici alla Maryland School of Arts, come Chase Collins, fratello del ballerino di danza classica e direttore della scuola Blake Collins, e con loro crea un proprio gruppo di ballo alla quale vi si aggiunge anche Missy, l'amica precedentemente appartenente alla 410, che la convince a girare un video in cui provocano gli avversari, capeggiati da Tuck, per entrare in "The Streets". Ad una festa, Andie si innamora di Chase mentre i loro avversari iniziano la loro vendetta: picchiano a sangue Chase avvertendolo di stare lontano da Andie e dalle "Streets" (anche se Chase nasconderà a tutti l'accaduto) e distruggono la sala prove della scuola. Con tale evento, la scuola vieta ai studenti di partecipare alle competizioni illegali ed espelle Andie dalla scuola; poco dopo, Chase ammette il suo coinvolgimento nelle strade e cerca di convincere il direttore a far tornare Andie ma il direttore rifiuta poiché troppo occupato con la raccolta fondi.

Andie torna a casa da Sarah e cerca di raccontarle tutta la verità ma lei, venuta a conoscenza della notizia, si rifiuta di ascoltarla decidendo in maniera definitiva di mandarla in Texas. Andie fa le valigie e poco prima che lei lasci la casa arrivano tutti i componenti della scuola e la convincono a partecipare al "The Streets". Nel sentire che la colpa dell'accaduto non è di Andie ma di tutto il gruppo, Sarah permette a Andie di restare.

Quando il direttore si accorge che i studenti non ci sono, va a vedere la competizione e si rende conto, grazie ad Andie, che "The Streets" sono solo una forma legittima di espressione artistica, decide di riammettere la ragazza alla scuola mentre infine Andie e Chase si scambiano un appassionato bacio.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

B.o.B - Haterz Everywhere
Cherish feat. Yung Joc - Killa
Cupid - 369
Enrique Iglesias feat. Lil Wayne - Push
Flo Rida feat. T-Pain - Low
Kevin Mickael - We All Want The Same Thing
Missy Elliott - Shake Your Pom Pom
Scarface feat. Trey Songz - Girl You Know
Sophia Fresh feat. Jay Lyriq - Lives In Da Club
Swizz Beatz - Money In The Bank
Timbaland - Bounce
Timbaland - The Way I Are
T-Pain - Church
Yung Joc feat Bun B & Young Dro - I'm A G
Ludacris - The Potion
The Diary of Jane - Breaking Benjamin
Robin Thicke - Everything I Can't Have
Akon - Hypnotized
Missy Elliott - Ching a Ling

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]