Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Spring Airlines

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spring Airlines
(春秋航空公司)
Spring Airlines A320.JPG
StatoCina Cina
Fondazione2004
Sede principaleShanghai
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Sito web
Compagnia aerea a basso costo
Codice IATA9C
Codice ICAOCQH
Indicativo di chiamataAIR SPRING
Primo volo18 luglio 2005
HubShanghai-Hongqiao
Flotta63 (nel 2016)
Destinazioni50
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

La Spring Airlines (in cinese: 春秋航空公司 ) è una compagnia aerea a basso costo cinese, con sede a Shanghai, fondata nel 2004.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La compagnia aerea ricevette l'autorizzazione per la costituzione societaria il 26 maggio 2004. Il primo aereo, un Airbus A320 (precedentemente operato dalla Lotus Air, fu consegnato il 25 luglio 2005 all'Aeroporto Internazionale Hongqiao di Shanghai. La Spring Airlines iniziò le proprie operazioni di volo il 18 luglio 2005, ed il volo inaugurale fu quello da Shanghai a Yantai. Poco dopo iniziarono anche i voli per Guilin.

Per poter mantenere bassi i costi operativi, la Spring Airlines vende i propri biglietti esclusivamente tramite il proprio sito internet, non offre pasti inclusi nel prezzo del biglietto, e solo una bottiglietta d'acqua viene offerta gratuitamente ai passeggeri. I passeggeri hanno comunque la possibilità di acquistare i pasti a bordo dal carrello che passa attraverso la cabina, durante il volo. Nel dicembre 2006, la compagnia aerea ha offerto dei biglietti promozionali a 1 Yuan, che ha creato problemi con gli ufficiali del governo.[1]

Verso la fine di Luglio del 2009, la Spring ha ricevuto l'approvazione per incominciare ad operare voli internazionali, da parte dell'Ente per l'Aviazione Civile cinese. La Spring divenne così la prima compagnia aerea a basso costo cinese ad operare voli al di fuori del territorio cinese. La Spring Airlines ha successivamente annunciato di voler iniziare ad operare dei voli da varie città cinesi verso Hong Kong e Macao, oltre ad iniziare a volare, sempre dalla Cina, verso il Giappone, la Corea del Sud e la Russia.[2]

Il 29 luglio 2010, la Spring Airlines ha lanciato la prima rotta internazionale dal proprio hub di Shanghai all'aeroporto di Ibaraki (80 km a Nord-est di Tokyo), Giappone.[3] Il 28 settembre 2010, segna invece l'inizio dei voli da Shanghai a Hong Kong.[4]

La compagnia aerea si sta ora preparando per la quotazione alla Borsa di Shanghai, nel tentativo di alimentare e continuare la propria strategia di espansione.[5]

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

La flotta della Spring Airlines è in continua espansione. La Compagnia riceverá in futuro nuovi A320 e A321 per continuare ad ingrandire il proprio network e imporsi come la LCC leader per la Cina Orientale. La flotta al momento è composta dai seguenti aeromobili (dati agosto 2016)

Flotta della Spring Airlines
Aeromobile Quantità Ordiuni
Airbus A320-200 63 7

Airbus A320neo in ordine 45

Airbus A321neo in ordine 15

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "China's Spring Airlines", Aviation Week & Space Technology, January 1, 2007.
  2. ^ CCTV English 30 July 2009.
  3. ^ Copia archiviata, su life.globaltimes.cn. URL consultato il 7 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 16 dicembre 2010). July 29. 2010.
  4. ^ Copia archiviata, su life.globaltimes.cn. URL consultato il 7 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2011). October 8 2010.
  5. ^ http://atwonline.com/airline-financedata/news/spring-heads-toward-stock-exchange-listing-0309 February 15, 2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]