Simone Ragusi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Simone Ragusi
Dati biografici
Paese Italia Italia
Altezza 176 cm
Peso 90 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Utility back
Squadra Petrarca
Carriera
Attività giovanile
1996-2011 Milano
Attività di club¹
2011 Ospreys 0 (0)
2011-2012 Bridgend 3 (0)
2012-2013 I Cavalieri 19 (144)
2013-2014 Rovigo 19 (57)
2014-2016 Benetton Treviso 25 (20)
2016- Petrarca 34 (105)
Attività da giocatore internazionale
2013-2014
2016-2018
Italia Emergenti
Italia Italia 7
6 (27)
25 (44)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 17 gennaio 2019

Simone Ragusi (Milano, 28 marzo 1992) è un rugbista a 15 italiano, utility back del Petrarca.


Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in una famiglia di rugbisti, con il padre giocatore e ora allenatore e il fratello Federico classe 1988 già introdotto al rugby, Simone Ragusi ha iniziato a praticare questo sport all'età di 4 anni, formandosi come apertura con l'A.S. Rugby Milano.[1] All'età di 19 anni si è temporaneamente trasferito in Galles per fare esperienza con gli Ospreys;[2] non riuscendo a trovare posto nella franchigia impegnata nel Pro12, Ragusi è stato poi ceduto in prestito ai Bridgend Ravens per giocare nella Welsh Premier Division.

Nel 2012 l'atleta milanese è tornato in Italia unendosi ai Cavalieri Prato, squadra con la quale ha prevalentemente giocato nel ruolo tre quarti ala e con cui è arrivato a disputare la finale del Campionato d'Eccellenza 2012-13 persa 16-11 contro Mogliano. Nel frattempo Simone ha debuttato con la Nazionale Emergenti nella IRB Nations Cup 2013 e disputato la Tbilisi Cup 2014, l'anno successivo. Si è poi trasferito al Rovigo, giocando principalmente come estremo, arrivando a disputare per la seconda volta consecutiva la finale del Campionato d'Eccellenza. Questa volta il titolo è andato al Calvisano che si è imposto per 26 a 17: Ragusi ha aperto le marcature segnando una meta al 5' di gioco[3] dando il via all'arrembante inizio del Rovigo che, dopo essersi portato presto in vantaggio 17-0, è stato raggiunto e in seguito superato dal Calvisano.

Messosi in evidenza per il suo talento, nel 2014 Simone Ragusi è stato ingaggiato dal Benetton Treviso per giocare nel Pro12. Lo stesso anno ha ricevuto la prima convocazione con la Nazionale maggiore per i consueti test match di fine anno,[4] non riuscendo però a giocare nessuna delle tre partite disputate dagli Azzurri. Dalla stagione 2016-17 è tornato a giocare in Eccellenza nelle file del Petrarca, arrivando nuovamente in finale scudetto contro Calvisano nella stagione 2017-18, questa volta vincendo col punteggio di 19-11, laureandosi Campione d'Italia.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Simone Ragusi, giocatore del nostro vivaio, su asrugbymilano.it. URL consultato il 29 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2014).
  2. ^ Giorgio Achilli, Il predestinato, su rovigooggi.it, 17 settembre 2013. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  3. ^ A Calvisano dura 73' il sogno di Rovigo: finisce 26-17, su ilgazzettino.it, 31 maggio 2014. URL consultato il 29 ottobre 2014.
  4. ^ CARIPARMA TEST MATCH, TRENTA CONVOCATI PER SAMOA, ARGENTINA E SUDAFRICA, su federugby.it, 8 ottobre 2014. URL consultato il 29 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2014).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]