Sessarego

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sessarego
frazione
Sessarego – Veduta
La parrocchiale della frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Liguria.svg Liguria
Città metropolitanaCittà metropolitana di Genova-Stemma.png Genova
ComuneBogliasco-Stemma.png Bogliasco
Territorio
Coordinate44°23′20.54″N 9°04′21.14″E / 44.38904°N 9.07254°E44.38904; 9.07254 (Sessarego)Coordinate: 44°23′20.54″N 9°04′21.14″E / 44.38904°N 9.07254°E44.38904; 9.07254 (Sessarego)
Altitudine245 m s.l.m.
Abitanti235 (2010)
Altre informazioni
Cod. postale16031
Prefisso010
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantisessareghesi
PatronoNostra Signora della Neve e Ascensione di Gesù
Giorno festivo5 agosto e 40 giorni dopo Pasqua
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Sessarego
Sessarego
Sito istituzionale

Sessàrego (Sessægu in ligure) è una frazione di 235 abitanti del comune di Bogliasco, da cui dista 3 km, ed è situata ad un'altitudine di 245 m s.l.m.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo alcune fonti le origini del paese, situato sulle pendici del monte Cordona, - sono antiche; alcuni scritti menzionano il borgo già nel XII secolo - avendo origini forse più remote - e nei secoli ha mantenuto la struttura medievale originale.

Durante le invasioni dei pirati saraceni, specialmente nel XVI secolo e XVII secolo, quando numerosi borghi marinari delle riviere furono devastati e saccheggiati, qui si rifugiavano gli abitanti di Bogliasco per scampare al pericolo piratesco.

Storicamente seguì le sorti del borgo principale di Bogliasco. Dal 1928 al 1946, assieme alle frazioni di Poggio Favaro-San Bernardo e Corsanico, fece parte del comune di Bogliasco Pieve. Con la nuova separazione in due distinti enti amministrativi, Sessarego tornò ad essere frazione bogliaschina.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Nella frazione si svolgono due festività patronali: la prima il 5 agosto nella solennità religiosa della Madonna della Neve, la seconda, quaranta giorni dopo Pasqua, per l'Ascensione.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Don Gaggero Agostino Giuseppe, Sessàrego di Bogliasco Pieve, Il paese, la Chiesa, 1937.
  • Vassallo Antonio (con la collaborazione di Gardella Pier Luigi), La confraternita di N.S. della Neve a Sessàrego, nel suo primo Centenario (1897 - 1997), 1997.
  • Gardella Pier Luigi, Sessàrego, caro borgo antico, Bogliasco, Parrocchia di Sessàrego, 1993.
  • Gardella Pier Luigi, Frattini Silvia, Malatesta Antonella, Sessàrego Luca, Vassallo Daniela, Sessàrego, storia di un borgo e di una Chiesa, Bogliasco, Parrocchia di Sessàrego, 2004.
  • Sessàrego Luca (con la collaborazione di Vassallo Daniela), Sessàrego come sei come ti ricordiamo, Bogliasco, Parrocchia di Sessàrego, 2005.
  • Sessàrego Luca, Società Operaia di Mutuo Soccorso di Sessàrego, 100 anni di storia, 1906-2006, Bogliasco, S.O.M.S. Sessàrego, 2006.
  • Sessàrego Luca, Sessàrego si racconta... il paese e i suoi emigranti, Associazione "Sessàrego nel mondo", 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Liguria Portale Liguria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Liguria