Ruta (Camogli)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ruta
frazione
Ruta – Veduta
Panorama di Ruta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Liguria.svg Liguria
Città metropolitana Città metropolitana di Genova-Stemma.png Genova
Comune Camogli-Stemma.png Camogli
Territorio
Coordinate 44°20′36.68″N 9°10′10.29″E / 44.343522°N 9.169525°E44.343522; 9.169525 (Ruta)Coordinate: 44°20′36.68″N 9°10′10.29″E / 44.343522°N 9.169525°E44.343522; 9.169525 (Ruta)
Altitudine 269 m s.l.m.
Abitanti
Altre informazioni
Cod. postale 16032
Prefisso 0185
Fuso orario UTC+1
Patrono san Giovanni martire
Giorno festivo ultimo sabato e domenica di agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Ruta
Ruta

Ruta (Rûa in ligure) è una frazione del comune di Camogli, nella città metropolitana di Genova. Posizionata a 269 m sul livello del mare, dista circa 3,5 km dal capoluogo comunale.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

La frazione è ubicata lungo la dorsale che divide i due versanti principali del promontorio del monte di Portofino, quest'ultimo spartiacque tra le due zone geografiche del golfo del Tigullio (ad est) e del Golfo Paradiso (ad ovest).

Il territorio frazionario è costituito da un buon numero di case sparse lungo la collina, non esiste infatti un unico centro o borgo storico, attraversato principalmente dalla strada statale 1 Via Aurelia e dalla provinciale 31 di San Martino di Noceto. La prima collega Ruta a Recco ad ovest, e alla frazione di San Lorenzo della Costa e quindi a Santa Margherita Ligure ad est; la seconda arteria stradale permette di raggiungere la frazione di San Martino di Noceto, nel comune di Rapallo, o ancora, attraverso una strada comunale, la località camogliese di Bana.

Dalla frazione di Ruta dipartono diversi sentieri all'interno del Parco naturale regionale di Portofino: la pedonale per Portofino Vetta o la carrabile per la vicina frazione camogliese di San Rocco.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Camogli § Storia.
La galleria di Ruta lungo l'Aurelia in una fotografia di fine Ottocento e inizio Novecento

Quasi certamente il nucleo di Ruta ha origini antiche. Un primo centro si formò già in epoca medievale attorno all'antica chiesa Millenaria - edificata intorno al XIII secolo - e alla Via Romana per Bana. Per la sua posizione geografica fu un'importante zona di scambi commerciali per il passaggio delle principali vie di collegamento tra i nuclei di Camogli, Santa Margherita Ligure e Rapallo.

Storicamente compreso nel territorio feudale e quindi comunale di Camogli, ne seguì le sorti storiche.

Il suo valico lungo il crinale fu il teatro di battaglia, il 15 novembre del 1799, in uno scontro armato tra le truppe francesi e i soldati austriaci per il controllo del comprensorio del Tigullio e del Golfo Paradiso.

Nel corso dell'Ottocento venne potenziata e modernizzata la strada carrozzabile (l'odierna strada statale 1 Via Aurelia) nel tratto tra Recco - Ruta - Rapallo, e realizzata la strada carrozzabile che finalmente unì Camogli e la frazione (l'odierna strada provinciale 30 di Camogli), dando inoltre il via ai primi collegamenti di trasporto passeggeri verso lo "snodo" viario di Ruta.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

La locale chiesa parrocchiale è dedicata a san Michele Arcangelo, costruita nel XVII secolo in sostituzione della preesistente chiesa millenaria romanica, quest'ultima parrocchiale di Ruta fino al 1627. Dall'antica chiesa dipartono vari sentieri lungo il crinale tra la valle del torrente Recco e il Tigullio.

Nei pressi l'oratorio della Santissima Annunziata, risalente al XVII secolo.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Tra le ricorrenze religiose della frazione vi è la festività patronale di san Giovanni martire, solitamente l'ultimo sabato e domenica di agosto.

Persone legate a Ruta[modifica | modifica wikitesto]

  • Friedrich Nietzsche (Röcken, 1844 - Weimar, 1900), filosofo, poeta, compositore e filologo. Soggiornò nella frazione di Ruta nell'ottobre 1886, dove compose alcuni importanti brani e prefazioni dell'opera La gaia scienza. Una targa, con date false[1] e la cui unica traccia si trova in una cartolina d'epoca che ne riproduce la fotografia, era stata apposta a ricordo dei soggiorni di Nietzsche, in prossimità dell'attuale villa Italia. La distruzione della targa viene attribuita alla proprietà stessa dell'allora Hotel Kursaal (da cui oggi la villa Italia) conseguente al declino della fama dell'autore se non addirittura ad una sventagliata di mitra di un partigiano, che la distrusse per le note associazioni dell'opera dell'autore agli ideali filo-nazisti.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni novanta del Novecento la locale squadra calcistica della Rutese andò a fondersi con la società Carlo Grasso di Rapallo dando corpo alla nuova compagine della U.C. Grassorutese che militò in alcuni campionati di Eccellenza: stagione 1996-1997, 1997-1998 e 1998-1999.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "dal novembre 1888 al marzo 1889 e dal febbraio al marzo 1890", periodo durante il quale si trovava a Torino

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Liguria Portale Liguria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Liguria