Sergio Zavattieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Sergio Zavattieri (Palermo, 24 maggio 1970) è un fotografo e artista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Palermo e l'Università politecnica di Valencia dove ha approfondito gli studi di fotografia. Dopo aver vissuto a Valencia e Berlino per diversi anni, dal 2012 risiede e lavora a Palermo.[1]

Attività artistica[modifica | modifica wikitesto]

Seguace dell'artista e teorico della fotografia Joan Fontcuberta, Sergio Zavattieri narra con un approccio critico l'impatto sociale che il mezzo fotografico ha avuto nell'età moderna e contemporanea. Attraverso complesse installazioni e serie fotografiche esplora i confini di questo mezzo ambiguo per natura che oltre a poter ritrarre e documentare la storia è anche capace di condizionarla. Il suo lavoro è stato esposto al MACRO - Museo di arte contemporanea (Roma)[2]., al Museo Laboratorio di Arte Contemporanea (MLAC) presso il Polo museale Sapienza della Sapienza Università di Roma, all'Università politecnica di Valencia (Spagna), all'IVAM - Instituto Valenciano de Arte Moderno (Spagna), al CIAC - Centro internazionale per l'arte contemporanea di Genazzano, al Museo Palazzo Riso di Palermo[3]., al Parco Archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento[4], al Museum Kunstpalast di Düsseldorf (Germania)[5] e altre istituzioni pubbliche e private in Europa e in America.

Mostre personali[modifica | modifica wikitesto]

Mostre collettive[modifica | modifica wikitesto]

  • 2004 Lo que no se ve, La Sala Naranja, Valencia, Spagna[18]
  • 2005 XXXII Premio Bancaja di pittura, scultura e arte digitale all'Instituto Valenciano de Arte Moderno di Valencia, Spagna[18]
  • 2008 Digital Media, all'Università di Valencia, Spagna[19]
  • 2009 Transfer Lounge, SPACE, Pittsburgh, Stati Uniti d'America [20]
  • 2009 Transfer Lounge, Forja Arte Contemporaneo, Valencia, Spagna [21]
  • 2011 À partir de l’Eau – Storia di una sconosciuta, Zelle Arte Contemporanea, Palermo[22]
  • 2012 Die Grosse, Museum Kunstpalast, Düsseldorf, Germania[5]
  • 2013 Geografie e storie di transizioni, Palazzo Ziino, Palermo[23]
  • 2013 Lo sguardo invisibile, Un'indagine sulle possibilità del paesaggio, VHS, Palermo[24]
  • 2013 O – [EAU], Palazzo Ziino, Palermo[25]
  • 2015 Ottocelle, Museo d'Arte Contemporanea di Alcamo, Alcamo[26]

Opere in musei e collezioni[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sergio Zavattieri Studio, Biografia, «Sergio Zavattieri Studio», 9 marzo 2015. URL consultato il 9 marzo 2015.
  2. ^ Sergio Zavattieri al FOTOGRAFIA – Festival Internazionale di Roma, MACRO Museo di arte contemporanea (Roma), su sergiozavattieri.com. URL consultato il 9 marzo 2015.
  3. ^ Sergio Zavattieri a Museo Riso, su artribune.com. URL consultato il 9 marzo 2015.
  4. ^ a b Sergio Zavattieri alla Valle dei Templi di Agrigento, su artribune.com. URL consultato il 9 marzo 2015.
  5. ^ a b Verein zur Veranstaltung von Kunstausstellungen e.V., Die Grosse 2012, Museum Kunstpalast, «Verein zur Veranstaltung von Kunstausstellungen e.V.», 11 marzo 2012. URL consultato il 9 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  6. ^ La Sala Naranja, Liquido, efimero, frio, «UnDo.Net», 17 aprile 2008. URL consultato il 9 marzo 2015.
  7. ^ Stafano Elena, Botanicao, «Exibart.com», 3 marzo 2006. URL consultato il 9 marzo 2015.
  8. ^ Helga Marsala, «Exibart.com», 9 marzo 2007, http://www.exibart.com/notizia.asp?IDNotizia=19040. URL consultato il 9 marzo 2015.
  9. ^ La Sala Naranja, Alargando el tiempo todo adquiere formas diferentes, «UnDo.Net», 17 aprile 2008. URL consultato il 9 marzo 2015.
  10. ^ Donato Faruolo, «Tribeart», 5 maggio 2010, https://web.archive.org/web/20150402172412/http://www.tribenet.it/read.php?read=9532-the-ancient-romans-portfolio. URL consultato il 9 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  11. ^ Agata Polizzi, «Giornale di Sicilia»26 aprile 2010, http://gds.it/2010/04/26/lantica-roma-fa-tappa-a-palermo-107330_212156/. URL consultato il 9 marzo 2015.
  12. ^ NOPX, nopx.it, «NOPX», 20 ottobre 2013. URL consultato il 9 marzo 2015.
  13. ^ Sergio Zavattieri al FOTOGRAFIA – Festival Internazionale di Roma, MACRO Museo di arte contemporanea (Roma), su museomacro.org. URL consultato il 9 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 29 dicembre 2014).
  14. ^ NOPX, nopx.it, «NOPX», 3 marzo 2014. URL consultato il 16 novembre 2015.
  15. ^ Olga Gambari, Tra il vero e il falso i racconti fotografici di Sergio Zavattieri - la Repubblica.it, «La Repubblica»,17 aprile 2014. URL consultato il 16 novembre 2015.
  16. ^ Sergio Zavattieri a Museo Riso, Artribune. URL consultato il 9 marzo 2015.
  17. ^ "A Sicilian Walk”: La personale di Sergio Zavattieri al RISO, Balarm. URL consultato il 16 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 17 novembre 2015).
  18. ^ a b c d e f g Sergio Zavattieri, su http://www.artfacts.net/. URL consultato il 15 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  19. ^ Universidad de Valencia, Digital Media, «UnDo.Net», 17 aprile 2008. URL consultato il 9 marzo 2015.
  20. ^ Carolina Loyola-García e Ima Picó, ‘’Transfer Lounge’’, «blogspot.it», 10 settembre 2010. URL consultato il 9 marzo 2015.
  21. ^ Carolina Loyola-García e Ima Picó, ‘’Transfer Lounge 2’’, «blogspot.it», 10 settembre 2010. URL consultato il 9 marzo 2015.
  22. ^ Tiziana Pantaleo, Biografia, «Tribeart»,6 dicembre 2011. URL consultato il 10 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  23. ^ Comune di Palermo, Geografie e storie di transizioni, «Comune di Palermo», 5 aprile 2013. URL consultato il 9 marzo 2015.
  24. ^ Cristina Costanzo, Biografia, «Balloon»,11 dicembre 2013. URL consultato il 10 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  25. ^ Luisa Cassarà, Biografia, «Balarm»,6 marzo 2013. URL consultato il 10 marzo 2015.
  26. ^ Artemagazine, Mostra Ottocelle: Alcamo, 4 artisti al Collegio dei Gesuiti, «Artemagazine», 3 giugno 2015. URL consultato il 15 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 17 novembre 2015).
  27. ^ Giulia Amodeo, Residenze a Riso. Artisti siciliani outdoor, «Artribune», 22 febbraio 2014. URL consultato il 9 marzo 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]