Martina Cavallarin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Martina Cavallarin (Venezia, 10 luglio 1966) è una critico d'arte, saggista, curatore e scrittore italiana.

Critica d’arte, curatrice indipendente e saggista, si occupa di Arti Visive contemporanee con uno sguardo che spazia tra differenti linguaggi e necessarie contaminazioni. Progetta e cura mostre internazionali e pubblica libri e cataloghi distribuiti in Italia e all'estero.

L’interesse della sua ricerca si focalizza sull’indagine dei sistemi relazionali e sociali attraverso progetti artistici e formativi che coinvolgono la cultura contemporanea e la sfera umana. L’investigazione intercetta l’artista contemporaneo -androgino per condizione e disposizione- e la radice rizomatica. Studia e indaga i processi in progressione, l’espansione dell’errore, l’analisi delle imperfezioni, memoria, temporalità, azioni e mutazioni della ricerca espressa nell’ambito artistico. Svolge corsi e workshop a l’Accademia di Belle Arti di Venezia, a IED Istituto Europeo di Design Spa – sede di Venezia, in associazioni e gallerie private. La sua attenzione è rivolta ai giovani artisti, critici, curatori, lavorando sulla formazione e modalità di inserimento e di crescita all’interno del sistema dell’Arte Contemporanea. Partecipa a giurie e comitati scientifici all’interno di istituzioni private e pubbliche. Nel 2009 fonda scatolabianca, associazione di cui è presidente e direttrice, dedicata prevalentemente all’Arte Visiva Contemporanea. Nel 2019 è curatore di 10 X 100 Fabbrica d'arte contemporanea, un progetto Arte / Impresa della Giovanardi spa, e di Art Residences Open Dream, prima esperienza di Residenze Artistiche e rigenerazione urbana dell'associazione culturale MoCA. Nello stesso anno fonda e dirige a Venezia STUDIO Contemporary Art, un luogo ibrido in cui s’incontrano l’Arte Contemporanea - con le sue pratiche curatoriali ed esperienze multidisciplinari - e l’Attività Manifatturiera / Artigianale / Industriale.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN27295821 · ISNI (EN0000 0000 7101 8954 · LCCN (ENnr99029613 · WorldCat Identities (ENlccn-nr99029613