Scrat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Scrat
Scrat.jpg
Scrat nel primo film
SagaL'era glaciale
Lingua orig.Inglese
AutoreChris Wedge
StudioBlue Sky Studios
1ª app.2002
1ª app. inL'era glaciale
Voce orig.Chris Wedge
SpecieScoiattolo dai denti a sciabola (inventata)
SessoMaschio
EtniaAmericana

Scrat è un personaggio della serie cinematografica L'era glaciale.

È uno scoiattolo dai denti a sciabola, con le orecchie corte e pelose, una coda grigia e dalle strisce nere e tigrate, la pelliccia marrone. Simpatico ma sfortunato, impacciato, maldestro e un po' goffo, dall'aspetto a metà tra uno scoiattolo e un topo (da cui il nome, contrazione delle parole inglesi squirrel, scoiattolo, e rat, topo), viene rappresentato principalmente attraverso la sua attività di raccogliere e immagazzinare ghiande, che diventa ossessione laddove il rischio che corre è palesemente di gran lunga maggiore.

Il suo nome non viene mai pronunciato durante alcun film della serie, si può sentire solamente nel trailer del primo film e in quello del quinto film e si può vedere nei titoli di coda di ogni film. La designer newyorkese Ivy Silberstein afferma di aver inventato il personaggio nel 1999 col nome di Sqrat, e per tal motivo è in causa con la Fox[1]. Appartenente a una specie immaginaria, si è scoperto nel 2011 che lo "scoiattolo dai denti a sciabola" non è del tutto lontano dalla realtà glaciale[2]: la specie è stata chiamata Cronopio dentiacutus.

Scrat ricopre un ruolo secondario nel primo film, interpretando una propria missione. È stato poi scelto come protagonista di quattro cortometraggi: La nuova avventura di Scrat, Una ghianda è per sempre, Scrat Continental Crack Up e Scrat-Astrofe cosmica (nel primo Scrat se la dovrà vedere con una montagna di ghiande; nel secondo, invece, troverà e userà accidentalmente una macchina del tempo mentre gli altri sono anteprime degli ultimi due film). Nel terzo film si innamora di Scratte (pronuncia: scratti, in italiano tradotto come Scrattina), una scoiattolina volante della sua stessa specie. I guai che combina con la sua ghianda hanno spesso ripercussione sulle vicende dei protagonisti dei film: nel secondo film salva loro la vita, mentre nel quarto innesca la deriva dei continenti dividendoli in due gruppi.

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Scrat è conosciuto per la sua ossessione verso le ghiande in particolare la sua, tuttavia ha anche mostrato di avere un cuore d'oro e di essere anche intelligente e scaltro sebbene lo mostri poche volte dato che solitamente è visto seppellire la sua ghianda, malgrado sia buono tuttavia causa involontariamente due incidenti ovvero la deriva dei continenti e il deviato schianto di un meteorite sulla Terra, inoltre Scrat è stato visto anche innamorato come quando si innamorò di Scrattina.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

L'era glaciale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: L'era glaciale.

Scrat appare per la prima volta all'inizio quando cerca di seppellire la sua amata ghianda ma provoca una crepa che divide in due un ghiacciaio che comincia a chiudersi intorno a lui rischiando di schiacciarlo, Scrat riesce miracolosamente nonostante essersi incastrato inizialmente, a fuggire in tempo con la sua ghianda e atterra assieme a lei sano e salvo in civiltà dove però viene calpestato da diversi animali che stanno attuando una migrazione dall'era glaciale con Scrat che rimane appiccicato sotto il piede di un animale di passaggio che lo schiaccia a ogni passo che fa.

Più tardi Scrat, che è riuscito a staccarsi dal piede dell'animale e a uscire dall'immigrazione, in una notte tempestosa si arrampica su un albero e viene raggiunto da un fulmine prima che possa sotterrare la sua ghianda lasciandolo ferito ma vivo.

In seguito quando uno dei protagonisti, Sid trova la sua ghianda e cerca di mangiarla Scrat lo attacca comicamente e si riprende la sua ghianda agitando il pugno al bradipo.

Più tardi Scrat ha avvistato un branco di tigri dai denti a sciabola e ha continuato a cercare di sotterrare la sua ghianda, in seguito Scrat è andato a Sud dove ha incontrato i tre protagonisti, Manny, Sid e Diego che gli chiesero indicazioni, Scrat cercò di mimare che non aveva visto degli umani passare di là ma che aveva visto un branco di tigri a sciabola ma Manny e Sid, avendo capito solo la parola branco, non riuscirono a capire del tutto ciò che aveva detto dato che Scrat, cercando di avvertirli che Diego è un membro di quel branco, ha indicato la tigre dai denti a sciabola che, prima che gli altri due potessero vedere e capire che Scrat si riferisse a lui, Diego lancia via Scrat che alla fine scivola un pendio ghiacciato venendo rivestito di neve così tanto che finisce per essere dentro un'enorme palla di neve che finisce addosso a Sid lasciando Scrat incolume all'enormita della palla di neve, e la sua ghianda liberi di andare.

In seguito Scrat si sposta più a Nord e lì entra dentro una caverna di ghiaccio dove, come Manny, Sid e Diego, cade da uno scivolo di ghiaccio venendo separato dalla sua ghianda nel processo, dopo essere uscito dagli scivoli di ghiaccio Scrat incastona soddisfatto la sua ghianda nel ghiaccio fino a quando non vede di nuovo Sid, che sta precipitando verso di lui, terrorizzato Scrat cerca di rimuovere la sua ghianda per togliersi di mezzo ma non ci riesce e si schianta anche lui assieme a Sid dentro il muro di ghiaccio dopo essere stato investito dal bradipo, facendo in modo però che anche Diego e Manny che reggono Roshan si schiantino verso di loro riducendo il muro di ghiaccio a neve ricoprendo di neve tutti quanti di neve, tutti emergono dalla nave sani e salvi compreso Scrat che scambia uno schizzo per la sua ghianda e sbatte contro di esso rimanendo privo di sensi.

Più tardi Scrat trova la sua ghianda congelata in un blocco di ghiaccio ed esce dalla caverna di ghiaccio, trova un falò al Mezzo Picco dove cerca di scongelare la sua ghianda che tuttavia diventa un pop corn lasciando Scrat scoraggiato.

Dopo la scena finale e prima dei titoli di coda, 20.00000 anni dopo le ere glaciali, apparentemente nel futuro, Scrat è congelato con la sua ghianda in un blocco di ghiaccio e finisce alla deriva fino a quando finisce spiaggiato in un'isola, a un certo punto la ghianda è libera dal blocco di ghiaccio e cade sulla spiaggia proprio davanti a Scrat, mentre il blocco di ghiaccio si scioglie lentamente Scrat fa diversi tentativi di prendere la sua ghianda fallendo finché un'onda non porta via la ghianda lasciando Scrat su tutte le furie che si libera dal blocco di ghiaccio agitato e sbatte furioso la testa in un albero facendo cadere una noce di cocco che utilizza come la sua ghianda ovvero cercando di sotterrarla ma causa un'altra crepa che fa eruttare un vulcano, sconvolto Scrat lancia un breve sorriso verso lo spettatore.

L'era glaciale 2 - Il disgelo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: L'era glaciale 2 - Il disgelo.

2 mesi dopo gli eventi del primo film Scrat, dopo essere arrivato a Sud dopo aver viaggiato con mandrie di altri animali, trova la sua ghianda incastonata in un muro di ghiaccio, Scrat salta velocemente sul muro di ghiaccio arrampicandosi e la fine raggiunge la sua ghianda, Scrat con molto sforzo riesce a strappare la ghianda dal ghiaccio ma sente un rimbombo nel ghiaccio e uno schizzo d'acqua gli si spruzza in faccia ma Scrat lo tappa con la zampa, tuttavia molti altri schizzi d'acqua escono e Scrat li blocca con tutte le sue zampe mettendo la sua ghianda sulla sua testa finché un altro spruzzo d'acqua esce e Scrat, non avendo altra scelta lo tappa con la sua bocca, questo causa l'acqua a gonfiarlo fino a quando Scrat è costretto a mollare il buco sgonfiandosi e finendo lontano dalla sua ghianda, dopo essere tornato al suo normale fisico Scrat sbatte contro diverse pareti di ghiaccio fino a colpire la parte di uno scivolo di ghiaccio, mentre si rialza Scrat sente un giovane che si dirige verso di lui e viene spazzato via dal giovane animale che stava scivolando sul ghiaccio mentre Scrat cerca di uscire dal sentiero dello scivolo, entrambi gli animali finiscono fuori dallo scivolo e cadono in un vasto parco acquatico.

Scrat, dopo essere uscito dal parco acquatico e aver viaggiato nel ghiaccio cercando la sua ghianda, trovo la sua ghianda che galleggiava sott'acqua proprio sotto il pavimento di ghiaccio sottile sotto di lui, Scrat sbatte sul ghiaccio e la parte del ghiaccio su cui è lui si capovolge mandandogli sott'acqua, quindi Scrat riesce a riportare la sua ghianda in superficie e con i suoi denti scava nel ghiaccio fino a riuscire a uscire la testa in superficie, quindi Scrat riesce a uscire dall'acqua ma rimane con un pezzo di ghiaccio attorno il collo e col peso finisce in un blocco di ghiaccio con la sua ghianda che finisce in un muro di ghiaccio con Scrat che guarda scoraggiato.

Più tardi Scrat, che è riuscito ad andare al lato opposto in cui si trova la ghianda, tra lui e la ghianda c'è uno spazio che porta all'acqua, per arrivare dov'è la sua ghianda Scrat utilizza un lungo bastone per catapultarsi vero essa ma non riesce ad arrivarci e finisce invece in acqua mancandola.

Più tardi, Scrat è riuscito a salire suo uno degli scivoli d'acqua del parco acquatico abbandonato dal villaggio poiché è in corso a sua insaputa un imminente disgelo che porterà a un diluvio, si catapulta attraverso essi e riesce ad afferrare la sua ghianda ma finisce in acqua dove viene attaccato da dei piranha che cercano di morderlo inseguendolo fino a fuori dall'acqua fino a quando uno inghiotte la sua ghianda, a quel punto Scrat si infuria e prende a colpi di karate tutti i piranha e schiaccia quello che gli ha preso la sua ghianda facendogliela risputare. Scrat quindi è pronto per andarsene vittorioso con la sua ghianda ma un avvoltoio gliela toglie dalla mano e la porta nel suo nido lasciando Scrat deluso.

Più tardi Scrat va nel nido e si riprende la ghianda, ma si schiude un uovo e ne esce un pulcino che vuole la sua ghianda e ha uno scontro con lui fino a quando il pulcino chiama il padre che si arrabbia con lo scoiattolo e gli dà un calcio sfondando il terreno del nido facendolo precipitare lontano dalla sua ghianda urlando.

Più tardi Scrat, durante il diluvio, va nel nido di nuovo e riesce a prendersi la ghianda ma il pulcino e l'avvoltoio se n'erano andati perché il muro di ghiaccio davanti al loro nido si sta rompendo e sta per uscirne un'onda d'acqua, infatti Scrat viene spazzato via dall'acqua e viene trascinato via dalla corrente mentre è ancora nel nido con ancora la sua ghianda in mano che urla terrorizzato.

In seguito Scrat riesce ad arrivare abbastanza vicino a un ghiacciaio e si ci si arrampica con la sua ghianda e la sotterra inavvertitamente provando al ghiacciaio di dividersi in due lasciando in bilico mentre si tiene a entrambe le parti tenendo la sua ghianda con una zampa anteriore ma arriva a un punto in cui non riesce più a resistere e si lascia andare cadendo in mezzo ai due ghiacciai cadendo nell'acqua assieme alla sua ghianda salvando Manny, Sid, Diego, Ellie, Crash, Eddie e tutti gli animali della valle facendo andare via tutta l'acqua del disgelo venendo spazzato via dalle acque insieme con la sua ghianda.

In una scena dopo la fine e prima dei titoli di coda, Scrat sta vivendo un'esperienza di pre-morte in cui è nel paradiso degli scoiattoli, dove trova un sacco di ghiande finché si trova a contemplare una ghianda gigantesca e corre per abbracciarla fino a quando viene rianimato da Sid che gli ha fatto la RCP per salvarlo, Scrat infuriato per non poter toccare la grande ghianda comincia a picchiare Sid inseguendolo.

L'era glaciale 3 - L'alba dei dinosauri[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: L'era glaciale 3 - L'alba dei dinosauri.

Scrat trova la sua ghianda sull'orlo di un precipizio e riesce a raggiungerla tramite un rametto che fungeva da ponte. Arrivato scopre che qualcuno l'ha rubata. Non appena si volta da dietro un albero e vede che il ladro non è altro che Scrattina, ne resta affascinato ma quando nota che ha la ghianda decide di riprenderla per averla per sè. Così si prende la ghianda ma s'impietosisce nel vedere Scrattina piangere e per chiederle scusa gli dà il frutto e lei smette di piangere. Ma poi succede che entrambi i due roditori cominciano a litigare per la ghianda e Scrat fa involontariamente cadere la "fidanzata" nel burrone. A questo punto allo scoiattolo non resta che salvarla e buttandosi con la ghianda la raggiunge. Lei però si rivela essere uno scoiattolo volante e prendendosi la ghianda vola via e Scrat cade a terra venendo travolto dai protagonisti del film.

Più tardi, viene accidentalmente usato dal bradipo Sid come una palla per giocare con i tre cuccioli di dinosauro e poco dopo ritrova Scrattina e ricomincia a fare l'egoista per prendersi la ghianda ma sia lui che lo scoiattolo volante, durante il litigio, finiscono nel cadere nella solfatara venendo così imprigionati in una bolla. Ma quando dopo molte fatiche riesce a raggiungere la ghianda imprigionata in un'altra bolla egli commette l'errore di forare la bolla con i suoi denti a sciabola e cade nel mondo sotterraneo dei dinosauri finendo incollato ad una palma. Viene raggiunto da Scrattina la quale gli strappa la ghianda che era rimasta incollata su di lui e nel farlo fa una "ceretta" e il povero Scrat urla per il dolore.

Dopo che i protagonisti hanno attraversato l'Abisso della Morte e continuano il viaggio alla ricerca di Sid, anche i due roditori lo attraversano e dopo aver riso un po' poiché avevano respirato l'elio continuano l'inseguimento. Nella notte, durante il litigio per la ghianda i due dopo aver "ballato un tango" finiscono sull'orlo di un precipizio dove c'è però la lava e questo fa svenire Scrattina. Scrat usa i denti della compagna come un rampino e si salva assieme a lei che svegliandosi comincia a considerarlo un eroe e i due scoiattoli si baciano e alla fine partono per il viaggio di nozze sulle note della canzone "Alone Again (Naturally)" dimenticandosi della ghianda. Nel finale del film si scopre che Scrattina comincia però a schiavizzare Scrat che decide di sbarazzarsi di lei uscendo dall'albero ritrovando la ghianda ma quando si appresta a salire in superficie viene raggiunto da una furiosa Scrattina e ricominciando a litigare fa conficcare la ghianda nel terreno e provocando la fuoriuscita di gas i due vengono spazzati via con un sasso che sale come un missile e Scrat fa mollare la presa all' ex amata che precipita a terra rimanendo nel mondo dei dinosauri e lui torna nella tundra con la ghianda. Sfortunatamente un pezzo di ghiaccio ripiomba a terra facendogli sfuggire la ghianda che ritorna nel mondo sotterraneo e lui, rimasto di nuovo solo come al solito e senza ghianda, si mette a urlare frustrato.

Il doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Nei film e nei due cortometraggi, Scrat è doppiato da Chris Wedge, che, poiché l'animale non parla, si limita a prestare la sua voce per squittii, grugniti e urla.

Influenza culturale[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2007 è anche mascotte dei Villa Volley Boys, supporters della MC-Carnaghi Villa Cortese, squadra italiana di pallavolo femminile.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Video su IvySupersonic.com
  2. ^ National Geographic, su nationalgeographic.it.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]