Scrat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scrat
Scrat.jpg
Scrat nel primo film
Saga L'era glaciale
Lingua orig. Inglese
Autore Chris Wedge
Studio Blue Sky Studios
1ª app. 2002
1ª app. in L'era glaciale
Voce orig. Chris Wedge
Voce italiana Edoardo Nevola[1]
Specie Scoiattolo dai denti a sciabola (inventata)
Sesso Maschio
Etnia Americana
Abilità
  • Volontà insormontabile
  • Agilità, riflessi e velocità impressionanti
  • Resistenza sovrumana
  • Rigenerazione accelerata
  • Abilissimo combattente

Scrat è un personaggio principale della serie cinematografica L'era Glaciale.

È uno scoiattolo dai denti a sciabola, con le orecchie corte e pelose, una coda grigia e dalle strisce nere e tigrate, la pelliccia marrone. Simpatico ma sfortunato, impacciato, maldestro e un po' goffo, dall'aspetto a metà tra uno scoiattolo e un topo (da cui il nome, contrazione delle parole inglesi squirrel, scoiattolo, e rat, topo), viene rappresentato principalmente attraverso la sua attività di raccogliere e immagazzinare ghiande, che diventa ossessione laddove il rischio che corre è palesemente di gran lunga maggiore.

Il suo nome non viene mai pronunciato durante alcun film della serie, si può sentire solamente nel trailer del primo film e in quello del quinto film e si può vedere nei titoli di coda di ogni film.. La designer newyorkese Ivy Silberstein afferma di aver inventato il personaggio nel 1999 col nome di Sqrat, e per tal motivo è in causa con la Fox[2]. Appartenente a una specie immaginaria, si è scoperto nel 2011 che lo "scoiattolo dai denti a sciabola" non è del tutto lontano dalla realtà glaciale[3]: la specie è stata chiamata Cronopio dentiacutus.

Scrat ricopre un ruolo secondario nel primo film, interpretando una propria missione. È stato poi scelto come protagonista di quattro cortometraggi: La nuova avventura di Scrat, Una ghianda è per sempre, Scrat Continental Crack Up e Scrat-Astrofe cosmica (nel primo Scrat se la dovrà vedere con una montagna di ghiande; nel secondo, invece, troverà e userà accidentalmente una macchina del tempo mentre gli altri sono anteprime degli ultimi due film). Nel terzo film si innamora di Scratte (pronuncia: scratti, in italiano tradotto come Scrattina), una scoiattolina volante della sua stessa specie. I guai che combina con la sua ghianda hanno spesso ripercussione sulle vicende dei protagonisti dei film: nel secondo film involontariamente salva loro la vita, mentre nel quarto innesca la deriva dei continenti dividendoli in due gruppi. Nel quinto film, a comando di un disco volante viene accidentalmente catapultato nello spazio con addosso una tuta spaziale e innesca involontariamente l'esplosione di due pianeti, formando un gigantesco meteorite che precipita verso la terra, e nel mentre deve recuperare la sua amata ghianda dal meteorite in cui l'aveva accidentalmente incastrata.

Il doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Nei film e nei due cortometraggi, Scrat è doppiato da Chris Wedge, che, poiché l'animale non parla, si limita a prestare la sua voce per squittii, grugniti e urla.

Un grande successo[modifica | modifica wikitesto]

Il suo ruolo ha avuto un enorme successo; compare infatti in altre serie televisive.

Inoltre dal 2007 è anche mascotte dei Villa Volley Boys[7], supporters della MC-Carnaghi Villa Cortese, squadra italiana di pallavolo femminile.

Note[modifica | modifica wikitesto]