Rock the Night (singolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rock the Night (1985)
Artista Europe
Tipo album Singolo
Pubblicazione marzo 1985
Durata 4:03
Album di provenienza On the Loose
Dischi 1
Tracce 2
Genere Heavy metal
Hair metal
Hard rock
Etichetta Epic Records
Produttore Europe
Formati 7", 12"
Europe - cronologia
Singolo precedente
(1984)
Singolo successivo
(1985)
Rock the Night (1986)
Rock the Night.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
Artista Europe
Tipo album Singolo
Pubblicazione novembre 1986
Durata 4:03
Album di provenienza The Final Countdown
Dischi 1
Tracce 2
Genere Pop metal
Hair metal
Hard rock
Etichetta Epic Records
Produttore Kevin Elson
Formati 7", 12"
Europe - cronologia
Singolo precedente
(1986)
Singolo successivo
(1987)

Rock the Night è un brano degli Europe scritto dal frontman della band Joey Tempest nel 1984 mentre il gruppo era impegnato nel Wings of Tomorrow Tour e pubblicato come singolo per la prima volta nel 1985, tratto dall' EP On the Loose, colonna sonora dell'omonimo cortometraggio (32 min.) uscito nello stesso anno. In seguito il brano verrà riarrangiato ed interamente re-inciso per essere incluso nel terzo album del gruppo The Final Countdown del 1986, dal quale, nello stesso anno, verrà nuovamente estratto come singolo.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

È stata la prima grande hit in Svezia e diventerà uno dei singoli di supporto per l'album The Final Countdown. La melodia, dai ritmi piuttosto veloci è divenuta famosa per la spontaneità che la contraddistingue e per i cori trascinanti, oltre che per gli assoli di chitarra. Scritta da Joey Tempest, ancora oggi è ricordata come uno dei maggiori successi degli anni ottanta e degli Europe.

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Esistono due videoclip di "Rock the Night." L'originale del 1985 vede la band suonare in un piccolo garage, mentre il secondo (il più popolare) è stato girato all'Hard Rock Cafe di Stoccolma nel 1986. La seconda versione del video segna una delle prime apparizioni pubbliche del nuovo chitarrista Kee Marcello (sostituto di John Norum) come chitarrista degli Europe.

Tracce del singolo[modifica | modifica wikitesto]

Versione del 1985
  1. Rock the Night – 4:03
  2. Seven Doors Hotel (nuova versione) – 5:03
Versione del 1986
  1. Rock the Night (nuova versione) – 4:03
  2. Seven Doors Hotel (nuova versione) – 5:03

B-Side[modifica | modifica wikitesto]

La b-side del singolo (per entrambe le versioni) è Seven Doors Hotel, brano originariamente contenuto nell'album di debutto della band, Europe, e qui presentato in una nuova versione sostanzialmente più lenta e corta (rispetto alla versione originale manca infatti tutta la terza strofa, che in realtà era già una ripetizione della prima).

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1985) Posizione
massima
Svezia[1] 4
Classifica (1986/87) Posizione
massima
Australia[2] 22
Austria[3] 11
Belgio (Fiandre)[4] 2
Canada[5] 64
Francia[6] 7
Finlandia[7] 17
Germania[8] 17
Irlanda[9] 9
Italia[10] 4
Paesi Bassi[11] 2
Regno Unito[12] 12
Spagna[13] 6
Stati Uniti[14] 30
Stati Uniti (mainstream rock)[14] 22
Svizzera[15] 6

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1986) Posizione
Paesi Bassi[16] 90
Classifica (1987) Posizione
Belgio (Fiandre)[17] 90
Francia[18] 47
Italia[19] 41

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Swedish Charts – Europe – Rock the Night, swedishcharts.com.
  2. ^ David Kent, Australian Chart Book 1970–1992, Australian Chart Book, St Ives, N.S.W, 1993, ISBN 0-646-11917-6.
  3. ^ (DE) Austrian Charts – Europe – Rock the Night, austriancharts.at.
  4. ^ (BE) Ultratop.be – Europe – Rock the Night, ultratop.be.
  5. ^ (EN) Top Singles - Volume 46, No. 13, July 04 1987, su Collectionscanada.gc.ca, Library and Archives Canada. URL consultato il 1º febbraio 2014.
  6. ^ (EN) French Charts – Europe – Rock the Night, lescharts.com.
  7. ^ (FI) Timo Pennanen, Sisältää hitin - levyt ja esittäjät Suomen musiikkilistoilla vuodesta 1972, 1ª ed., Helsinki, Kustannusosakeyhtiö Otava, 2006, ISBN 978-951-1-21053-5.
  8. ^ (DE) German Charts – Europe – Rock the Night, offiziellecharts.de.
  9. ^ Irish Recorded Music Association, Search the Charts - Rock the Night, Fireball Media. URL consultato il 1º febbraio 2014.
  10. ^ Hit Parade Italia - Indice per Interprete: E, Hit Parade Italia. URL consultato il 10 novembre 2014.
  11. ^ (NL) Dutch Charts – Europe – Rock the Night, dutchcharts.nl.
  12. ^ (EN) Chart Archive – Europe – Rock the Night, Chart Stats. URL consultato il 24 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 24 aprile 2015).
  13. ^ Fernando Salaverri, Sólo éxitos: año a año, 1959–2002, 1ª ed., Spagna, Fundación Autor-SGAE, settembre 2005, ISBN 84-8048-639-2.
  14. ^ a b (EN) Allmusic (Europe charts and awards), All Media Network.
  15. ^ (DE) Swiss Charts – Europe – Rock the Night, swisscharts.com.
  16. ^ (NL) Dutch charts jaaroverzichten 1986, dutchcharts.nl. URL consultato il 24 giugno 2014.
  17. ^ (NL) Jaaroverzichten 1987, Ultratop. Hung Medien. URL consultato il 1º febbraio 2014.
  18. ^ (FR) TOP – 1987, Top-france.fr. URL consultato il 1º febbraio 2014.
  19. ^ I singoli più venduti del 1987, hitparadeitalia.it. URL consultato il 10 novembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]